Deborah uccide il padre violento: «Tutto il quartiere sapeva delle botte». Non coltellate ma un pugno all’orecchio

4503361_0940_deborah_sciacquatori_uccide_padre_roma_monterotondoTutti sapevano, ma nessuno era mai intervenuto. Voleva difendere lei stessa e sua madre Deborah Sciacquatori, la 19enne fermata a Monterotondo (Roma) dopo aver ucciso suo padre Lorenzo, 41 anni: l’uomo, dopo l’ennesima lite, è stato colpito dalla figlia ed è morto poco dopo l’arrivo in ospedale. La compagna dell’uomo, madre della ragazza, lo aveva già denunciato per maltrattamenti ma questo non era bastato a fermare l’inferno in famiglia fatto di minacce, insulte, violenze e botte, complice l’alcol.

Come scrive Repubblica questa mattina, Deborah, studentessa del liceo artistico, è descritta da chi la conosce come una bravissima ragazza: «Le vogliamo tutti bene, è la ragazza più brava del mondo ma il padre le aveva spento il sorriso», le parole di un conoscente. E di quell’incubo, con il papà violento che picchiava sua madre, Deborah non aveva mai raccontato niente a nessuno: «Lo sapevamo tutti, tutto il quartiere, ma lei non ha mai detto una parola», ha detto un altro conoscente.

Ad uccidere Lorenzo Sciacquatori non sarebbe stata una coltellata come sembrava inizialmente, ma un fortissimo pugno dato da Deborah, appassionata di boxe come suo padre (ex pugile) all’uomo, colpito all’orecchio: il pugno avrebbe provocato un’emorragia interna che gli è stata fatale. Sulle cause della morte, maggiore chiarezza potrà essere dat dall’autopsia: «Volevo solo difendere mia madre e mia nonna», ha detto Deborah, sotto choc, agli agenti che sono intervenuti. Ora è ai domiciliari.

PM VALUTANO LEGITTIMA DIFESA La posizione di Deborah è ora al vaglio dei magistrati: sebbene la 19enne – esperta di boxe – rischi l’accusa di omicidio, la procura di Tivoli valuterà se ci sono le circostanze per riconoscere la legittima difesa. All’alba di domenica Lorenzo, ubriaco, tornato a casa avrebbe iniziato ad inveire contro la compagna, l’anziana madre e la stessa figlia Deborah: le tre donne, insieme alla sorella della vittima arrivata anche lei in quel momento, hanno deciso intorno alle 8 di lasciare la casa per paura di conseguenze più gravi. Ma varcato il portone sono state raggiunte dall’uomo, che le avrebbe invitate con violenza a rientrare in casa.

A quel punto ha aggredito e picchiato anche la sua compagna: Deborah, per difendere sua madre, è intervenuta e ne è nata la colluttazione che è stata poi fatale al 41enne. La 19enne aveva un coltello (che aveva portato perché impaurita dal papà) ma secondo i primi esami non avrebbe colpito il padre con quello: le donne hanno poi chiamato i soccorsi ma invano, perché Lorenzo Sciacquatori è morto in ospedale. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Monterotondo coordinati dalla Procura di Tivoli, guidata da Francesco Menditto.

Dagli accertamenti è emerso che la donna già nel 2014 aveva denunciato il compagno per maltrattamenti e che l’uomo, da testimonianze raccolte, in più occasioni sarebbe stato autore di violenze in ambito domestico. La ragazza è stata ascoltata dai magistrati non solo per ricostruire la vicenda ma anche per accertare il quadro di violenze in cui è maturata la tragedia. Rischia l’accusa di omicidio ma sulla base di ulteriori accertamenti e dell’esame autoptico, la procura valuterà «l’eventuale esistenza della legittima difesa». Il pm di turno, intanto, d’intesa con il procuratore, ha stabilito che che la ragazza rimanga a disposizione della Procura.

Ignazio Moser, il padre Francesco: «Non vedo l’ora che tutto questo finisca, deve tornare a lavorare in azienda»

ignazio_moser_francesco_moser_cecilia_rodriguez_14153422-768x432Ignazio Moser, dopo la partecipazione al Gf Vip e la fama ottenuta anche grazie all’amore nato con Cecilia Rodriguez, ha cambiato radicalmente vita. Se lui è felice, però, altrettanto non si può dire di suo padre. Francesco Moser, ex campione di ciclismo, si è infatti lasciato andare ad un vero e proprio sfogo nello studio di Storie Italiane, dove è stato ospite della conduttrice Eleonora Daniele.

Ignazio Moser, come ribadito anche dal padre, fino all’ingresso nella Casa del Grande Fratello Vip era stato un ciclista semiprofessionista e lavorava nell’azienda vinicola di famiglia. La sede si trova a Trento e oggi Francesco Moser ha espresso il desiderio di veder tornare il figlio al lavoro, anche se Ignazio Moser, per ora, è felice accanto a Cecilia Rodriguez, tra post di successo sui social e partecipazioni a eventi mondani di ogni genere.

«Spero che finisca presto tutto questo e torni a casa, che abbiamo molto da fare in azienda. Dovrebbe tornare a vivere e lavorare nell’azienda di famiglia» – ha spiegato Francesco Moser – «Lì ha tutto, ha la casa e deve occuparsi del vino. Prima di un anno e mezzo fa si occupava della commercializzazione dei nostri prodotti e dovrebbe tornare a farlo». Lo riporta anche Gossipetv.

Difficile sapere se il desiderio di Francesco Moser sarà realizzato. Al momento, Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez convivono e sono più innamorati che mai. Che si avvicini anche l’annuncio delle nozze tra i due?

Britney Spears si è fatta ricoverare in un centro di salute mentale: «È sconvolta dalla malattia del padre»

unnamedBritney Spears è stata ricoverata in un centro di salute mentale. La cantante sarebbe sconvolta dalla malattia del padre. Fonti vicine alla cantante hanno infatti rivelato al sito Tmz che l’idolo pop anni ’90 si sarebbe registrata in una struttura di questo tipo circa una settimana fa, struttura dove resterà per circa un mese. Secondo diverse testate Usa, inoltre, il ricovero sarebbe totalmente volontario.

Come racconta TMZ, si tratta di un periodo molto difficile per l’artista: a colpirne l’equilibrio, gli interventi subiti a intestino e colon dal padre, Jamie Spears, che avrebbe sofferto per le complicazioni dovute a una delle due operazioni, rischiando addirittura di morire. La cantante, in seguito ai problemi di salute del genitore, aveva già rinunciato nel gennaio scorso a continuare lo show ‘Domination’, annunciandone la fine con un commovente post su Instagram. Intanto, sempre su Instagram, Britney Spears non smentisce la notizia, ma pubblica un post dal chiaro significato: ‘We all need to take time for a little «me time»’, «Abbiamo tutti bisogno di prenderci del tempo per un pò di ‘tempo per mè».

Lorella Boccia, grave lutto per la conduttrice ed ex ballerina di Amici

Lorella-Boccia-Amici-580x360Lutto per Lorella Boccia. La neo-conduttrice di Real Time, già nota al lorella_boccia_lutto_morto_papà_25185407pubblico come ballerina di Amici, ha annunciato sui social tutto il proprio dolore per la morte del padre: «Tutto questo non può essere reale, non sono pronta».

Lorella Boccia, 28 anni, in passato ha avuto un rapporto conflittuale col padre, venuto a mancare improvvisamente. Nel post su Instagram, la conduttrice infatti spiega: «Ci siamo persi per fin troppo tempo e proprio quando abbiamo deciso di ricominciare sei scappato». Un dolore immenso, quello di una figlia che si trova al capezzale del padre: «Sono qui in lacrime sdraiata accanto a te stringendo la tua mano così fredda e provo a riscaldarla, ti guardo e ti parlo. Credo ancora che tu stia riposando e aspetto un miracolo che non arriverà».

Lorella Boccia, che presto convolerà a nozze con Niccolò Presta, figlio di Lucio, non nasconde i propri sentimenti ai follower e approfitta del post anche per sfogarsi dei tanti rimpianti. Al papà, infatti, Lorella Boccia dedica anche questo pensiero: «Troppe cose non ti ho detto. Sono pentita, distrutta, arrabbiata. Ti prego ascoltami. Ti sento così vivo, sento la tua anima che mi stringe al petto, sento che stai ascoltando le mie parole. Parole che mai ti ho detto. Ti prego portale con te e non lasciarle mai più. Ti voglio bene Papà. Sarà la tua anima ad accompagnarmi lungo la navata fino all’altare. Ti emozionerai come un bambino quando indosserò l’abito bianco e con orgoglio mi affiderai alla mia anima gemella. Riposa, vola ma resta nel mio cuore per sempre. Addio Papà».

La figlia di Giuliano Gemma a Vieni da me, Creig Warwick: «Oggi ho visto il fantasma di tuo padre, ho un messaggio per te»

giuliano-gemma-vera-balivo-creig-warwick_19152830«Mio padre mi manca». Si commuove Vera Gemma, figlia del grande Giuliano a “Vieni da me” su Rai Uno. Ospite di Caterina Balivo nel giorno della festa del papà ricorda l’attore scomparso in un incidente nel 2013. Alla fine dell’intervista il sensitivo Creig Warwick ha sorpreso il pubblico e l’attrice mostrando il bigliettino che lo spirito di Giuliano Gemma avrebbe lasciato per la figlia.

«Oggi ho visto tuo padre – ha spiegato in diretta Warwick – mi ha detto di prendere l’auto dieci minuti dopo. Se l’avessi prima sarei stato coinvolto in un incidente che è avvenuto questa mattina. Poi mi ha detto di dirti di non piangere perché lui sta bene ed è sempre con te. Siede sul divano davanti alla televisione». Il sensitivo ha a quel punto consegnato un bigliettino con delle parole in inglese e dei disegni.

La conduttrice e Vera Gemma, colte di sorpresa, hanno poi entrambe commentato. «Sul biglietto che ti darà in privato c’è un disegno e non ho mai visto Craig lasciare questo tipo di messaggi», ha dichiarato la Balivo. «Mio padre faceva così ovunque. Prendeva dei bigliettini e ci disegnava sempre. Grazie di tutto», ha concluso Vera Gemma sorridendo.

Giuliano Gemma ha interpretato oltre cento film ed è stato lanciato nel cinema grazie al genere western. «Tutte le bambine sono innamorate dei loro papà, ma io lo sono stata molto di più. Mio padre era bellissimo e io sono stata fortunata. Mi ha insegnato l’umiltà»

Rihanna, la popstar fa causa al padre Ronald: ecco cosa è successo

rihanna_causa_padre_ronald_fanty_16141447Altro che “cuore di papà”: Rihanna ha deciso di fare causa a suo padre, Ronald Fenty, proseguendo così una relazione decisamente problematica tra padre e figlia. La popstar di fama mondiale, infatti, ha denunciato il padre per essersi appropriato, indebitamente e senza permesso, del suo nome.

Secondo TMZ, la 30enne cantante di origini barbadiane ha fatto causa al padre, che avrebbe utilizzato il nome e diversi marchi registrati di proprietà della figlia per fare affari. In particolare, il padre di Rihanna avrebbe avviato un’impresa chiamata Fenty Entertainment, millantando di essere un intermediario della figlia. I legali di Rihanna hanno già presentato la denuncia ad una corte californiana: nello specifico, sembra che Ronald Fenty abbia chiuso un accordo, all’insaputa della figlia, per una tournée sudamericana di quindici concerti per un milione di dollari a data.

L’entourage di Rihanna ha voluto precisare che il padre Ronald non è l’intermediario autorizzato né l’agente della popstar. La relazione tra la popstar e il padre è molto complicata da diverso tempo: in passato, ad esempio, Rihanna, pur dichiarandosi molto affezionata al padre, aveva ammesso di non riuscire a perdonarlo dopo averlo visto, da bambina, abusare della madre.

Meghan Markle regalava marijuana, l’accusa choc del padre

4197087_1129_meghan_markle_regalava_drogaMeghan Marle regalava droga durante la festa del suo primo matrimonio. E’ la rivelazione choc che il padre ha fatto ai tabloid inglesi. Non è un mistero che il rapporto tra Meghan Markle e il padre Thomas non sia dei migliori. E gli ultimi dettagli sul passato della duchessa di Sussex potrebbero rendere ancora più difficile la riconciliazione. L’uomo avrebbe deciso di rivelare ulteriori episodi imbarazzanti dopo aver venduto ai tabloid delle foto della figlia. La moglie del principe Henry è stata già sposata e il suo primo matrimonio avrebbe avuto ben poco di nobile. Nel corso dei festeggiamenti Meghan Markle avrebbe regalato marijuana gli invitati.

La duchessa è incinta del suo primo figlio, ma a turbare la sua serenità ci ha pensato Thomas, che ha rilasciato una nuova intervista al Sun in cui è tornato a parlare delle nozze nel 2011 con il produttore Trevor Engelson. La cerimonia si era svolta in Giamaica ed era durata pochi minuti. Dopo, tutti gli ospiti hanno iniziato a bere e a ballare e a scatenarsi. Sembra, infatti, che Meghan avesse deciso di regalare agli invitati piccole dosi di marijuana.

«Meghan aveva pianificato tutto nei minimi dettagli – ha svelato Thomas parlando del primo matrimonio e della presenza della marijuana al ricevimento -. È illegale, ma non è un grosso problema in Giamaica, è quasi una consuetudine laggiù. Non fumo erba e per quanto ne sappia, nemmeno lei». L’intervista potrebbe far scoppiare una nuova bomba mediatica e mettere in imbarazzo Meghan mentre stra trascorrendo le festività natalizie con la sua nuova famiglia.

Paola Caruso incinta, Elena Morali a Pomeriggio 5: «Il padre di suo figlio ci ha provato con me…»

81207_pplPaola Caruso incinta, Elena Morali choc a Pomeriggio 5: «Il padre di suo figlio, Francesco Caserta, ci ha provato con me». L’ex naufraga racconta nel salotto di Barbara D’Urso che avrebbe incontrato in aereo l’ex fidanzato di Paola Caruso. Il quale non sarebbe rimasto indifferente alle sue curve e dopo il volo avrebbe provato un approccio su Instagram.

Racconta Elena Morali: «L’ho riconosciuto in aereo e sapendo che aveva lasciato Paola incinta non gli ho dato molta confidenza. Lui ha provato ad attirare la mia attenzione e io ho fatto finta di dormire. Poi una volta tornata a casa mi ha scritto su Instagram, offendendo il mio fidanzato Scintilla. Ho chiamato Paola per avvertirla. Bisogna fare sapere che quest’uomo non è un santo».

E conclude: «Paola sta veramente male per essere stata lasciata da sola in attesa del suo figlioletto».

Antonella Mosetti: «Mia figlia è contessa»

asia-nuccetelli-780x450Antonella Mosetti sceglie Domenica Live per dare l’annuncio.
«Suo padre è nobile, lei ha ereditato il titolo, ma non lo ha mai detto, non le interessa. Patrizia De Blanck può testmoniarlo». Asia Nuccetelli è stata spesso ospite nella trasmissione di Barbara D’Urso e spesso è stata criticata. In passato, ha parlato dei suoi interventi chirurgici e si è difesa dalle accuse di Giulia De Lellis che ha parlato delle attenzioni che la Nuccetelli quando ha partecipato al GF Vip avrebbe dedicato al suo fidanzato, Andrea Damante.
Nelle ultime puntate è stata la madre a parlare di Asia ricollegandosi anche alle difficili accuse per gli interenti chirurgia. «L’hanno attaccata, l’hanno massacrata, tanto che non vuole più fare tv», ha detto in una delle ultime puntate. Ora l’annuncio sulle origini nobiliari.

Ylenia Carrisi, dopo 24 anni potrebbe esserci una svolta per la figlia di Al Bano: ecco cosa è successo a Ner Orleans

ylenia carrisi-trovata_15125214Il caso di Ylenia Carrisi sembra tornare a riaprirsi. La figlia di Al Bano e Romina è sparita 24 anni fa da New Orleans dove si era recata con la famiglia. La notte del 31 Dicembre del 1993, quando è scomparsa, pare avesse discusso con il padre e da allora si sono perse le sue tracce.
I genitori e tutta la sua famiglia però non hanno mai smesso di cercarla e non si sono mai voluti arrendere, anche se con il passare degli anni hanno sempre meno voluto parlare dell’argomento. La ragazza alloggiava in un albergo con Alexander Masakela, un trombettista che interrogato dalla polizia disse con certezza che non sapeva dove fosse, ma che era sicuramente viva.
Il primo Dicembre 2014 Albano presenta al tribunale di Brindisi una dichiarazione di morte presunta, che viene dichiarata deceduta ufficialmente il 31 Dicembre 1993 contro la volontà della madre Romina. A quel punto riprendono le indagini e si crede che Ylenia si trovi in un convento greco-ortodosso di Phoenix, in Arizona. Proprio quando si credeva essere vicini alla verità le dichiarazioni di un serial killer mettono in allerta.

L’uomo sostiene di aver ucciso una ragazza con uno zaino in spalla che faceva l’autostop per il Nevada o la California, qualche mese fa è stato prelevato un campione di dna per confrontarlo con quello di Ylenia, ma sembra non esserci riscontro. Pare però che diverse ragazze siano sparite in zona in quell’area, e ci si chiede perché le indagini non vengano mandate avanti, non solo per la Carrisi, ma anche per le altre giovani.