Il nudo (e il topless) come strategia social

Elodie-Patrizi-Belen-Rodriguez-Chiara-Ferragni-Silvia-Provvedi-Justine-Mattera-Taylor-Mega-nudo-toplessE’ il potere dei social: lo sdoganamento della vita privata, la pubblicazione intima, l’abbattimento dei confini tra estranei. In questo gioco delle parti tutti, nessuno escluso, giocano alla vita perfetta. Ma la posta in gioco è quella del gradimento e, di questi tempi, cosa vale più di un like?

Lo sa bene chi ha fatto dei social network una carriera: Chiara Ferragni tra un outfit e l’altro regala il topless e gioca d’anticipo sugli haters ipotizzando ironicamente le eventuali critiche (“Ma sei una madre!”). Segno che il gioco, lo conduce lei.
“Siamo nati così” ha scritto Elodie Patrizi in uno degli ultimi post del suo profilo. La foto segna una svolta, perché dagli occhioni si è passato al corpo completamente nudo in primo piano: i cuoricini su Instagram triplicano e lo scopo è raggiunto.

Ostentano décolleté bombastici, e non si sa quanto reali, Emily Ratajkowski e Nicki Minaj: bastano due dita sul capezzolo per sfuggire alla censura e loro sanno come sfruttare appieno questa vetrina.
Momenti casalinghi per le gemelle Giulia e Silvia Provvedi, che stuzzicano i follower forti delle “duplicate” abbondanti forme. Justine Mattera è invece la più sofisticata: gli scatti che propone sono sempre tratti da shooting fotografici professionali, con tanto di citazioni di copyrigth.

Il bikini succinto, preponderante protagonista della maggior parte degli scatti social di Belen Rodriguez, lascia talvolta spazio al nudo integrale, per lo più ad occhi chiusi.
Cosa si intuisce sotto l’asciugamano di Taylor Mega, Maria Monsé, Maddalena Corvaglia e Francesca Cipriani? Che è tutto, potenzialmente, a portata di mano.

Giulia De Lellis, la mamma e il post commovente su Instagram: «Nonostante tutto, noi eterni!»

4155550_1733_giulia_de_lellis_famigliaDal suo account instagram Giulia De Lellis lascia per un attimo la vita pubblica di influencer per entrare nella sua vita privata e postare una tenera dedica dal suo account Instagram. L’ex corteggiatrice di “Uomini e donne”, ex gieffina vip ed ex di Andrea Damante, dopo una serie di flirt regolarmente smentiti che le sono stati attribuiti ha ritrovato l’amore, come riportato da Leggo.it, a fianco di Irama, cantante e vincitore dell’ultima edizione di “Amici”. La dedica però non è per lui.

Il post infatti è dedicato ai suoi affetti più cari e in particolare alla mamma: «Così per te. Nonostante le imperfezioni, nonostante le stranezze, i difetti, i capricci o le sciocchezze. Nonostante tutto, noi eterni! – ha scritto Giulia – Perché la mia mamma non è solo una mamma. E chi la conosce lo sa… Lei è tutte le cose del mondo insieme. Lei non si ferma, non si arrende, non smette mai… è tutto e oltre. Prima di ogni cosa umana. Prima di tutto ama e protegge”.

Ta un impegno e l’altro la De Lellis vorrebbe stare vicino ai suoi affetti: “A volte mi dimentico di dirle quante cose è, ma perché è talmente tanto che prese da tutto il tempo è sempre poco. Sta volando via velocemente, ma tu mamma resti sempre bellissima. Ora che mi fermo a guardare questo capisco che ogni cosa è per te, ogni cosa è per voi. La mia meravigliosa e folle famiglia”.

Il dramma di Serena Grandi: «Il mio ex compagno mi perseguita, vivo un incubo. La situazione è pericolosa»

foto_733796_841x521Se dopo il Grande Fratello Vip la vita professionale di Serena Grandi ha ripreso il volo, quella privata è diventata un vero un vero calvario a causa dell’ex compagno Luca Iacomoni. A confessarlo è l’attrice che racconta in un’intervista, il dramma che sta vivendo a causa di questa relazione terminata un anno fa.
«Sono molto provata – ha confessato al TgCom – Ho cercato di tenerlo a freno, ma non ci sono riuscita. Ho dovuto ricorrere a un legale, con tanto di denuncia dai carabinieri. Non parlo di violenza fisica, ma telefonate giorno e notte e messaggi e infinite mail. Ho tenuto tutto, le forze dell’ordine mi hanno detto che avevano bisogno di prove. Ora c’è un ordine di restrizione, con tanto di querela ed esposto».

«Da tempo le cose tra noi non funzionavano – prosegue – sono una donna indipendente, una guerriera e mi sono resa conto che avevo al mio fianco un uomo senza gli attributi. La verità è che non accetta la fine di questa storia, e sono tanti gli uomini che non se ne fanno una ragione, ma perché? La mia è una battaglia anche per tutte le donne che stanno vivendo il mio stesso dramma, so cosa significa vivere nell’incubo, senza contare gli avvocati, i soldi»

I primi problemi sono nati proprio durante la sua partecipazione al Grande Fratello Vip, quando parlò dell’omosessualità del figlio: «Lo feci per dire alle altre mamme di accettare i propri figli per come sono, senza buttarli fuori di casa. Da lì sono cominciate le ingiurie continue nei confronti di Edoardo. Per me, che da sempre difendo i diritti degli omosessuali, sono state peggiori di qualsiasi altra violenza. Mi sono sentita raggirata. Quel reality mi è servito a farmi guardare dentro. Lui non è un uomo violento, ma paura che possa scattare qualcosa di brutto. Mio figlio adesso andrà a lavorare a Milano e sarò sola, come farò? La situazione sta diventando pericolosa».

«Sei gay?», Gianni Sperti risponde così alla domanda dei follower

gianni_sperti_gay_risposta_instagram_14172609Eterosessuale, omosessuale o bisessuale? Gianni Sperti sceglie la funzione ‘Fammi una domanda’ su Instagram Stories e, inevitabilmente, alcuni follower hanno deciso di chiedere qualche dettaglio sulla vita privata dell’ospite fisso di Uomini & Donne.
Da tempo le voci di una presunta omosessualità di Sperti, ex marito di Paola Barale, si rincorrono con insistenza. Alcuni follower, approfittando della possibilità di interagire in modo diretto con lui, hanno iniziato a chiedergli se sia effettivamente gay. In maniera vaga, Gianni Sperti ha risposto: «È un complimento». Decisamente brillante anche la risposta alla domanda “Sei omosessuale o etero?”: «Sessuale». Insomma, se morivate dalla voglia di sapere qualcosa in più sulla vita privata dell’ex tronista, resterete inevitabilmente delusi.

Ronaldo alla Juventus, la stoccata di Luxuria sui figli: «Consiglio ai gay la carriera del calcio…»

luxuria_ronaldo-638x425E’ appena diventato un calciatore del campionato italiano e su Cristiano Ronaldo già fioccano le prime polemiche. Non per il suo modo di giocare. Ma sulla sua vita privata. Il neogiocatore juventino ha avuto infatti due gemelli da una madre surrogata. E sul tema interviene Luxuria con un post: «Solo se sei un calciatore forte puoi aver fatto ricorso alla maternità surrogata ed essere tollerato. Consiglio ai #gay la carriera del calcio». E’ giù decine di commenti.
«La mia non è una critica a Cristiano che è sicuramente un buon padre ma alla ipocrisia italiota e pseudo-familista – specifica Luxuria – Ma Adinolfi si straccia le vesti sulla omogenitorialita solo se il gay è di sinistra come Vendola o un cantante come Elton John? Se sei calciatore facciamo finta di nulla… dimenticavo Adinolfi è juventino… sapete due pesi..».

Aida Nizar, svelati tutti suoi segreti: dal carcere al bullismo verso i concorrenti del reality spagnolo

aida-nizar-grande fratello_10200523Su leggo.it le ultime notizie su Aida Nizar, tra polemiche e consensi, è stata l’ultima concorrente eliminata dalla casa del Grande Fratello. Questa nuova edizione Nip è nata tra moltissime polemiche e scandali, anche provocati dalla stessa Aida. Personaggio pruriginoso, scomodo a volte, da alcuni odiato da altri amato e supportato a causa degli atti di bullismo subiti nella casa, ma chi è in realtà Aida?
Alberto Dandolo nel suo articolo su Dagospia racconta la storia di una delle concorrenti più chiacchierate del GF. Lei stessa aveva detto che non sarebbe mai spuntato fuori nulla della sua vita privata, ma non è proprio così. Dandolo ha scoperto che Aida avrebbe preso un cachet pari a 60 mila euro per partecipare al reality, ma la sua vita è fatta anche di qualche ombra. Aida ha avuto problemi legali: ha falsificato un documento all’università per far fare alla sorella i suoi esami, escamotage che le è costato 6 mesi di reclusione e oltre 5 mila euro di multa. Ma l’ex gieffina pare ci abbia anche riprovato, almeno ha tentato, con la dichiarazione di una falsa data di nascita per la partecipazione a un reality che le ha causato altre beghe legali.

Pare Aida sia stata amante di importanti uomini della politica spagnola. Dandolo, ritrovando articoli di El Pais, sostiene che la donna sia stata anche motivo di scompiglio nel mondo politico iberico. Dopo il GF spagnolo partecipa al L’isola dei famosi spagnola e si rende protagonista di un incidente diplomatico tra Spagna e Messico, tanto che a causa del suo atteggiamento irriverente Mediaset fu costretta a chiedere in modo ufficiale scusa all’ambasciata spagnola in Messico.

Non migliora la situazione quando Aida partecipa al Grande Fratello Vip spagnolo. In quella edizione, oltre agli scontri con Marco Ferri, la Nizar si sarebbe resa protagonista di teatrini che non le fanno molto onore, e tra i tanti colpi di scena, avrebbe addirittura gettato le sue feci contro un altro inquilino.

Nina Moric sotto accusa: “Ha lasciato Favoloso per il suo personal trainer”. La modella risponde su Instagram

download (12)Nina Moric ha preso la sua decisione e dopo lo scambio di effusioni tra Luigi Favoloso, suo compagno, e Patrizia, ha posto fine alla loro relazione. Alcuni giornali però hanno insinuato che la modella avesse da qualche tempo intenzione di lasciare il fidanzato perché legata al suo personal trainer sentimentalmente.
Di questo si è discusso durante l’ultima puntata di Domenica Live, ma la Moric ha deciso di rispondere subito sui social e ad Instagram affida la sua replica. «Il Signor @nathanpersonaltrainer è il mio personal trainer da anni come quello di Luigi Mario Favoloso e le foto ci ritraggono dopo l’allenamento in palestra, in attesa di prendere il taxi. È forse peccato prendersi cura di se stessi?
Ciò detto, ogni informazione distorta sul mio rapporto professione con il mio personal trainer verrà perseguita legalmente dal mio avvocato».

Nina sembra intenzionata a tutelare la sua vita privata e ad affrontare in modo discreto la fine della sua relazione con Favoloso, a cui era legata da 4 anni e con il quale aveva affrontato dei momenti molto difficili della sua vita, tra cui l’allontanamento del figlio Carlos.

Beatrice Borromeo: “Operata inutilmente al ginocchio da Calori”

C_2_articolo_3133919_upiImagepp (1)Non riusciva a fare le scale con il figlioletto in braccio. Il ginocchio faceva male e a volte cedeva. Beatrice Borromeo racconta così al Fatto Quotidiano come ha scoperto di essere stata operata inutilmente da Giorgio Maria Calori, primario del Gaetano Pini ai domiciliari con l’accusa di corruzione. “Secondo altri ortopedici ha commesso degli errori” racconta la moglie di Pierre Casiraghi, in dolce attesa del secondo figlio.
“Dopo una caduta, avevo il ginocchio dolorante. Un dolore sopportabile, ma dopo tre o quattro giorni sono andata a farmi visitare all’Ortopedico Gaetano Pini. Mi è capitato il dottor Calori il quale mi ha detto che avevo il menisco lesionato in due punti e che bisognava operare con assoluta urgenza il giorno stesso. Mi ha spiegato che non c’era posto al Pini, ma che sarebbe riuscito a trovarmi una stanza, a pagamento, alla clinica privata La Madonnina. Ho accettato” si legge sul Fatto Quotidiano. Segue l’intervento con un’epidurale che le provoca convulsioni e poi l’anestesia totale. Nonostante l’operazione, il ginocchio continua ad essere dolorante e il primario l’accusa di fare poco fisioterapia. “Tre volte alla settimana – spiega la Borromeo – e sono andata avanti per più di due anni”. Calori le ha proposto un nuovo intervento, ma Beatrice si rifiuta e si fa vedere da altri ortopedici che le dicono che l’intervento non era necessario.

“Chiedono al dottor Calori le analisi e i referti pre e post-operatori. Così scopriamo che prima di operarmi non mi aveva fatto neppure una risonanza magnetica e che i referti erano soltanto un foglietto scritto a mano. Mi dicono anche che le due cicatrici restate sul mio ginocchio dimostrano che chi mi ha operato ha fatto i due tagli nei punti sbagliati” conclude Beatrice, pronta a ripetere quanto scritto in procura.

Emilio Fede irriconoscibile da Giletti, cosa gli è successo? Sui social: “Troppi ritocchini”

fede-kkgh--656x369corriere-web-nazionale_640x360Ma che cosa è successo ad Emilio Fede? L’ultima ospitata dell’ex direttore del Tg4 a Non è l’arena ha fatto decisamente parlare, soprattutto sui social, per via dell’aspetto dell’86enne giornalista, apparso quasi irriconoscibile. Su Twitter un fermo-immagine, rilanciato dal blogger Wil di Nonleggerlo, ha fatto il giro della Rete: per gli utenti, forse ha esagerato con i ritocchini dal chirurgo plastico.
Nell’intervista andata in onda ieri, Fede ha detto la sua su diversi argomenti, dal giornalismo al suo rapporto con Silvio Berlusconi, dalla sua vita privata, compresi i processi per il Rubygate, all’ascesa di Lega e Movimento 5 Stelle alle ultime elezioni.

Marisa Laurito a Verissimo: “Mi dissero che avevo bisogno di un vibratore”

3627281_1809_marisa_laurito_verissimo (1)Marisa Laurito parla nel salotto di Verissimo con quell’ironia e allegria che l’hanno sempre contraddistinta. L’attrice racconta tutta la sua vita: da quando era bambina e sognava il mondo dello spettacolo, il teatro di Eduardo e il cinema di Fellini fino al successo in televisione al fianco di Renzo Arbore. Un aneddoto in particolare diverte il pubblico e riguarda la sua famosa erre moscia.
Marisa Laurito era andata da un logopedista che le aveva consigliato alcuni esercizi con una macchina molto costosa. Riusciva a mantenersi a fatica e non poteva permettersela. Lo specialista le suggerì a quel punto di procurarsi un vibratore per muovere la lingua: “In farmacia ero imbarazzatissima, così decisi di lasciarmi la erre moscia”.
C’è anche tempo per raccontare gli amori e la vita privata. Il matrimonio è durato solo un anno e la fine dell’amore è stata vissuta come un lutto. Alla domanda sulla mancata maternità, Marisa risponde: “Non mi manca essere mamma, quando ho avuto un’età in cui sapevo che non avrei più potuto non ho voluto perché avevo una responsabilità esagerata nei confronti di questo ruolo. Non volevo che dei figli crescessero senza un padre e quindi non l’ho fatto. Quando c’è stato il ‘giro di boa’ ho pensato che me ne sarei pentita e invece ora sono contenta”.