Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Latest

Due giugno, accoltella un ufficiale alle prove della parata: «Mi hanno impiantato un microchip»

Una donna di 43 anni, Elena Cazacu, è stata arrestata questa mattina a Ravenna per aver aggredito con un coltello un ufficiale della Guardia Costiera, il capitano di vascello Diego Tomat, ferendolo durante le prove, che erano appena finite, della cerimonia della Festa della Repubblica, in piazza del Popolo. Alla donna con doppio passaporto, moldavo e romeno, vengono contestati i reati di tentato omicidio, lesioni personali aggravate dal fatto che l’aggressione sia avvenuta ai danni di un pubblico ufficiale, e violenza su pubblico ufficiale.4530225_0946_elena_kazaku_ravenna_accoltellamento_parata

Cazacu è stata disarmata grazie all’intervento del comandante della polizia municipale Andrea Giacomini, 44 anni, che racconta all’Adnkronos l’episodio. «Mentre stavano terminando le prove per la cerimonia del 2 giugno – spiega – una donna ha aggredito alle spalle con un coltello il capitano Tomat, gridando frasi contro i militari, citando Putin e Berlusconi e sostenendo di essere un ufficiale dell’esercito russo. Ha denunciato costrizioni, violenze sessuali a suo danno e sequestri a opera di generali russi. Nel suo delirio identificava come nemici le forze dell’ordine che erano tutte presenti e, in particolare, la sua rabbia si è rivolta contro il comandante di vascello che rappresentava, in quest’occasione, la massima autorità sul campo».

«Lo ha colpito – racconta – con un coltello con una impugnatura simile a una pistola, probabilmente usato nella caccia, un’arma che ha una possibilità maggiore rispetto ai normali coltelli di affondare nella carne ma, per fortuna, non ha spinto la lama fino in fondo, ma ha ferito il comandante sopra l’orecchio, sotto e sul collo, provocandogli lesioni superficiali». «Al momento dell’aggressione – spiega – l’ufficiale si è allontanato ma la donna ha continuato a inveire contro di lui, incalzandolo con il coltello e gridando di avere anche microchip nel corpo che le sarebbe stato impiantato dai servizi segreti». «A questo punto – racconta Giacomini – le ho afferrato il braccio, procurandole una torsione e l’ho atterrata. Ho preso un paio manette in prestito da un agente di polizia e l’ho fatta sedere su una panchina finché non è stata portata via».

La donna ha precedenti per violenza domestica e per un’aggressione ai carabinieri a Galeata (Forlì-Cesena). L’ufficiale è stato dimesso con 15 giorni di prognosi. «La donna – riferisce Giacomini – è un’atleta, con una forma fisica invidiabile e una notevole forza, tutte caratteristiche che sarebbero compatibili con una sua appartenenza alle forze armate, come ha sostenuto, ma, molto probabilmente, soffre di problemi psichici».

In mattinata, sulla sua pagina Facebook aveva postato delle frasi minacciose: ‘Oggi bomba a Ravenna’ e poi ‘Generale russo Cazacu Elena’. La donna rimarrà in carcere per l’interrogatorio di garanzia e si sta valutando la sua espulsione, anche se cittadina straniera comunitaria, per motivi di ordine pubblico.

Belen e De Martino a Ibiza da soli: passione alle stelle

C_2_articolo_3209594_upiImageppPrima la vacanza di famiglia, poi una sorta di luna di miele ripercorrendo i luoghi del cuore. A Ibiza Stefano De Martino e Belen si ritrovano innamorati persi come una volta. Ripartono da quel mare che tanto amano e tanto li unisce e si preparano ad allargare la famiglia. Nei social video e foto parlano la stessa lingua d’amore: scatti simili, una sola prospettiva e mani che si incrociano ancora.

Belen sfodera bikini da togliere il fiato, De Martino prende il sole e si lascia coccolare dalla moglie con una colazione all’aperto, inquadrano le stesse finestre e gli stessi dettagli, poi si regalano un intreccio di mani e di passione. La didascalia è solo un cuore che la dice lunga sulla loro storia d’amore più appassionata che mai.

Mark Caltagirone ad Amici 18, lo scherzo di Maria De Filippi a Sabrina Ferilli e la frecciatina: «anche se non siamo sotto testata giornalistica»

sabrina_ferilli__thumb660x453Mark Caltagirone ospite speciale della semifinale di Amici 18 che stiamo seguendo in diretta su Leggo.it. Maria De Filippi fa uno scherzo a Sabrina Ferilli che ritorna a ricoprire il ruolo di giudice per una sera. Torna l’iconico gioco delle cabine e tra gli intrusi arriva anche il “fidanzato” di Pamela Prati. Arriva anche una frecciatina: «anche se non siamo sotto testata giornalistica».

Il giallo dell’anno, ovvero il non matrimonio tra Pamela Prati e Mark Caltagirone è ufficialmente motivo di divertimento. Dopo i bellissimi meme su internete, anche Maria De Filippi mette il suo sigillo.
Durante il gioco delle cabine, ritornato appositamente per Sabrina Ferilli giudice per una sera, Maria De Filippi fa entrare anche Mark Caltagirone, con una bella frecciatinae: «anche se non siamo sotto testata giornalistica». Ad entrare però non è il fidanzato di Pamela Prati, ovviamente, ma un fantasma. Scoppiano tutti a ridere, la Ferilli commenta: «Prendiamola con simapatia che è meglio».

Pino Insegno di nuovo papà: «Festeggio i sessant’anni con il quarto figlio»

4498267_1931_pino_insegno_oggi_figlio_ultime_notizieIl prossimo 30 agosto Pino Insegno spegnerà sessanta candeline e come regalo arriverà il suo quarto figlio. L’attore e doppiatore infatti è fidanzato con l’attrice Alessia Narraro che adesso è al sesto mese di gravidanza e con la bella stagione diventerà papà per la quarta volta.

Un bel presente per i suoi sessanta anni: “In effetti il nuovo bebè arriverà proprio in quel periodo – ha fatto sapere a “Vero” – visto che mia moglie Alessia è già al sesto mese, di gravidanza. La nostra sarà un’estate all’insegna dei festeggiamenti”
Il quartogenito sarà un maschietto: “Sappiamo che si tratta di un, altro maschietto. Il quarto fiocco azzurro, ma va bene così. Certo, se fosse arrivata una femminuccia mi avrebbe fatto immensamente piacere ma, ripeto, sono felice così. Non vedo l’ora che nasca per vedere crescere àncora di più la mia famiglia”.

Il suo progetto era quello di fermarsi a tre: “È successo che, alla fine abbiamo deciso di allargare ulteriormente la nostra famiglia e questo mi regala una grandissima gioia. Questo quarto figlio lo considero un nuovo, grandissimo dono che la vita mi ha fatto”.
Pino insegno è già papà di Matteo e Francesco, nati dal suo precedente matrimonio con la conduttrice Roberta Lanfranchi e Alessandro, figlio dell’attore e di Alessia Navarro.

Kate e William, una famiglia felice con i figli al parco

4503454_1102_collage_royal_family (1)Ecco la futura coppia reale nella natura con i piccoli George, Charlotte e Louis, tra esplorazioni, giochi e giri sull’altalena. Ma dove sono state scattate queste foto che sono diventate virali facendo subito il giro del mondo? Nel Back to Nature, il giardino ideato (tra gli altri) dalla duchessa di Cambridge per l’edizione 2019 del Chelsea Flower Show.

Una famiglia da favola che continua a emozionare tutti, con questi piccoli gesti. Con George e Charlotte che corrono a piedi nudi e camminano lungo il ruscello e si divertono, e lo stesso vale per il piccolo Louis che, sotto lo sguardo attento di papà William, muove i suoi primi passi. Un giorno di festa o, come sussurrano i maligni, una sfida lanciata alla famiglia social “rivale”, quella di Meghan Marke e Harry?

Raffaella Fico: “Guarda quanto è sexy Balotelli”

C_2_articolo_3209618_upiImageppAlessandro Moggi sparisce dal profilo social di Raffaella Fico e, a sorpresa, compaiono una serie di siparietti divertenti con Mario Balotelli. Se la showgirl e il fidanzato non si seguono più e non danno più notizie di coppia (sparite pure le immagini insieme), i segnali di un riavvicinamento tra la Fico e SuperMario sono evidenti. L’ultimo è uno scambio di foto e commenti simpatici: lei filmata da lui mentre dorme a bocca aperta e lui fotografato da lei mentre fa una smorfia.

Il filo conduttore è la figlia Pia, che li ha avvicinanti come nessuno mai avrebbe pensato. Sono stati distanti, lontani e divisi, poi poco alla volta per il bene della loro figlioletta hanno iniziato un graduale riavvicinamento. Ora addirittura paiono complici nei siparietti social. Li fanno sempre nel nome di Pia, eppure sembra che tra loro si sia riaccesa la scintilla.

“Chi dorme non piglia…? Pia guarda che sexy la tua mamma quando dorme!” scrive il calciatore in una foto in cui mostra la Fico che dorme a bocca aperta. “Pia, guarda papà com’è sexy!” replica Raffaella postando una foto di Balotelli mentre fa le smorfie con la bocca e aggiunge nella didascalia: “Chi la fa l’aspetti” con tante faccine sorridenti. Un follower attacca Raffaella con un insulto poco gradevole e subito il giocatore scrive in difesa della ex. La sintonia è evidente. I fan sperano in un lieto fine alla De Martino…

Cannes, le lacrime di Alain Delon per la Palma dʼoro: “Ora può finire la mia vita”

C_2_articolo_3209580_upiImageppOvazione di dieci minuti per Alain Delon, che non ha retto l’emozione ed è crollato in lacrime durante la cerimonia di consegna della Palma d’oro. “Penso a questo come alla fine della mia carriera, alla fine della mia vita”, ha dichiarato di fronte al pubblico che lo applaudiva. Al braccio della figlia Anouchka, che gli ha consegnato il premio, l’83 enne ha sussurrato “penso a Mireille (Darc) e a Romy (Schneider)”, riferendosi ai due più grandi amori della sua vita.

“Ho pensato a questo premio come alla fine della mia carriera, alla fine della mia vita, un omaggio postumo” ha detto l’attore senza nascondere che la vecchiaia per lui leggenda del cinema “è un periodo difficile, davvero duro”. “Non volevo questa Palma d’oro, non spetta a me ma ai registi che mi hanno diretto. A Visconti, a Rene Clement, a Melville, a Jacques Deray. Loro non ci sono più e io la accetto per loro”, ha dichiarato commosso.

“Il regista del mio primo film, ‘Godot’, Yves Allegret mi diede la regola che mi hanno ripetuto anche i grandi e che poi ho seguito per tutta la mia carriera: non recitare guarda, ascolta, sii te stesso. Non fare l’attore, vivi. Ecco da quel momento ho vissuto tutti i miei ruoli”, ha raccontato Delon al pubblico.

Bobo Vieri e le gioie della paternità: smorfie e coccole alla piccola Stella

4503342_0927_bobo_vieri_figlia_stellaVita da papà per Bobo Vieri, alle prese con pappe e pannolini da quando è nata la sua piccola Stella, la figlia avuta da Costanza Caracciolo. La quotidianità è completamente cambiata e sono lontani i tempi in cui Christian era noto come “bomberone” o “latin lover”. L’ex calciatore ha messo la testa a posto e ora si gode le gioie della paternità.

Il settimanale “Chi” ha pubblicato le foto di Vieri con in braccio la piccola Stella. Padre e figlia sono stati immortalati a Milano tra coccole e smorfie divertenti. Lui la tiene tra le mani, cerca di suscitare in lei qualche sorriso e la riempie di baci.

Costanza e Bobo stanno insieme dal 2017, e dopo la nascita di Stella si sono sposati in gran segreto. Alle spalle la perdita del loro primo figlio, ma per fortuna hanno avuto la gioia di diventare genitori. L’obiettivo ora è quello di trasferirsi a Miami con tutta la famiglia. Vieri sta già preparando la terza edizione della Bobo Summer Cup.

Deborah uccide il padre violento: «Tutto il quartiere sapeva delle botte». Non coltellate ma un pugno all’orecchio

4503361_0940_deborah_sciacquatori_uccide_padre_roma_monterotondoTutti sapevano, ma nessuno era mai intervenuto. Voleva difendere lei stessa e sua madre Deborah Sciacquatori, la 19enne fermata a Monterotondo (Roma) dopo aver ucciso suo padre Lorenzo, 41 anni: l’uomo, dopo l’ennesima lite, è stato colpito dalla figlia ed è morto poco dopo l’arrivo in ospedale. La compagna dell’uomo, madre della ragazza, lo aveva già denunciato per maltrattamenti ma questo non era bastato a fermare l’inferno in famiglia fatto di minacce, insulte, violenze e botte, complice l’alcol.

Come scrive Repubblica questa mattina, Deborah, studentessa del liceo artistico, è descritta da chi la conosce come una bravissima ragazza: «Le vogliamo tutti bene, è la ragazza più brava del mondo ma il padre le aveva spento il sorriso», le parole di un conoscente. E di quell’incubo, con il papà violento che picchiava sua madre, Deborah non aveva mai raccontato niente a nessuno: «Lo sapevamo tutti, tutto il quartiere, ma lei non ha mai detto una parola», ha detto un altro conoscente.

Ad uccidere Lorenzo Sciacquatori non sarebbe stata una coltellata come sembrava inizialmente, ma un fortissimo pugno dato da Deborah, appassionata di boxe come suo padre (ex pugile) all’uomo, colpito all’orecchio: il pugno avrebbe provocato un’emorragia interna che gli è stata fatale. Sulle cause della morte, maggiore chiarezza potrà essere dat dall’autopsia: «Volevo solo difendere mia madre e mia nonna», ha detto Deborah, sotto choc, agli agenti che sono intervenuti. Ora è ai domiciliari.

PM VALUTANO LEGITTIMA DIFESA La posizione di Deborah è ora al vaglio dei magistrati: sebbene la 19enne – esperta di boxe – rischi l’accusa di omicidio, la procura di Tivoli valuterà se ci sono le circostanze per riconoscere la legittima difesa. All’alba di domenica Lorenzo, ubriaco, tornato a casa avrebbe iniziato ad inveire contro la compagna, l’anziana madre e la stessa figlia Deborah: le tre donne, insieme alla sorella della vittima arrivata anche lei in quel momento, hanno deciso intorno alle 8 di lasciare la casa per paura di conseguenze più gravi. Ma varcato il portone sono state raggiunte dall’uomo, che le avrebbe invitate con violenza a rientrare in casa.

A quel punto ha aggredito e picchiato anche la sua compagna: Deborah, per difendere sua madre, è intervenuta e ne è nata la colluttazione che è stata poi fatale al 41enne. La 19enne aveva un coltello (che aveva portato perché impaurita dal papà) ma secondo i primi esami non avrebbe colpito il padre con quello: le donne hanno poi chiamato i soccorsi ma invano, perché Lorenzo Sciacquatori è morto in ospedale. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Monterotondo coordinati dalla Procura di Tivoli, guidata da Francesco Menditto.

Dagli accertamenti è emerso che la donna già nel 2014 aveva denunciato il compagno per maltrattamenti e che l’uomo, da testimonianze raccolte, in più occasioni sarebbe stato autore di violenze in ambito domestico. La ragazza è stata ascoltata dai magistrati non solo per ricostruire la vicenda ma anche per accertare il quadro di violenze in cui è maturata la tragedia. Rischia l’accusa di omicidio ma sulla base di ulteriori accertamenti e dell’esame autoptico, la procura valuterà «l’eventuale esistenza della legittima difesa». Il pm di turno, intanto, d’intesa con il procuratore, ha stabilito che che la ragazza rimanga a disposizione della Procura.

Pamela Prati, che bordate da Anna Falchi: «Mark Caltagirone non esiste»

pamela_prati_anna_falchi_fiorello_17183213 (1)Pamela Prati è sulla bocca di tutti. Il nozze gate con Mark Caltagirone ha per forza di cosa attirato l’attenzione dello show business italiano. A parlare oggi, lanciando anche qualche bordata, è Anna Falchi. Intervistata da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro a Un Giorno da Pecora, con grande naturalezza, ha espresso le sue idee sulla vicenda.«Il matrimonio di Pamela Prati? L’idea che mi sono fatta è che le sia sfuggita di mano la situazione: ha annunciato questo evento per andare ospite un po’ di qua e di là, però lui non esiste». Tuttavia la Falchi non è apparsa molto sorpresa all’idea di un finto matrimonio. «Succede – ha detto – Un testo di legno è questo…» e ha indicato «sicuramente le sue agenti» come responsabili di tutto.

Durante la trasmissione di Rai Radio1 la showgirl ha affrontato anche il discorso di Fiorello, suo ex fidanzato dal 1994 al 1996. Molto freddamente ha ammesso di non avergli fatto gli auguri per il compleanno. «Sono storie prescritte, fanno parte del passato – ammette – Non sono rimasta amica dei miei ex fidanzati, a parte Max Biaggi. Per gli altri…vuoto totale». Sul ritorno in Rai di Fiorello il tono non cambia: «Mi dispiace per Fazio però. Da quel che dicono…». Al contrario è molto felice del ritorno di Luttazzi: «Sarei molto contenta. L’ultima volta abbiamo fatto tv insieme…mi piacerebbe tornare, accanto a lui, almeno per una puntata».

Anna Falchi vorrebbe tornare in tv. «Qualcosa sul mondo del calcio – spiega – ma ora lo fanno solo le giornaliste, e io purtroppo non lo sono. Mi sarebbe piaciuto anche fare ‘la Prova del Cuoco’, che fa in maniera eccellente la Isoardi, che personalmente mi piace più della Clerici, è più sobria».

Grande tifosa laziale e presenza fissa in tribuna allo Stadio Olimpico, ammette però di non avere rapporto col presidente Lotito: «Quando lo vedo neanche mi saluta, è in competizione con me perché vuol esser l’unico simbolo della Lazio. E invece il vero simbolo dei biancocelesti sono io, è ovvio».