Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Latest

Belen Rodriguez, il ritratto di famiglia con De Martino e Santiago fa impazzire i fan

4632112_1821_belen_de_martino_santiago_barca_oggiBelen Rodriguez e il ritratto di famiglia che fa esplodere il web. La show girl argentina con Stefano De Martino e il piccolo Santiago in una tenera foto di famiglia sullo yacht fanno impazzire i fan. La coppia con il figlio sta trascorrendo le vacanze a bordo di una barca extra lusso sul Mediterraneo tra Spagna e Italia e l’ultimo scatto postato su Instagram li ritrae tutti assieme seduti sulla scaletta della barca extra lusso. De Martino super tatuato e muscoloso abbraccia la sua amata Belen, occhi chiusi e sembra quasi dormire tra le sue braccia. Insieme a loro c’è pure il piccolo Santiago.

Una foto che sembra un vero e proprio ritratto di nozze e trasmette tenerezza e amore: tant’è che in poche ore ha raccolto migliaia di like e commenti positivi.

Tra questi, anche quelli di moltissimi fan che chiedono a Belen quando partorirà un nuovo bambino, in particolare tutti vorrebbero una femminuccia per formare con Santiago la coppia di figli ideale. Nelle scorse settimane si era parlato di una possibile gravidanza per Belen. Chissà che la Rodriguez e Stefano De Martino non stiano davvero progettando un nuovo figlio. E chissà se la vacanza da sogno a bordo dello yacht non sia portatrice di clamorose novità…

Elisa Isoardi in topless: ecco la mia estate libera

C_2_articolo_3220988_upiImagepp“E’ un momento buono, di serenità, di stabilità. Mi sento libera di fare ciò che voglio…”. Elisa Isoardi posa per la copertina del settimanale Gente con il seno nudo tra le mani, bella e sorridente, ma soprattutto sexy e audace come mai prima. “Ho ripreso in mano la mia vita dopo un periodo personale non semplice, di scelte e cambiamenti” confida.

“Ne sono uscita. Da sola – aggiunge la Isoardi – Mi sono riscoperta coraggiosa e con una forza che non immaginavo di avere. Oggi sono fiera e forse traspare”. E parla apertamente anche del suo amore finito per Matteo Salvini. “La solitudine all’interno della coppia mi ha portato a chiudere. Mi sono fatta molte domande, ho cercato di capire se e dove avessi sbagliato. Prendere decisioni, seppur complesse e sofferte, porta a una crescita e io oggi se mi guardo allo specchio mi vedo più donna, più saggia”.

E’ schietta, spontanea, una bellezza vera e mediterranea. “Sono una buona forchetta… – ammette – Comunque, ho smaltito tre chili, gli altri due preferirei mantenerli, tonificando il corpo, perché rendono il mio viso più armonico, disteso. Non sono mai stata schiava né dello specchio né della bilancia, perché ho sempre puntato su ciò che va dal collo in su…”.

“Ogni donna dovrebbe essere orgogliosa di se stessa, anche se ha qualche chilo in più. Non sono una modella ci sta che in una quaranta non ci entri” spiega Elisa che nel servizio di Gente è irresistibile.

Per ora si professa single, ma gli ammiratori ovviamente non mancano. “Ci sono e sono tanti. Anche insospettabili. Per il momento però sto bene con me stessa”.

Taylor Mega e la sua prima volta: «A 14 anni in un macchina di merd*. È stato orribile»

4630347_1336_taylor_mega_priva_volta (1)Taylor Mega si lascia andare alle confidenze e racconta la sua prima volta. L’influencer, che ultimamente ha preso parte all’Isola dei Famosi e poi al Grande Fratello Vip come guest star, ha risposto alle domande di alcuni follower su Instagram.

La domanda infatti è partita proprio dalla rete, dove un fan ha chiesto delucidazioni rispetto alla sua prima volta. Stando a quanto riferito da Taylor Mega la cosa non è stata propriamente romantica e, col suo modo diretto, ha fatto intendere di non serbare un buon ricordo: “Quattordici anni- ha svelato sul social – ed era stato orribile. In un parcheggio dentro una macchina (di merda). Terribile proprio”. Se la prima esperienza non è andata troppo bene però Taylor ha avuto altre occasioni: “Però il tipo – ha aggiunto – era ben dotato così poi mi ci sono fidanzata per un anno”.

Recentemente si è tornato a parlare dell’influencer per via di un suo ipotetico rifiuto alla reclusione nella casa della nuova edizione del Grande Fratello Vip. Lei infatti dopo aver partecipato a reality e salottini tv, vorrebbe fare il grande salto da attrice e provare a sfondare sul grande schermo.

Aida Yespica e il ritorno con Geppy Lama: «Ci amiamo. Voglio un figlio, ora partiamo per la luna di miele»

giuseppe-lama-aida-yespica_20143107Aida Yepsica conferma il ritorno di fiamma con Geppy Lama e confessa di volere un secondo figlio. La showgirl venezuelana è tornata fra le braccia del suo ex, con cui era fidanzata mentre partecipava al Grande Fratello Vip, dov’è stata molto vicina a Jeremias Rodriguez, e dopo numerosi avvistamenti da parte dei paparazzi e indizi social confessa: “Ora posso dirlo, ci amiamo”.

La loro infatti è stata una storia travagliata: “Ci siamo lasciati e ripresi – ha fatto sapere la Yespica a “Spy” –
Adesso io e Geppy abbiamo trovato la nostra stabilità. Stiamo bene, andiamo d’accordo e, ora posso dirlo, ci amiamo”.
La Yespica pensa a una seconda maternità dopo il figlio Aron, nato dalla sua relazione con Matteo Ferrari, e non lo nasconde: “E’ una persona sempre presente con mio figlio. Aron lo adora, scherzano tantissimo ma, cosa più importante di tutte, si rispettano. A me piacerebbe tanto avere un secondo figlio, ma aspettiamo.

Effettivamente la nostra è stata una storia travagliata. Però abbiamo trovato la nostra stabilità, ma vediamo più avanti cosa succederà. Io, da come l’ho visto con mio figlio, penso già che Geppy sarebbe un buon padre”.
Ora continueranno le loro vacanze con una luna di miele: “Ad agosto mio figlio non sarà con me ed io e Geppy faremo un’altra vacanza. Diciamo che sarà una luna di miele. Andremo a Bali o in Thailandia per venti giorni”.

Mara Carfagna, tuffi dallo yacht e baci in acqua: l’estate all’Argentario è indimenticabile

C_2_fotogallery_3100441_upiFoto1F-1-768x432Mara Carfagna si sta godendo le vacanze all’Argentario e il settimanale “Gente” ha documentato tutto pubblicando gli scatti in bikini mentre si tuffa o bacia il compagno Alessandro Ruben in acqua. Atletica e dal fisico invidiabile, la vicepresidente della Camera dei Deputati resta pur sempre un’ex miss. Il corpo in bella vista è mozzafiato e le docce sono “bollenti”.

La parlamentare è stata fotografata dal settimanale “Gente” mentre si gode il sole e il mare a bordo dello yacht di alcuni amici. Il bikini nero elegante mette in mostra le curve e l’obbiettivo del fotografo riesce a immortalare anche il lato B perfetto mentre risale la scaletta dell’imbarcazione. Nelle foto pubblicate dal settimanale c’è spazio anche per le effusioni e le coccole tra le onde.

Juve femminile, ex calciatrice accusa: «Ronaldo e lo stupro, ci dicevano di non parlarne»

4633419_0953_juventus_calciatrice_accusa_ronaldo_stupro_ci_dicevano_di_tacere«Non potevamo parlarne, ci hanno detto di non fare mai riferimento a quella storia»: con queste parole Petronella Ekroth, svedese, ex giocatrice della Juventus femminile e ora tornata in patria nel Djurgardens, ha raccontato il clima nel club bianconero riguardo il caso delle accuse di stupro nei confronti di Cristiano Ronaldo.

L’ex Pallone d’oro qualche mese fa stava facendo i conti con le accuse di Kathryn Mayorga, un caso che non si è ancora chiuso del tutto: e la Ekroth, in un’intervista a Expressen, ha raccontato come la società si sia raccomandata con le giocatrici di tacere. «Dovevamo mantenere un profilo basso e lavorare – ha detto – mi sentivo imprigionata, come se le mie opinioni non esistessero».

Petronella da un lato tende la mano («Capisco perché la Juventus lo faccia»), dall’altro però lancia siluri: «Ho vissuto momenti speciali, ma le mie idee sul rispetto delle persone sono diverse – ha aggiunto – Penso che le straniere non siano trattate allo stesso modo delle italiane». La Ekroth è tornata in patria dopo un solo anno in bianconero, nella scorsa trionfale stagione in cui la Juve ha vinto lo scudetto.

Rihanna cerca inquilini per la sua villa a Hollywood: ecco quanto costa l’affitto

b5b9dec2-ab99-11e9-9767-ab5e06dfb58eQuattro camere da letto, una grande piscina e persino una sala cinema. La casa di proprietà di Rihanna a Hollywood è una villa da sogni, eppure la popstar non ci ha mai abitato. Preferisce, invece, cercare gli inquilini perfetti, che abbiano le giuste credenziali e un adeguato conto in banca. Per viverci, infatti, è necessario sborsare 31mila euro al mese.

La villa per cui cerca inquilini è composta da quattro camere da letto, quattro bagni, un cancello elettrico, un’alta siepe e una guesthouse per lo staff. Diverse stanze sono arredate con pavimento in marmo e lampadari d’oro e c’è anche una palestra in cui potersi allenare. La proprietà era stata messa in vendita alla fine del 2018 perché Rihanna era rimasta colpita da un episodio spiacevole: un fan era riuscito a introdursi in casa indisturbato e a trascorrere 12 ore tra le sue cose prima di essere arrestato dalla polizia. Senza acquirenti, la cantante ha optato per l’affitto.

Rihanna è stata eletta da “Forbes” la cantante più ricca del mondo. Il magazine economico ha stabilito che la ricchezza della star raggiunge i 600 milioni di dollari (circa 531 milioni di euro). Non sono un mistero neanche le sue capacità imprenditoriali. La popstar ha fatto una serie di investimenti immobiliari nell’ultimo periodo: possiede un’abitazione alle Barbados da 20 milioni di euro, una casa a Londra da 8 milioni di euro e infine un appartamento di lusso a Westwood, in California da oltre 800 mila euro. Contribuiscono al bilancio l’attività di stilista di lingerie e quella di ideatrice di una linea di make up.

Sarah Nile, la ricordate? Dopo il Gf 10 ha cambiato lavoro: ecco cosa fa oggi

sara-8Sarah Nile è stata una concorrente del Grande Fratello 10. Quando nel 2009 entro nella Casa di Cinecittà, fece parlare di sé per i baci saffici con Veronica Ciardi. È sempre stata una ragazza disinibita: la bella napoletana è apparsa anche sulla copertina di PlayBoy. Dopo la partecipazione al reality di Canale 5, ha continuato a lavorare nel mondo della moda come modella. Oggi, splendida 33enne, è sposata e fa l’assistente di Silvio Smeraglia, noto chirurgo estetico delle star. Sarah Nile è sempre meravigliosa: avrà ceduto anche lei alla tentazione del ritocchino?

Sharon Stone e il dramma dell’ictus: «Io come Lady Diana, dimenticata da chi diceva di amarmi»

16245228-0-image-a-40_1563529557427Intervenendo come testimonial a un evento benefico, la popolare attrice, divenuta famosa a livello mondiale grazie a Basic Instinct, ha raccontato il proprio dramma personale a Variety. Dopo il grave aneurisma che l’aveva colpita, Sharon Stone fu ricoverata d’urgenza e sottoposta ad un lungo e delicato intervento chirurgico, a cui poi aveva fatto seguito un lungo percorso di riabilitazione. Il malore accusato 18 anni fa aveva fatto temere non solo per la carriera, ma per la stessa vita dell’attrice, che a distanza di tutto questo tempo ha deciso di togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

«Non smetterò mai di ringraziare tutti i medici che mi hanno salvato la vita. Dopo essere sopravvissuta, fui costretta a ricominciare da zero, nel vero senso della parola. Dovevo imparare di nuovo a fare cose elementari, come camminare, parlare e scrivere; il tutto, mentre lottavo per la custodia legale di mio figlio Roan» – racconta oggi Sharon Stone – «Sono stata trattata in modo crudele e brutale da tutti, dalle mie colleghe alla giudice che si occupò del caso della custodia di mio figlio. In quel momento ho capito una cosa: la gente non ha la minima idea di quanto possa essere pericoloso un ictus e quanto possa essere faticoso riprendersi totalmente: mi ci sono voluti sette anni e in quel periodo ho visto la mia carriera svanire, anche se ho sofferto soprattutto per aver perso mio figlio».

Il ritorno di Sharon Stone nel mondo dello spettacolo arrivò solo qualche anno dopo, grazie ad un accordo che la fece diventare testimonial di Dior: «In tutto il periodo successivo all’ictus ho perso tutto ciò che avevo: la casa, la carriera, la famiglia. Mi tolsero mio figlio, mi sentii come se mi avessero tolto anche la mia stessa identità. Sprofondai sempre di più e mi sono sentita come la fenice: mi hanno bruciato fino alla fine e ora non sono più nulla di ciò che ero stata fino a quel momento». L’attrice, poi, arriva a paragonarsi all’amica Lady Diana: «Come lei, mi sono sentita facilmente dimenticata da chi diceva di amarmi».

Love Giver, Anna insegna sesso ai disabili: «In Italia trattata da prostituta»

4632291_1919_lovegiver_assistenza_sessuale_disabili_oeas_anna_pierobon_7_1024x683Anna Pierobon, 34 anni, è una delle prime operatrici all’emotività, affettività e sessualità per disabili (O.E.A.S) in Italia. Una laurea in filosofia e un lavoro da fotografa, ha iniziato senza paura il suo percorso presso il comitato per l’assistenza sessuale alle persone con disabilità «Love Giver», andando dritta contro tabù e pregiudizi.

Come si è avvicinata al mondo dell’assistenza sessuale?
«Ho la fortuna di avere una formazione laica e un buon rapporto con la sessualità. E poi, tutto parte da un presupposto semplice: tutti dobbiamo impegnarci in qualcosa che vada oltre noi stessi. Ciascuno secondo le proprie inclinazioni e possibilità».

E lei ha scelto di diventare un’Oeas. Che cosa significa?
«Significa prendersi cura di persone con disabilità (fisica, psichica o cognitiva) e guidarle nella gestione della propria sessualità, con lo scopo di renderle indipendenti nell’ambito sessuale».

Nella pratica, come?
«Ogni percorso è diverso e personalizzato. In ogni caso si tratta di educazione alla masturbazione. Sempre allo scopo di rendere autonoma la persona. Ovviamente esistono dei limiti precisi: nessun tipo di rapporto fisico né orale, né baci, per intenderci».

Spesso si pensa che siano solo uomini ad aver bisogno di questo tipo di assistenza.
«È molto triste che ancora vengano fatte queste distinzioni. L’esigenza è assolutamente alla pari, tanto che negli anni le richieste da parte di donne sono cresciute».

E i pregiudizi verso la sua professione, ci sono?
«Tanti. Soprattutto da chi non vive e non conosce il problema. Spesso chi ha una disabilità viene percepito come assessuato, o si pensa che la sua salute sessuale non importi. E questo è un tema ancora poco conosciuto e quindi facilmente travisabile»

In che senso?
«Molti confondono l’assistenza sessuale con la prostituzione, ad esempio. Ma sono due cose ben diverse. Il mio intervento è educativo e di supporto, non una prestazione sessuale».

E le critiche?
«Non mi hanno mai spaventata, anzi. Le offese gratuite che piovono da chi non ha tempo per pensare prima di aprire bocca, non mi fanno effetto. Soprattutto se chi parla si nasconde dietro un computer. A fare i leoni da tastiera siamo buoni tutti. La verità è che se il problema non tocca direttamente te è facile parlare, le sofferenze altrui spesso ci colpiscono giusto i 60 secondi di uno spot pietistico che passa in televisione».