Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Latest

Flavio Briatore: “Donerò 500.000 euro alle popolazioni colpite dal terremoto”

Bellissimo gesto dell’imprenditore Flavio Briatore che, dopo il terremoto che lo scorso 24 agosto ha colpito il Centro Italia, seminando morti e distruzione, ha deciso di devolvere in beneficenza una discreta somma.

Briatore-2

Ammonterebbe a 500.000 euro la somma destinata alle popolazioni colpite dal sisma: ad annunciarlo lo stesso Briatore attraverso un lungo post pubblicato sui suoi canali social:  “500MILA EURO A DISPOSIZIONE DEI TERREMOTATI Io ed un piccolo gruppo di amici, tutti fortemente colpiti dalla tragedia provocata dal sisma che il 24 agosto ha scosso l’Italia centrale, abbiamo voluto esprimere la nostra vicinanza alle popolazioni terremotate e abbiamo deciso di mettere a disposizione la somma di 500mila Euro in contanti. Tale somma servirà per un progetto specifico da definire ed avviare insieme alle autorità locali. Tra i progetti in considerazione una scuola di emergenza in legno, un asilo o un centro per anziani”.

Cristel Carrisi, matrimonio a Lecce per la figlia di Al Bano

Il centro storico di Lecce tinto di bianco per il matrimonio vip di fine estate tra Cristel Carrisi, terzogenita di Al Bano e Romina Power, e il milionario di origine cileno-croata Davor Luksic (patrimonio stimato, 170 milioni di euro).  Nozze vip blindatissime, dopo quattro anni di amore.
Blindatissimo il centro storico di Lecce. La cerimonia, in programma per le 18 nella chiesa barocca di San Matteo, in via dei Perroni, nel salotto buono della città, tra Porta San Biagio, piazzetta Santa Chiara e piazza Sant’Oronzo, è iniziata in realtà intorno alle 19.Gran lavoro per gli agenti della Polizia Municipale e delle Forze dell’ordine.Tanti curiosi tra vicoli e vicoletti per scattare una foto agli sposi e agli ospiti invitati al matrimonio.

1946049_matrimonio_cristel_carrisi_5354A celebrare le nozze è stato monsignor Giancarlo Polito. Tra la folla anche alcune suore dell’Istituto delle Marcelline di Lecce, dove Cristel ha studiato. Proprio come tutti i suoi fratelli, compresi i figli che Al Bano ha avuto da Loredana Lecciso. La compagna di Albano non era presente, lo era invece la figlia Brigitta avuta dalla show girl salentina nel primo matrimonio.  L’arrivo della coppia d’oro della canzone italiana è stata salutata dalle centinaia di persone presenti con un’ovazione. Dalla gente accorsa numerosa e stipata dietro le transenne si è levata l’intonazione  di “Nel sole”. Un abito quello indossato dalla sposa, di tulle e pizzo con la schiena scoperta su cui ricadeva un velo lunghissimo. I capelli raccolti impreziositi da foglie dorate. Completo pantaloni e casacca kaftano color corallo per Romina Power. Lo sposo è arrivato a bordo di un van. Abito scuro con mocassini in velluto senza calze. Troppo piccola la chiesa di San Matteo per contenere tutti gli ospiti, molti dei quali hanno atteso la fine della cerimonia sul sagrato, per strada o nel vicino bar. Tra i vip presenti Mara Venier, Mario Biondi, la fashion blogger Chiara Nasti e la soubrette Francesca Lodo.  Dopo le nozze, tutti a festeggiare nella settecentesca masseria La Mea, nel complesso di proprietà del cantante a Cellino San Marco. Il menu? Un misto di carne e pesce, preparato dal catering Galateo Ricevimenti di Firenze. E per i regali, niente lista nozze: la coppia ha chiesto, con una mail, versamenti a un’associazione di beneficenza per la salvaguardia degli oceani.

“Michael Jackson è ancora vivo”: la prova della teoria nel selfie pubblicato dalla figlia

Sulla morte di Michael Jackson molto si è detto e molto ancora si dice, ma adesso sembra spuntare anche il dubbio che in realtà il re del pop non sia nemmeno morto, o non del tutto almeno. Sono in molti a sostenere che, in realtà, Michael sia vivo e vegeto solo lontano dai riflettori dopo una scelta decisamente drastica.

michael-jackson-alive-631928_04114636

Ad avvalorare questa teoria c’è un selfie di Paris Jackson, pubblicato su Instagram, riportato dal Daily Star, in cui si vede la figlia della pop star in auto menre guida e proprio nel sedile posteriore spunta il viso del defunto papà. A prima impressione sembra non ci sia nulla di strano ma a guardare bene lo scatto si vede Jako con il cappello usato in uno dei suoi video più famosi, Thriller. «Se si dona un po’ di amore, si riceverà amore» è la didascalia alla foto. Che papà Michael abbia voluto far sentire la sua vicinanza alla sua bambina?

Michelle Hunziker mostra un’ecografia: “Che emozione, divento nonna”

Michelle Hunziker ha mostrato un’ecografia ai fan sui social network e in molti hanno pensato che si trattasse del quarto figlio della conduttrice.

Michelle-Hunziker-e-lecografia-di-Lilly-Foto-Instagram

Il post era accompagnato dalla frase: “Che emozione!!! Lilly diventa mamma e io nonnaaaaaaaa!!!”. Con il video pubblicato sul suo profilo Instagram, la Hunziker, infatti, ha annunciato che la sua adorata cagnolina aspetta dei cuccioli.

Ambra, unʼestate piena dʼamore con Lorenzo

La coppia più bella dell’estate, quella formata da Ambra Angiolini e Lorenzo Quaglia. I due hanno trascorso l’estate all’insegna dell’amore tra mari e monti, su e giù per l’Italia, in un viaggio da “piccioncini”. Sul settimanale Chi gli scatti di un bacio appassionato a Polignano a Mare in Puglia, su Instagram l’album completo delle vacanze.

C_2_articolo_3028893_upiImagepp

Dopo l’addio a Francesco Renga, l’ex ragazza di “Non è la Rai” sembra aver trovato la felicità tra le braccia di Lorenzo, agente e modello che sa amarla e proteggerla come un grande innamorato.
“Lo abbiamo deciso insieme. Non volevamo che tutto morisse senza che nemmeno ce ne accorgessimo, a forza di fingere che non stesse succedendo niente” aveva raccontato Ambra spiegando la fine della sua relazione con il cantante da cui ha avuto due figli Jolanda, nata nel 2004, e Leonardo, nato nel 2006. Ora la Angiolini e Renga hanno trovato la loro serenità: Ambra con Quaglia e Francesco con Diana Polini.

Bianca Balti divarica seduttiva in trench OVS

Ieri sera, a Venezia, il tappeto rosso della giornata di apertura era un pullulare di chiffon, ricami, trasparenze, tessuti impalpabili. Le star italiane e straniere hanno fatto a gara per stupire la platea con abiti lunghi, sontuosi e lavorati. Tutte tranne Bianca Balti.La supertop italiana ha rotto gli schemi con il proprio outfit rigoroso ma iperfemminile: un trench doppiopetto in taffetà nero, corto davanti e con lungo strascico dietro, appartenente alla capsule collection disegnata da Jean Paul Gaultier per OVS.

1472724839_bianca_balti_1

Gambe perfette e statuarie in primo piano, valorizzate maggiormente dalla falcata professionale.
A spezzare il total black, l’imponente collier Chopard con grosso smeraldo, protagonista del décolleté. Targati OVS anche gli accessori e i capi che si intravedevano sotto lo spolverino, tra cui un paio di shorts di pelle nera.
Questa scelta anticonvenzionale ha permesso a Bianca Balti di calcare il red carpet e posare ripetutamente con le bellissime gambe divaricate, con una sicurezza e un distacco che in una situazione simile è difficile ostentare. Voto 9!

Mastella querela Selvaggia Lucarelli: “Ha offeso i beneventani”

A rappresentare legalmente Clemente Mastella, ma «soprattutto i cittadini beneventani» nel giudizio che il sindaco attiverà nei confronti di Selvaggia Lucarelli, sarà un consigliere comunale esponente dell’opposizione, Vincenzo Sguera.

mastella-contro-selvaggia-lucarelli

A lui Mastella si è affidato per querelare la blogger che, su facebook, denunciando l’errore compiuto nell’individuare la meta delle sue vacanze (Bangkok), ha tirato in ballo l’esito delle amministrative in città. «Se 18 milioni di persone all’anno ci vengono – ha scritto la Lucarelli – non sarà mica masochismo di massa. Se Bangkok è la città più visitata al mondo dopo Londra e New York ci sarà una ragione. Ve la dico io la ragione: è la stessa per cui Mastella è stato eletto sindaco a Benevento. Ovvero: libertà di voto e di viaggio concesse con troppa facilità. Io sequestrerei tessera elettorale e passaporto ad una buona metà del paese». La replica di Mastella è al cianuro: «Che Selvaggia Lucarelli stando al sole della Thailandia, di certo più forte e pericoloso per gli effetti che produce sulle persone, parli male di me è oltremodo accettabile. Ho letto negli anni tante valutazioni cretine, una in più o una in meno lasciano il tempo che trovano, ma è inaccettabile e insopportabile che lei offenda Benevento, la democrazia elettorale e la mia gente. Chiedo all’Ordine dei giornalisti di valutare se esistano condizioni deontologiche superate con incredibile banalità, tali da richiederne l’intervento. Nel frattempo ho dato mandato al mio avvocato di querelare la Lucarelli per tutelare non il mio nome, ma quello della mia città». La questione è stata ripresa sia da Raffaele Del Vecchio che da Fausto Pepe: «A nessuno è consentito offendere in maniera del tutto gratuita una città. Mastella – commenta l’ex sindaco – ha fatto bene a dare mandato ad un legale per tutelare la dignità sua e dei beneventani».

Lady Diana, a 19 anni dalla morte la sua tomba è abbandonata

Lei, la principessa tanto amata, non è mai stata dimenticata. Altrettanto non si può dire della tomba in cui, ormai da quasi 20 anni, Lady Diana riposa. Da quel 31 agosto 1997 in cui perse la vita con il compagno Dody Al-Fayed in un incidente d’auto a Pont de l’Alma a Parigi. Incidente per molti versi rimasto ancora misterioso, causato da fatalità o complotto, di cui si torna a parlare a pochi giorni dal triste anniversario, dopo l’uscita dell’autobiografia di Ken Wharfe, ex responsabile della protezione di Lady D. Che si sofferma ancora una volta sulle falle della sicurezza.

1927320_FOTO_cdn_images_express_co_uk

Ma, oltre ai tanti dubbi sulla morte della principessa, icona degli anni Novanta, a far parlare la stampa inglese è anche il luogo in cui Diana riposa. Un’ isola in cui era stata sepolta in mezzo alla natura proprio perché tornasse all’origine della vita, ma che ora è in stato di abbandono, coperta di foglie ed erbaccia. E’ vero che la scelta della famiglia Spencer di voler lasciare la lapide (non aperta al pubblico, da non confondere con il monumento memoriale con le colonne) tra le braccia della madre terra, perché diventi parte della stessa, è voluta e consapevole. Ma non fino alla trascuratezza, alla quale si è opposto il fratello Charles che ha dichiarato di voler spendere milioni di sterline per rimettere a nuovo il luogo che ospita la lapide: Althorp Estate, la tenuta di famiglia nel Northamptonshire dove Diana ha vissuto fino al matrimonio con il principe Carlo nel 1981.
Ridisegnando con cura tutta l’isola Round Oval che, al centro di un laghetto, accoglie le spoglie della sorella, fra 38 querce di specie diverse, tanti quanti gli anni vissuti dalla principessa.
E facendo in modo che i lavori si concludano entro un anno, per agosto 2017 quando ricorrono i 20 anni dalla scomparsa della sfortunata principessa dagli occhi di zaffiro e si prevede l’apertura di un nuovo giardino commemorativo a Kensington Palace.
Oltre allo Spencer, è stato anche il cuoco di corte Darren McGrady a sottolineare lo stato di degrado del sepolcro come riportato dal Telegraph. Tempo fa aveva visitato la dimora e su Twitter si era detto triste di vedere così trascurata la tomba della madre di William e Harry.

Drogata, violentata, smembrata e carbonizzata. Victoria, 10 anni, uccisa senza pietà dalla famiglia

Avrebbe dovuto festeggiare il suo decimo compleanno, invece la sua famiglia ha deciso di ucciderla con una ferocia e una brutalità davvero rara. Victoria Martens, una bimba di 10 anni, è stata trovata priva di vita in un appartamento nel New Mexico, all’interno del quale viveva insieme a sua madre Michelle Martens, 35 anni e al compagno, Fabian Gonzales, 31 anni.

susana

La coppia, insieme alla cugina del ragazzo, la 31enne Jessica Kelley che in quel momento si trovava all’interno dell’appartamento, hanno prima drogato con metanfetamina la bimba, poi l’hanno violentata, strangolata e smembrata con un coltello. Per concludere l’opera avevano gettato il corpicino di Victoria nel bagno dell’abitazione prima di darlo alle fiamme.  Alcuni vicini, insospettiti dai rumori molesti proveniente dall’appartamento della coppia, hanno deciso di allertare la polizia: lo scenario che si sono trovati di fronte quando hanno fatto il loro ingresso nella casa è stata raccapricciante.  I tre sono subito stati arrestati. Fabian Gonzales ha confessato: “Le abbiamo dato della metanfetamina in modo da farla calmare per poterle fare quello che volevamo”.

Daniela Martani e il post sul terremoto: “Volete farmi ammazzare? minacce di morte a me e alla mia famiglia”

Daniela Martani torna sulle sue dichiarazioni sul terremoto, che tante reazioni negative hanno creato, e dopo aver chiesto rettifica di quanto scritto (sostenendo che il post fosse opera di un hacker) ha mandato un messaggio al sito “Dagospia”, puntualmente pubblicato: “Avete deciso che volete farmi ammazzare?

daniela-martani-boicottata-dai-fascio-animalisti

Stanno arrivando minacce di morte a me e alla mia famiglia. Avevo chiesto una rettifica ed invece ci siete andati giù ancora più pesante. Cosa volete ottenere? Che muoia di fame perché nessuno mi farà mai più lavorare? Che non possa più circolare per strada per paura di essere aggredita? Mi state trattando come se avessi ammazzato personalmente 250 persone”.