Michelle Hunziker si sbrodola, guarda che macchia!

L’ironia è di famiglia e così una macchia sul vestito si trasforma in un divertentissimo siparietto social. Aurora Ramazzotti, Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi escono a cena e al ristorante la showgirl si unge la camicia. La figlia Aurora non perde tempo e mentre la mamma posta su Instagram le foto della cena, lei gira un video con la macchia in primo piano.

C_2_articolo_3058497_upiImagepp

La serata si svela subito allegra: i tre salgono in auto e girano un video in cui annunciano che stanno andando fuori a cena. Tomaso fa le facce buffe, Aurora si agita in auto e Michelle filma divertita. Poi al ristorante ordinano i piatti e partono gli instagram story delle pietanze. La Hunziker però si macchia la camicia bianca e Aurora Ramazzotti le registra un filmino divertente in cui le due scherzano e ironizzano.
Michelle Hunziker nel pomeriggio era stata pizzicata al parco con le figlie più piccole. Dolcissima e tenera con Sole e Celeste la showgirl le aveva coccolate tra passeggiate e giri sull’altalena. Poi a casa, cambio di look e di programma. Si infila una camicia bianca in seta, raccoglie i capelli in uno chignon sopra la nuca e via per una cenetta con la figlia maggiore. La macchia imprevista non rovina certo l’atmosfera allegra e familiare. Anzi. Diventa occasione per uno spassoso video social…

Il bimbo rifiuta il latte dalla mamma, e lei fa una scoperta choc

La scoperta choc. Ogni volta che la madre gli offriva il seno per allattarlo, Teddy si rifiutava di nutristi. Un comportamento anomalo, che Sarah Boyle, una ragazza inglese di 26 anni all’inizio ha sottovalutato, pensando che le urla e i lamenti fossero solo capricci da neonato. Fino a quando ha notato che il bambino, che si disperava ogni volta che provava a poppare al seno destro, non batteva ciglio quando si attaccava a quello sinistro. All’inizio non l’avrebbe mai immaginato, ma il piccolo le stava salvando la vita.

Schermata 2017-02-21 alle 17.26.25_21172741

Sarah che lavora in un call center e vive a Staffordshire con il marito Steven, si è quindi recata dal medico di famiglia, che le ha diagnosticato un cancro al seno triplo di grado 2. Ora sta seguendo un ciclo di chemioterapia e giò programmato una doppia mastectomia, seguita da un intervento di ricostruzione del seno. “Teddy è il mio eroe – ha raccontato la giovane al ‘Mirror’ – Se non fosse stato per lui non avrei mai sospettato di avere il cancro. Il mio medico mi ha detto che l’allattamento al seno aiuta a rafforzare il legame tra la mamma e il bambino, nel mio caso ha fatto molto più di questo, mi ha salvato la vita”. Evidentemente il latte del seno destro, ha spiegato la 26enne, aveva un sapore diverso da quello sinistro: “Il mio medico non aveva mai visto niente di simile ed è rimasto sconcertato, stupito – ha affermato Sarah – ha detto che è stata una fortuna che abbia deciso di allattare, altrimenti la mia malattia non sarebbe mai stata scoperta”. Già nel 2013 Sarah aveva notato un nodulo al seno, ma i cinque controlli successivi avevano escluso la possibilità di un tumore maligno. I medici avevano parlato di una cisti.
Teddy è nato nel febbraio 2016 e dopo sei mesi ha iniziato ad andare “completamente fuori di testa” ogni volta che Sarah cercava di avvicinargli il seno destro: “Era diventato estremamente angosciato – ha spiegato – non voleva avere niente a che fare col seno destro, neanche essere abbracciato da quella parte del corpo”. Due mesi dopo essersi rivolta al suo medico, a Sarah è stato diagnosticato il tumore, scoperto tramite una radiografia al Royal Stoke University Hospital. “Teddy stava cercando di dirmi qualcosa – ha raccontato ancora Sarah, devastata dopo aver scoperto la patologia – E’ stato quello che si potrebbe chiamare istinto materno. Sono così orgogliosa di Teddy. Il cancro all’interno della cisti stava crescendo da tre mesi, cioè da quando Teddy aveva smesso di poppare dal mio seno”. Una volta avuta la diagnosi, Sarah ha dovuto interrompere completamente l’allattamento per iniziare un ciclo di chemioterapia, ed ora è a già a metà strada. “E’ stato triste perdere i capelli – ha sottolineato – ma fortunatamente ci sono un sacco di parrucche. Non avrei mai immaginato che avrei avuto il cancro così giovane, ma i medici dell’ospedale sono stati fantastici. Ora voglio dire alle altre donne di fare più controlli”.

Emily Ratajkowski a Milano, vestitissima

Chi si aspettava trasparenze, spacchi estremi o nudità è rimasto deluso: Emily Ratajkowski a Milano era vestitissima. Il total white Twinset di Simona Barbieri, spezzato dalla borsa animalier, era chic e lezioso. Sarà stata la paura per le foto hackerate, poi proposte illegalmente ai giornali di gossip?

Emily-Ratajkowski-Milano-total-Twinset

Sui social network Emily Ratajkowski non si risparmia: il suo successo mondiale è dovuto proprio alla generosità con cui dispensa agli 11 milioni di follower scatti hot. Ma quello che lei pubblica è solo la minima parte di quello che scatta. Ed è proprio ciò che ha fatto gola agli hacker, che si sono introdotti recentemente sul suo iCloud rubandole più di 200 scatti privati.
Nello store Twinset di via Manzoni erano in tantissimi ad accoglierla, sperando in un selfie con lei. Testimonial richiestissima, “Em Rata” è venuta per il lancio della campagna pubblicitaria estiva di Twinset, di cui è protagonista. Sorridente, disponibile e bellissima anche in pantaloni e cappottino, Emily Ratajkowski si è concessa a fan e fotografi mostrandosi in tutta la sua normalità: una 25enne molto bella, alle prese con un successo stratosferico, difficile da gestire.

MFW: Gigi, Kendall e Bella sbarcano in città

Durante la Milano Fashion Week si riversa in città un mare di modelle e aspiranti tali che affollano backstage e presentazioni. Ma, in fondo, sono solo tre le top che i fotografi rincorrono e che gli stiliti sperano di poter far sfilare sulle loro passerelle: Gigi Hadid, Bella Hadid e Kendall Jenner.

kika4626261_Romee-Strijd-Emily-Ratajkowski-Gigi-Hadid-Sara-Sampaio-640x396

Le tre super model sono già sbarcate a Milano, pronte per fitting e eventi. Ovviamente, sono già state paparazzate a spasso per il centro e mentre entravano in hotel.
Per loro niente make-up e abbigliamento casual. La più coperta è, stranamente, Kendall Jenner che opta per leggings in pelle e giaccone verde con cappuccio che le copre la testa. Dietro di lei il nuovo fidanzato, il rapper Asap Rocky.
Mood dal sapore militare anche per Gigi Hadid che, sotto il parka Yeezy, indossa un body accollato ma trasparente. Se Gigi sceglie dei jeans strappatissimi, la sorella Bella Hadid è più composta con un paio di Levi’s a sigaretta ma il cropped top nero svela la pancia piattissima.
Ecco lo street style delle modelle più richieste del mondo. Cosa metteranno in passerella?

Lo spinge giù dal letto perché russa, accende la luce e inorridisce: “È viola, non respira”

Un rumore talmente fastidioso da impedirle di dormire, così una donna ha spinto giù dal letto il compagno intimandogli di smettere di russare e lasciarla riposare. Ma a Lisa, mamma 25enne, è bastato allungare la mano e sentire che le lenzuola erano bagnate per capire che qualcosa non andava: accesa la luce, e ha visto che la faccia di Lewis era viola, non respirava più.

2272870_sindrome_brugada_lewis_little

“Ho chiamato l’ambulanza, mi è sembrato che ci mettesse un’eternità”, ha raccontato la giovane donna, inorridita nello scoprire che quello che credeva fosse un fastidioso russare era in realtà il rantolo dell’aria che stava lasciando per sempre il padre di suo figlio. Lisa Lee, che dice di aver perso la sua anima gemella, sapeva che Lewis Little soffriva di una condizione cardiaca chiamata sindrome di Brugada, tuttavia i medici avevano detto che si trattava di un caso a basso rischio. La donna ora ha lanciato una petizione in cui chiede che a chi soffre di tale sindrome venga impiantato un defibrillatore: è convinta che se Lewis ne avesse avuto uno, oggi sarebbe ancora vivo.

La neonata sta morendo, la sorellina le fa ​una pernacchia sul pancino e lei ritorna in vita

Una bambina è stato riportata in vita dalla sua sorella maggiore con una pernacchia sulla pancia, in quello che la famiglia hanno descritto come un “momento magico”. Poppy Smith, che ora ha due anni, ha subito danni cerebrali e i medici hanno avvertito i suoi genitori che le possibilità di sopravvivenza erano scarse.

2273582_sorellinapernacchiarianima

Ma come la sua sorella maggiore Macey, ora 12 anni, ha giocato con lui, la famiglia con grande stupore ha sentito la bambina ridere. Poppy ha superato le aspettative e ora, solo nove settimane dopo, sta gattonando di nuovo e può anche parlare più di prima. E i suoi genitori, Stephen, designer 34enne, e l’insegnante di sostegno Amy, 31 anni, da Barrow in Furness, nella contea della Cumbria, Nord Ovest dell’Inghilterra, dicono che è tutto merito di sua sorella. Stephen, che ora sta raccogliendo fondi con la moglie per pagare le cure del fisioterapista, utili a migliorare la mobilità di Poppy, ha detto al Mirror: “Macey ha fatto una pernacchia sul ventre e improvvisamente Poppy ha iniziato a ridere. Non potevamo crederci. Ora crediamo fermamente Poppy camminerà e parlare di nuovo”. A Poppy è stata diagnosticata la sindrome di Moebius, che vuol dire che i muscoli del suo viso non funzionano correttamente. “Stava solo sempre meglio ogni giorno” dice la madre. Aveva un paio di ricoveri ospedalieri, per problemi respiratori, ma i medici erano davvero soddisfatti con il progresso di Poppy, mentre si avvicinava il suo secondo compleanno, nel dicembre 2016. Poi, pochi giorni prima di compiere due anni, una mattina, non rispondeva. Sapevamo che stava succedendo qualcosa di pericoloso. Respirava ma a fatica”. Portata in Ospedale, dopo due giorni è stat vittima di una crisi peggiore. “I suoi occhi cominciavano a girarsi verso l’alto”, ha detto Stephen. Una radiografia del torace ha mostrato che i suoi polmoni erano pieni di liquido, era in atto un arresto respiratorio. Una risonanza magnetica ha rivelato risultati devastanti. “I medici ci ha portato in una stanza laterale e hanno detto che aveva un grave danno ipossico e cerebrale, non sapevano nemmeno se stesse per sopravvivere, è stato straziante”. Il giorno di Natale, Poppy è stata spostata in rianimazione. Continua il padre: “Poi, dopo la pernacchia, ci sono stati piccoli movimentii sulle braccia e le gambe. I medici hanno detto che si poteva trattare di riflessi spinali, ma io sentivo che fosse molto di più. Ora non possiamo credere agli incredibili progressi, anche i medici sono increduli, è stato un momento magico”.

Michelle Hunziker, giornata al parco con la figlia Sole e i cagnolini Lilly e Leone

Abbandonato per il momento il set televisivo e il bancone di “Striscia la notizia”, Michelle Hunziker si gode la famiglia e le prime giornate di caldo.

2273299_michelle_hunziker_sole_leone_lilly

La conduttrice è stata fotografata a Milano mentre si rilassa in un parco. Ad accompagnarla la figlia Sole, che gioca felice, e la coppia di cagnolini formati da mamma Lilly e il piccolo nuovo arrivo, Leone.

Fabrizio Corona fuori dal carcere, le prime foto dopo 4 mesi di detenzione

2273283_fabrizio_corona_carcereLe prime immagini di Fabrizio Corona fuori dal carcere.L’ex re dei paparazzi è stato sorpreso da “Chi”, in edicola domani, mentre esce sorridente dopo 4 mesi di detenzione dopo la prima udienza del processo che lo vede implicato per intestazione fittizia di beni, frode fiscale e violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione: “fiducioso”, ha dichiarato al settimanale diretto da Alfonso Signorini.

Bimbo nasce con due teste, ma non riesce a sopravvivere: “Era un dono di dio”

Nasce con due teste, ma non riesce a sopravvivere. In India un bambino, definito dai suoi genitori come “dono di dio” è nato con due teste, ma a causa della sua difficile condizione di salute è riuscito a sopravvivere solo per poche ore.

gemelli-teste_20115115

I genitori, Nasreen, 30 anni, e Naseem Mohammad, 34, avevano scoperto che il figlio aveva questa malformazione il giorno prima che nascesse attraverso un’ecografia. Si erano detti felici di accettare il figlio in qualunque modo ed erano pronti a dargli tutto l’amore necessario. Secondo quanto riporta il Sun il piccolo è nato grazie a un parto cesareo nell’ SP Hospital di Yamunanagar, Haryana, in India. «Non avevano mai fatto ecografie ed esami», hanno detto i medici che si sono occupati del parto, «i genitori lo avrebbero accudito in ogni caso, ma purtroppo la malfarmazione era troppo grave perché sopravvivesse».

Rihanna festeggia 29 anni… con un ritorno di fiamma

Una delle maggiori personalità del pop contemporaneo compie oggi 29 anni. Auguri a Rihanna, che si è costruita il suo successo a colpi di canzoni da classifica e look da red carpet. In amore invece non si è ancora costruita una storia definitiva. Con Drake si è lasciata intorno a settembre. Ma nonostante il rapper esca da qualche mese con Jennifer Lopez, sembra che abbia avuto un ripensamento e abbia ancora dei sentimenti per RiRi.

C_2_articolo_3057732_upiImagepp

Secondo quanto riportato da porta Life&Style, alcuni insider hanno svelato che “Drake ha avuto un ripensamento. Lui ha contattato Rihanna e in cuor suo sa che potrebbe innamorarsi nuovamente di lei. Secondo al fonte “Drake tiene a Jennifer Lopez, ma gli manca Rihanna”. Intanto sembra che Jennifer Lopez abbia comunque fatto conoscere i suoi figli a Drake. Le due bellissime popstar erano amiche, ma, sempre secondo il giornale di gossip americano, Rihanna “considera Jennifer una traditrice per essere uscita con Drake”. Come andrò a finire?
In passato Rihanna ha avuto un legame molto forte il rapper e produttore Jay-Z, marito di Beyoncé. Fin dal 2005 si vocifera di una relazione segreta tra i due (sempre smentita dai diretti interessati), che avrebbe messo più volte in crisi il matrimonio tra Jay-Z e Beyoncé. Ma nei giorni scorsi Riri è stata la prima a congratularsi con Queen Bee per l’attesa dei due gemelli chiudendo così i pettegolezzi.
Ritornando alla carriera musicale, la popstar barbadorena, nonostante le molteplici nomination, non ha ottenuto alcun riconoscimento alla cerimonia dei Grammy. Si è fatta notare però per il suo look: un top in paillettes arancio che scopriva la pancia nuda, abbinato a una maxi gonna nera lunga fino ai piedi. Questo per confermare ancora una volta che è la regina di uno stile estroso.