Fabrizio Frizzi, Milly Carlucci scoppia a piangere a Domenica In: «Una mancanza enorme»

fabrizio_frizzi_milly_carlucci_domenica_in_mara_venier_24152149«Una mancanza enorme». Il lungo applauso nasce spontaneo negli studi di Domenica In durante il ricordo di Fabrizio Frizzi di Milly Carlucci, ospite oggi di Mara Venier. «Quando ho sentito Carlotta (Mantovani) per la messa di martedì ho pensato come fosse possibile che sia passato già un anno dalla sua morte – dice in lacrime – Io penso che sia da qualche altra parte a fare qualcosa. La stima tra di noi era reciproca». Frizzi è morto il 26 marzo 2018.

«Siamo stati per tanti anni un team, ci siamo sostenuti a vicenda – ha proseguito – Superare insieme le difficoltà ti aiuta a crescere e crea dei legami, avevamo molte cose in comune. Abbiamo condiviso tante cose che per fortuna rimangono, nessuno te le porta via più». Poi commossa chiede di cambiare discorso: «Ti prego Mara parliamo di altro».

Prostituzione, i clienti choc: «Ragazze schiave? Non me ne frega niente, io pago e basta»

Si parla ormai da qualche giorno di prostituzione e di riapertura delle case chiuse, per via della proposta del vicepremier Matteo Salvini di riaprire la discussione per togliere le ragazze dalle strade e consentire maggiori controlli soprattutto per la loro salute: proposta accolta dal Movimento 5 Stelle che ha già detto di poterne parlare.4341030_1044_prostituzione_parla_cliente_storie_italiane

La trasmissione di Raiuno Storie Italiane, condotta da Eleonora Daniele, questa mattina ha affrontato il tema: in studio tra gli ospiti anche il nostro direttore Davide Desario. Un inviato della trasmissione ha raccolto le testimonianze di due clienti, che hanno spiegato perché scelgono il sesso a pagamento, e come la pensano su una eventuale riapertura dei postriboli: ovviamente entrambi favorevoli.

«Io ci sono sempre andato – ammette il primo – Ci sarebbero meno rischi e pulizia per le strade. Tutti gli uomini ci vanno, è solo una questione di soldi: chi ha di più paga di più. Chi ha pochi soldi va in strada, chi ne ha tanto ha l’amante con l’appartamento privato». Alla domanda se si può aver paura di appartarsi con una prostituta in strada, il cliente risponde: «Non ho difficoltà, sono tutti rapporti protetti. Certo sarebbe meglio con le case chiuse e il controllo dell’ordine pubblico». E riguardo le ragazze, spesso schiave di qualche protettore? «Non me ne frega niente di chiedere se sono libere o se lo fanno per amore, io pago e basta».

Il secondo cliente è invece della provincia di Como e racconta di andare spesso in Svizzera per frequentare i bordelli oltreconfine: «Qua tutti vanno in Svizzera, non vai in strada a spendere 50 euro», dice. Nel Paese elvetico, racconta il cliente, fare sesso a pagamento costa il doppio, «circa 100 euro»: però «nel paesino magari ti conoscono tutti, possono vederti. Se ci fossero le case chiuse sarebbe meglio». Qui invece «vai in un bar, prendi l’ascensore e sali a casa della ragazza, è tutto molto più semplice».

Michelle Hunziker: «Il quarto figlio? Ci stiamo provando ma non arriva»

Michelle Hunziker-34-2Michelle Hunziker si racconta a Mattino Cinque e svela la difficoltà ad allargare la sua bellissima famiglia. Dopo Aurora, nata durante il matrimonio con Eros Ramazzotti, Sole e Celeste avute con l’attuale marito Tomaso Trussardi, la conduttrice confessa alla Panicucci: «Il quarto figlio non arriva».

Da diversi mesi, infatti, Michelle e Tomaso stanno provando ad avere un figlio: Eh, a furia di dirlo mi sa che non arriva più – dice – Lo diciamo sempre: noi abbiamo ancora il desiderio di un altro bebè ma lasciamo fare alla natura. Se poi non arriva a un certo punto chiudo, perché ho 41 anni e bisogna chiudere i battenti. Ne ho già tre, sono fortunatissima e non insisto».

Carlo d’Inghilterra, la confessione choc: «Sposare Diana fu un errore enorme»

matrimonio-Diana-ed-il-principe-Carlo-d-InghilterraIl principe Carlo d’Inghilterra e la confessione choc: «Sposare Diana fu un errore enorme». Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti. A 37 anni dal matrimonio faraonico trasmesso in mondovisione e a 21 anni dalla morte della principessa triste, il primogenito della regina Elisabetta vuota il sacco, rivelando la sua parte più intima. E inizia proprio dal legame burrascoso con l’indimenticata lady Diana.

Nella nuova biografia Charles At Seventy: Thoughts, Hopes And Dreams, Carlo – che il prossimo 14 novembre compirà 70 anni, avrebbe rivelato: «Ci siamo visti 12 volte prima di sposarci, non ero in grado di capire se Diana fosse la donna della mia vita. Ho desiderato disperatamente annullare quel matrimonio quando durante il fidanzamento ho scoperto quanto fossero pessime le prospettive, non avendo avuto alcuna possibilità di conoscere Diana in anticipo». Il matrimonio, dunque, sarebbe stato frutto della pressione del principe Filippo che gli avrebbe intimato: «O la sposi, o la lasci».

Dalla biografia emergerebbero altri dettagli: «Carlo trovava l’umore altalenante e irrazionale di Diana impossibile da affrontare. I due avevano difficoltà anche nel dialogo. Pare che Carlo se ne fosse reso conto quando, provando a spiegarle le sue abitudini quotidiane, Diana sembrava non afferrare ciò che lui le diceva».

Quando Diana morì, Carlo avrebbe confessato agli amici: «Mi sento in colpa per averla portata in un mondo che non era il suo, costringendola a una vita che lei non era in grado di gestire». E conclude: «Io non incolpo nessuno di tutto quello che è successo, sono state scelte sbagliate. Ora con Camilla sono felice».

Grande Fratello Vip 2018, misterioso spasimante per Silvia Provvedi: «Ti aspetto. Malefix»

4086347_1241_silvia_provvedi_malefixSilvia Provvedi ha ricominciato dentro la casa del Grande Fratello Vip e si è lasciata alle spalle la storia d’amore con Fabrizio Corona. C’è però una sorpresa che, oltre ad aver regalato un sorriso alla gemella delle Donatella, ha fatto pensare all’esistenza di un misterioso spasimante.

Sopra la Casa è apparso il messaggio «Silvia sei unica, ti aspetto. Malefix». In molti si sono interrogati su chi possa essere l’uomo che si firma così. Nella casa, però, è tempo di non farsi troppe domande, ma di godersi il momento e Silvia abbraccia la sorella e continua a ringraziare. «Chi sarà mai questo uomo misterioso che ha rapito il cuore di mia sorella?» la punzecchia Giulia. Silvia non sembra voler rispondere, ma appare felice.

Un nuovo uomo, dunque, potrebbe avver instaurato un legame molto profondo con la 24enne. «Ho capito che l’amore non è solo mettere pezze, mi è venuta via l’ansia di sistemare i problemi, l’ansia che succeda sempre qualcosa», si sfoga Silvia. E ricorda la fine della relazione con Corona e le domeniche trascorse in carcere: «Sono arrivata a casa tua con due valige. In una casa di 30 mq con il tuo ragazzo, non c’era neanche un muro a dividerci. Mi sentivo di troppo, un peso, ora ho la mia stabilità».

Dopo tante difficoltà Silvia può ammettere di aver raggiunto una serenità e si dice soddisfatta della sua ritrovata stabilità. Presto andrà a vivere in una nuova casa. Ad aspettarla una nuova esperienza e forse anche qualcuno di importante.

Luciana Turina senza soldi: «Ho pensato al suicidio»

schermata-2016-01-31-a-17-07-15_e (1)Dibattito sulle pensioni dei vip a Domenica Live e sulle difficoltà economiche di personaggi noti.
Luciana Turina afferma di essere arrivata fino al punto di pensare al suicidio: «Non ho mai avuto il coraggio di farlo».
Si parla anche della pensione e dei vitalizi per artisti previsti dalla legge Bacchelli.

«A me non lo hanno dato, mi hanno detto che non sono famosa all’estero, e che vuol dire? È una legge italiana! Io ho vissuto la guerra del povero Umberto Bindi, gli hanno dato la pensione quando sapevano che doveva morire, io non la voglio neanche a questo punto. Sono dovuta tornare a Palermo, perché a Roma non vivevo».

Carlotta Mantovan dopo la morte di Fabrizio Frizzi: «Così ho spiegato a Stella l’assenza del papà»

frizzi-mantovan-stella«Non è una fase serena, mi lascio un po’ trasportare dagli eventi. La mia forza è nostra figlia Stella», Leggo.it torna a parlare di Carlotta Mantovan che rompe un lungo silenzio iniziato con la tragica scomparsa del marito Fabrizio Frizzi.
A darle forza la figlia Stella e l’affetto delle persone: “Lei è tutta la mia vita – ha spiegato in un’intervista a “Chi”, in edicola domani – Ma è anche l’amore della gente per Fabrizio che mi aiuta ogni giorno”.
E’ naturalmente toccato a lei spiegare a Stella l’assenza del papà: “Le ho sempre parlato liberamente. Sarebbe difficile nascondere la nostra realtà, oltre che sbagliato. L’abbiamo sempre trattata come se fosse un’adulta, ha sempre vissuto una vita in mezzo agli adulti. Certo, rispondo anche a domande scomode. Non è facile, ovvio, ma non sono la prima a dover incontrare questa difficoltà. La vera difficoltà sta nel trovare la forza di farlo”.
Tornerà in tv il prossimo 27 settembre al fianco di Antonella Clerici col nuovo “Portobello”, ma intanto ringrazia che le è stata a fianco: “Voglio dire anche grazie per tutto l’amore e l’affetto che la gente ha trasmesso a Fabrizio e a tutti noi. Vorrei abbracciare tutti a uno a uno. Quando posso rispondo anche a chi mi scrive su Instagram. Il loro calore mi ha dato e continua a darmi tantissimo aiuto. Come me lo danno i miei due cavalli: Luxette comperata con Fabrizio e a cui tengo tantissimo e il mio cavallo Bonus. Potrei fare a meno di un cinema, di un ristorante, di una passeggiata, dello shopping, ma non di cavalcare perché in quel momento non pensi ad altro, ti devi concentrare su di loro”.

Belen, Andrea Iannone e Stefano De Martino, a Ibiza triangolo con denuncia del paparazzo

belen-rodriguez-andrea-iannone-stefano-de-martino_27081118Belen Rodriguez, Andrea Iannone e Stefano De Martino hanno trascorso qualche giorno a Ibiza facendo scatenare i paparazzi, che se la sono vista brutta. Il primo ad arrivare nell’isola delle Baleari, secondo il racconto di “Chi” sarebbe stato Andrea Iannone, seguito da Belen con famiglia arrivata su volo privato che però ha alloggiato in una villa differente dal pilota, segno che il “periodo di pausa” in parte va avanti.
Presente appunto anche De Martino con al seguito alcuni amici e la fashion blogger Gilda Ambrosio. Iannone, dopo aver invitato Belen e famiglia in un locale molto esclusivo, si è messo alla guida della macchina per tornare a casa e si è accorto di essere inseguito dai paparazzi.
E’ sceso dal veicolo e, secondo quanto riporta la rivista leggendo la denuncia “avrebbe preso per il collo il fotografo, lo avrebbe minacciato e avrebbe preso le chiavi della moto, a cui erano attaccate quelle di casa”. Insomma, momenti tesi per il pilota, forse ancora in difficoltà per la crisi con la fidanzata.

Monica Bellucci si confessa a Verissimo: «Nella vita ho avuto fortuna. Weinstein? Le donne devono essere indipendenti»

C_2_articolo_3140769_upiImageppMonica Bellucci intervistata in esclusiva a Verissimo. L’attrice si racconta a Silvia Toffanin parlando della sua carriera e della sua gavetta molto lunga per diventare attrice, ammettendo di aver avuto anche molta fortuna nella vita.
«Il mio sogno è stato sempre quello di fare l’attrice, ma venendo dalla provincia vedevo molto lontano il mio sogno. Ho iniziato facendo delle sfilate e poi mi sono ritrovata a Milano, per un periodo ho lavorato e studiato, poi la vita mi ha trascinato verso il cinema». Poi Monica aggiunge di aver avuto anche molte difficoltà, ma aggiunge: «Per fortuna, perché quando si diventa donne adulte si è anche frutto delle nostre cicatrici».

Parlando del rapporto con gli uomini specifica: «Sono felice. Dagli uomini ho imparato molto e mi hanno dato tanto. Bisogna sempre avere il coraggio di aprirsi perché, soltanto attraverso le storie d’amore, scopriamo tanto di noi stessi». Sul caso Weinstein spiega: «Noi donne dobbiamo imparare a essere indipendenti e ad avere un rapporto di parità con gli uomini. Questo sta finalmente succedendo. Il passato ci ha incatenato: non avevamo nessun diritto sociale, la nostra forza era solo dentro casa e non era abbastanza. Le ragazze devono liberarsi da certe paure, in particolare da quella di parlare perché temono di non essere credute. A una donna che ha ricevuto una molestia le si chiede ‘Come eri vestita? Ma sei tu che hai provocato?’. Questa paura indotta viene da una tradizione che impone il silenzio: ‘Dovete stare zitte’. Anche io l’ho avuta. Chi non ce l’ha? Dobbiamo insegnare alle nostre figlie il rispetto per se stesse e ai nostri figli il rispetto per le donne».

Poi parla delle sue figlie: «Spero che abbiano delle passioni, qualunque esse siano, anche fare il pane. La cosa importante è fare cose che ci riempiano l’esistenza, che ci facciano svegliare la mattina con il piacere di farle». Come piano b ammette che le sarebbe piaciuto di fare l’ostetrica, o magari di studiare filosogia o psicologia.