Thylane Blondeau, “la bambina più bella del mondo”, ora è una bellissima modella

Una sedicenne dotata di bellezza mozzafiato, occhi blu e broncio alla Brigitte Bardot. La mamma è la showgirl e presentatrice Veronika Loubry, mentre il padre è l’ex calciatore Patrick Blondeau. Thylane Blondeau fa la modella da quando aveva 4 anni e fu notata da Jean Paul Gaultier.

2389908_2055_thylaneblondeau

La modella e attrice francese (ambasciatrice di L’Oreal Paris) il 5 aprile ha festeggiato il suo sedicesimo compleanno.
Thylane appartiene alla nuova generazione di muse digitali, artefici del proprio destino, che si mostrano agli occhi del mondo per ciò che sono, sicure di sé, di una bellezza disarmante, fonte d’ispirazione per milioni di giovanissime alla ricerca di modelli positivi.

Lui la tradisce, lei perde 45 chili: ora è una donna diversa

Dopo aver dato alla luce la sua bambina, Betsy Ayala, 34 anni di Houston, in Texas, era arrivata a pesare 118 chili. Il matrimonio era in crisi e ci sono voluti sei mesi per capire che suo marito la tradiva con un’altra. Da quel momento ha deciso che era ora di cambiare vita e taglia. Betsy ha perso 45 kg ed è in forma.

betsy-ayala_03124810

Betsy ha detto addio agli snack zuccherati, alle patatine fritte, al cibo spazzatura per dare spazio a frullati, verdure e frutta. Lo stile di vita è completamente cambiato: la donna pesa 72 chili, va in palestra 6 volte alla settimana e non rimpiange di aver lasciato il marito, al quale ha chiesto immediatamente il divorzio. “Ho avuto voglia di piangere a ogni allenamento ma tutta quella fatica mi è servita. Ora sono orgogliosa di me stessa”, ha dichiarato la 34enne al Daily Mail, che sta crescendo da sola la figlia di quasi 4 anni.

La Santa bambina morta 300 anni fa apre gli occhi: choc nella Cattedrale

La salma di Santa Inocencia, una bimba morta e santificata più di 300 anni fa, all’improvviso ha aperto gli occhi, davanti ai turisti increduli che erano accorsi per renderle omaggio.

hqdefault (1)

Tutto è accaduto nella  Cattedrale di Guadalajara in Jalisco in Messico, dove appunto sono conservati i resti di Santa Inocencia: come riporta il Mirror in un articolo apparso oggi 24 settembre 2016, il video è comparso su YouTube nel 2012 e ha attirato un numero spropositato di views (poco meno di 1 milione). In moltissimi ancora non riescono a dare una spiegazione al misterioso accadimento: nel filmato girato da un turista durante la visita, si vede benissimo come venga ripresa la salma della Santa, e poi, quando la telecamera torna sul viso, si aprano lentamente gli occhi.

Elisa Isoardi: “Così ho fatto pace col mio corpo, prima tanti chili in più”

“Non sono sempre stata così disinvolta. Da bambina, ero davvero bella: fino a 7 anni, mia mamma non mi tagliò mai i capelli. Alle elementari ero una specie di bambola con lunga chioma e occhioni”. Elisa Isoardi racconta il rapporto col suo corpo, che non è stato sempre facile: “A 13 anni, però – ha fatto sapere in un’intervista a “Gente” – ho avuto un’implosione, anzi un’esplosione: tanti chili di troppo, occhiali da vista e un improbabile look a caschetto. I miei compagni mi prendevano in giro.

e_6e0b956b3e

Ne soffrivo, ma siccome sono orgogliosa non lo mostravo. L’unica che conosceva il mio disagio era mamma. Per lei, lo sport è sempre stata la panacea, così mi mandò ad un campus estivo di pallavolo. Quando venne a riprendermi quasi non mi riconosceva ero cresciuta, alta, snella, le forme iniziavano a vedersi. E, finalmente, sorridevo: avevo fatto pace con il mio corpo”. La parola “bella” però per tanto tempo è stata bandita: “Iniziavo a scoprire che potevo piacere. In famiglia la parola “bella” era quasi tabù. “Tu sei particolare”, mi ripeteva sempre mamma. Io mi sentivo e mi sento tutt’oggi così. Per me una bella donna è Monica Bellucci, una ricca di fascino era Anna Magnani. Irresistibile è chi riesce a mixare entrambe le cose: testa e corpo. In modo spontaneo, però, senza tattiche o atteggiamenti da gattamorta”.

Cristina De Pin, con Mariam “3,450 kg di tenerezza”

“Benvenuta Mariam” cinguetta Cristina De Pin poche ore dopo il parto postando il primo scatto social della bambina avuta dal marito, il calciatore del Milan, Riccardo Montolivo. “3,450 Kg di tenerezza” scrive la showgirl scrivendo “Siamo state forti”. La piccola è nata nella notte dell’11 maggio dopo 40 settimane di dolcissima attesa.

C_2_fotogallery_3001509_16_image

A dare l’annuncio ufficiale dell’arrivo della piccola Montolivo è stato il Milan con un tweet, ma poche ore dopo il parto mamma Cristina era già online pronta a soddisfare le curiosità dei suoi follower. E così ecco spuntare la manina della piccola Mariam, a cui sono seguiti una pioggia di auguri e congratulazioni. Chi ha già fatto visita alla coppia dice che la bambina è stupenda e che Cristina e Riccardo sono al settimo cielo.

“Io e la mia bambina schiave del mio ex”. Il racconto choc di una mamma ai giudici

Chiusa in casa a chiave insieme alla figlioletta dall’ex compagno geloso, che le avrebbe persino impedito di uscire di casa da sola per evitare che avesse contatti con altri uomini. Furono i vicini di casa, nell’ottobre 2010, a chiedere l’intervento dei carabinieri e dei servizi sociali per liberare una cinquantenne di origine dominicana dall’appartamento in centro ad Ancona dove la coppia abitava.

donna20manette1

Oggi è proseguito in tribunale ad Ancona il processo a carico di un anconetano di 64 anni accusato di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona. Il giudizio continuerà l’11 maggio. In udienza si è costituita parte civile la donna, che è uscita nel novembre scorso da una comunità di accoglienza (la quarta in cinque anni) dove è stata ospitata con la figlia nata nel 2008 dalla relazione con l’imputato. Le parti raccontano versioni opposte dell’accaduto.

Elisabetta Canalis, Skyler? : “La mia vita”

La piccola Skyler inguainata in un tutina tra le braccia e il volto radioso da mamma innamorata del suo bebè: “La mia vita, my life”, cinguetta Elisabetta Canalis, su un balcone vista mare. L’ex velina sembra aver trovato la giusta dimensione nel suo nuovo ruolo di madre.

C_4_foto_1469379_image

E’ felice e si gode la sua bambina senza rinunciare però all’altra passione della sua vita: lo sport. Eccola mentre tira calci e si allena in una nuova disciplina il “Muay Thai”.
“Iniziando una disciplina nuova , muay thai o giu’ di li…” scrive postando due video in cui è alle prese con pugni, calci e affondi. Il suo nuovo ruolo di mamma non le impedisce di seguire le sue passioni, lo sport in primis. Alla cura del corpo e agli allenamenti non ha mai rinunciato nemmeno quando era incinta e non manca scatto che la bella showgirl non mostri i risultati dei suoi sforzi, un fisico tonico, muscoli e ventre piattissimo.

Urla ‘Allah Akbar’ in mano la testa di una bambina: donna fermata a Mosca

Una donna vestita di nero e Stata fermata dalla polizia russa vicino alla stazione della metropolitana Oktiabriskoie Polo, mentre camminava con in mano la testa mozzata di una bambina, urlando ‘Allah Akbar’.

115104899-ae35a20b-53ab-416a-a81a-e80aec69e5f8

LA BABYSITTER La donna arrestata e La baby sitter della piccola vittima, un bambino di età compresa tra i tre ei quattro anni. Lo riporta Rt, il che pubblica also delle fotografie apparse sui social media russi. Stando a Ria Novosti, la donna avrebbe date fuoco all’appartamento dove Stava curando il piccolo, per ragioni non chiare  ancora, colomba averlo decapitato. I genitori erano fuori casa con il figlio maggiore. Il bambino ucciso etta tra i 3 ei 4 anni. I soccorritori hanno tratto in salvo almeno quattro PERSONE dalla casa andata in fiamme.
IDENTIFICATA Si chiama Gyulchehra Bobokulova e ha 39 anni la donna che ha ucciso la piccola Nastia M mozzandole la testa e ha poi date fuoco all’appartamento. Lo Riporta LIFEnews. Secondo l’emittente, l’infanticidio sarebbe stato commesso in seguito al «tradimento del marito» della Bobokulova, Che lavorava venire babysitter. Non e chiaro al momento quale sia il legame tra i due fatti. La donna viene descritta in stato confusionale. Il crimine non sarebbe dunque di matrice terroristica.

Aurora Ramazzotti, trasloco al via e mamma Michelle non la perde d’occhio

Grandi manovre in casa Hunziker-Trussardi-Ramazzotti… Aurora è in partenza. La figlia di Eros e Michelle va a vivere con un’amica e il trasloco è già in corso, come mostrano gli scatti di Settimanale Nuovo.

C_4_foto_1451526_image (1)

La showgirl svizzera ha portato le ragazze in un magazzino dove tiene arredi e oggetti che non usa più per portare via qualcosa da mettere nel nuovo appartamento. Michelle nasconde a fatica la tristezza e sembra spaesata e un po’ preoccupata: accettare che Auri lasci il nido non è facile…Per Aurora invece è una nuova avventura che inizia. A 19 anni il mondo è tutto da conquistare e la giovane Ramazzotti non ha nessuna intenzione di perdersi nemmeno un passaggio. Tutt’altro, lei le tappe sembra quasi volerle bruciare. Così dopo l’esperienza televisiva, adesso è la volta di una sistemazione autonoma, un passo verso l’indipendenza e l’autonomia. Michelle si fa in quattro per aiutarla, ma che fatica staccarsi dalla sua bambina!

“Non volevo uccidere Carla, potevo investirla. Volevo solo sfregiarla perché è molto bella”

«Non avevo intenzione di uccidere Carla…dopo averle dato fuoco, non l’ho nemmeno investita nonostante avessi potuto. Avevo intenzione di sfregiare il viso di Carla che è una ragazza molto bella».

1454347061-d-fuoco

Così, Paolo Pietropaolo, 40 anni, ha risposto al pm della Procura della Repubblica di Cassino, nella caserma dei carabinieri di Formia, alla domanda se avesse l’intenzione di uccidere la sua compagna incinta, Carla Ilenia Caiazzo, di 38 anni, ricoverata in gravissime condizioni nell’ospedale Cardarelli di Napoli. «Quando lei ha dato fuoco a Carla ha pensato al male che avrebbe fatto al bimbo che aveva in grembo?», ha chiesto all’uomo il pm Roberto Bulgarini. «Non avevo intenzione nemmeno di riconoscere la bambina non sentendola mia», ha risposto Pietropaolo che, poco prima, aveva spiegato al magistrato che, per avere un figlio, erano ricorsi all’inseminazione artificiale. «Lei odia Carla?», ha chiesto ancora il pm. «Sì, a volte si fa del male alla persona che non si vuole che tradisca», ha risposto Pietropaolo.