Giornalista accusa Trump: “Mi stuprò 23 anni fa”. Lui smentisce: “Non l’ho mai vista”

e-jean-carrollDonald Trump accusato di molestie sessuali. La giornalista americana Jean Carroll, famosa opinionista e curatrice della rubrica della posta del cuore della rivista Elle, ha accusato il Presidente degli Stati Uniti di averla stuprata nel camerino di un grande magazzino di lusso a New York. L’episodio risalirebbe a circa 20 anni fa.

La giornalista, che ora ha 75 anni, racconta che i fatti risalgono al 1995, quando incontrò Trump, allora un famoso immobiliarista, nei magazzini Bergdorf Goodman. Secondo quanto riportato, Trump l’avrebbe riconosciuta e, facendo riferimento alla sua rubrica di consigli, le avrebbe chiesto un consiglio per l’acquisto di lingerie per una donna. Ma una volta arrivati nei camerini, sarebbe diventato violento e l’avrebbe stuprata.

Trump ha smentito tutto, affermando di non aver mai incontrato Caroll. L’ha poi accusata di aver inventato la storia per vendere più copie del suo libro, paragonandola alle donne che «hanno accusato falsamente» il giudice della Corte Suprema Brett Kavanaugh durante le audizioni di conferma. «Vergogna per chi inventa false storie di aggressione per farsi pubblicità, vendere un libro o per motivi politici, come Julie Swetnick che ha accusato falsamente il giudice Justice Brett Kavanaugh» ha detto Trump aggiungendo che «è un male che le persone credano a queste storie, soprattutto in totale assenza di prove».

Infine, Trump suggerisce che vi possano essere i democratici dietro alle «false accuse» di Carroll: «se qualcuno ha informazioni che indichino che la signora Carroll o il New York Magazine stiano lavorando con il partito democratico, per favore si faccia avanti al più presto possibile».

Bianca Guaccero e gli attacchi di panico: «Cominciati a 14 anni, ne sono uscita grazie a Nicola Ventola». Lei replica: «Prendere le parole e montarle a piacimento»

http___media.tvblog.it_3_3ef_bianca-guaccero“A 14 anni ho cominciato a soffrire di attacchi di panico”, Bianca Guaccero, attrice, conduttrice della trasmissione di Rai 2 “Detto Fatto” e mamma della piccola Alice, nata dal suo relazione con l’ex marito, il regista Dario Acocella, racconta del problema che ha avuto sin da giovane e come è riuscita a superarlo.

Bianca infatti ha scritto un libro, “Il tuo cuore è come il mare”, in cui racconta il suo passato: “E’ difficile da spiegare – si legge nel libro, di cui “Gente” ha pubblicato alcune parti – è come avere una fortissima paura improvvisa ma non di qualcosa in particolare… un’azione semplice e normale come uscire di casa a un certo punto ha cominciato a diventare un problema… Mi rinchiudevo in camera mia credendo di essere pazza. Diversa. Sbagliata”.

La soluzione del problema è stato un suo compagno di classe, Nicola Ventola, che le ha fatto superare gli stati d’ansia: “Me ne sono innamorata talmente tanto che mi ha fatto passare gli attacchi di panico…”.
L’amore però forse è stato eccessivo e l’ha portata ad annullarsi: “Solo alcuni anni dopo ho capito che quello era un amore sbagliato”.

Bianca ha poi però replicato dal suo account Instagram: “Prendere le parole di un libro e montarle a piacimento per fare del gossip. Questo – ha sottolineato sul social – è l’esempio di come si possa veicolare messaggi completamente lontani, dal senso delle cose che sono state scritte. Non aggiungo altro. Chi ha letto, o chi leggerà, capirà quello che ho appena detto. Mi dispiace che una cosa così delicata, per me, venga utilizzata per altri scopi. Ma ringrazio invece tutti quelli che mi hanno scritto e che mi hanno commosso con i loro commenti. Sono onorata di ricevere la vostra benevolenza. #iltuocuoreècomeilmare @railibriofficial #likeforlikes #instagram”.

Corona: «Belen Rodriguez, forse torneremo insieme»

Amato o odiato. Per Fabrizio Corona non esiste via di mezzo. L’ex agente e fotografo dei vip, 45 anni a marzo, con il suo passato da scopritore di star, i1547566604115.jpg--fabrizio_corona__belen_rodriguez guai con la giustizia, il suo ritorno in campo, è un personaggio nel bene e nel male.
Su Instagram, il termometro della popolarità non di gradimento 1,2 milioni di persone lo seguono costantemente. Perché Corona ha fatto della sua vita un reality perenne. Il suo amore con Belen, le tante relazioni, i soldi nascosti e sbandierati, le macchine di lusso, il carcere, dentro e fuori. Se perde un dente in una trasmissione tv, diventa una notizia. Se cade dalla bicicletta su Instagram, il video diventa virale. Se litiga con Ilary Blasi nella diretta del GF Vip, lo share impazzisce. E se pubblica un libro, Non mi avete fatto niente (Mondadori Electa) diventa un caso. Corona racconta la verità. La sua. Si dice vittima di un sistema che non perdona il successo e punta il dito contro chi gli avrebbe fatto del male. Magistrati? Genitori? Donne? Nel libro si definisce Dio, un maestro, un re, ma poi pubblica una diagnosi psichiatrica per dire al mondo che la cosa che gli è mancata di più, è l’amore. Un’assenza che lo ha reso Corona, e non Fabrizio.

Da bambino cosa sognava di diventare?
«Di essere quello che sono oggi».
Quando il personaggio Corona ha preso il sopravvento della persona Fabrizio?
«Da giovane, già dai 20 anni».
A chi si rivolge il titolo del libro Non mi avete fatto niente?
«A quelli che mi hanno buttato dentro più di una volta ingiustamente, che hanno tentato di distruggermi senza riuscirci».
Lei stila un testamento in cui dice di sentirsi pronto per morire. Non è contento della sua vita?
«Sono molto contento, non è che mi senta pronto per morire, ma ho dato tanto, c’è anche la battuta di non voler uscire di scena come tutti gli altri. Voglio uscire di scena nel modo più giusto, come in un film, in un incidente, facendo l’amore».
Quindi è felice in questo momento?
«Io non sono mai felice, sono un infelice di professione».
Cioè?
«Nel senso che faccio tante cose, vanno tutte bene, avrei quel che mi serve per essere felice, ma non lo sono».
Nel libro lei cita un suo video postato su Instagram in cui cade dalla bicicletta mentre canta Viva la libertà e afferma che Jovanotti non lo ha ringraziato. Perché avrebbe dovuto farlo?
«Quel video dove cantavo il titolo della sua canzone è diventato virale. Ma il concetto di Jovanotti di Viva la libertà, nel senso di spirito libero, non è come il mio. Per me è un concetto più profondo, cantavo un momento sostanziale di libertà dopo anni di galera. Ma è bello che lui lo canti».
Quindi avrebbe dovuto dirle grazie?
«I comunisti son così, poi quelli ricchi son peggio di quelli normali».
Nel libro ha scritto anche odio Salvini. Perché?
«Era un riferimento a quello che lui mi ha detto rispetto a una campagna politica in cui ha messo in mezzo me, Asia Argento ed altri personaggi. Ma non lo odio».
Che posizione ha in merito allo sbarco dei migranti in Italia?
«Assolutamente, li farei sbarcare, perché sono persone in difficoltà al largo delle coste italiane che rischiano di morire, bisogna aiutarle».
Lei ha due fratelli. Di loro non si parla mai. Perché?
«Non li vedo mai, è una mia decisione».
Lei racconta che gira sempre con cinquemila euro in tasca. Quanto spende al mese?
«Tanto, ma non posso dire una cifra. Oggi ho più di cinquemila euro».
Quindi potrebbe spendere cinquemila euro al giorno?
«Tendenzialmente sì».
Lei nel libro riporta anche la sua diagnosi psichiatrica. E dice che ha avuto tante donne per colmare un senso di solitudine. È così?
«Sì, di vuoto. È una bulimia di sesso, nel senso che prendo piccole dosi di ciascuna donna che riempiono solo momentaneamente. Pensi di aver colmato il vuoto, ma non accade».
E poi racconta delle sue avventure sessuali. C’è una donna di cui non può parlare?
«Sì molte. Nomi altisonanti del mondo della finanza, della tv, della moda. Non li faccio perché mi denuncerebbero e non voglio rotture».
Belen la donna della sua vita. La sposerà?
«No, ma magari ci ritornerò insieme».

Fabrizio Corona a Belen, la confessione nel nuovo libro: «Torna da me, io ti amo ancora»

belen-corona-di-nuovo-insieme_2099517Fabrizio Corona ama ancora Belen. Almeno così sostiene nel nuovo libro di cui Chi pubblica in anteprima le anticipazioni. «Non so se io e Belen un giorno ritorneremo insieme, non so che cosa sarà delle nostre vite, ma io so che cosa provo ogni volta che guardo i suoi occhi, cosa prova lei ogni volta che guarda i miei, ed è sempre la stessa fottuta magia, quella che ha creato la coppia dei Bonnie e Clyde all’italiana, che gli italiani non hanno mai dimenticato, perché nell’immaginario collettivo io e lei saremo sempre insieme. Se potessi incontrare oggi quel Dio che tante volte mi ha abbandonato e che non mi ha voluto bene, e mi permettesse di esprimere un desiderio… gli chiederei la possibilità di costruire quella famiglia che non ho potuto avere con Belen per colpa del destino bastardo. Perché, con coraggio lo devo ammettere, in questo caso con la vita ho perso, perché non sono riuscito a realizzare quella che avrebbe dovuto essere la mia famiglia».

Questa accorata dichiarazione d’amore nei confronti di Belen Rodriguez è contenuta in uno dei capitoli dell’esplosiva autobiografia di Fabrizio Corona intitolata “Non mi avete fatto niente”, che sarà in tutte le librerie il 22 gennaio pubblicata da Mondadori Electa, e di cui il settimanale Chi – in edicola da mercoledì 16 gennaio – pubblica in esclusiva i passi più clamorosi. Nel libro Corona racconta in modo crudo, come sua abitudine, i turbolenti mesi seguiti alla sua scarcerazione e fa un lungo elenco, con tanto di nomi e cognomi, delle sue conquiste femminili, da Silvia Provvedi, la fidanzata che avrebbe dovuto sposare ma che ha lasciato dopo averla tradita, all’ultimo clamoroso flirt con Asia Argento.

Nel mezzo, un lungo elenco di donne più o meno famose che hanno ceduto al fascino dell’ex “re dei paparazzi”, dall’ereditiera Ginevra Rossini, nipote di Salvatore Ligresti, alla showgirl Mariana Rodriguez fino alla star Malena. Però, come scrive lo stesso Corona, «Io sono uno di quelli che si butta via: frequento spesso il night club “Pepenero”, ci vado quando non ho niente da fare, poi mi porto due ragazze a casa, ci sto insieme, le faccio andare via e rimango più vuoto di prima… In realtà, come ho già detto, il mio cuore appartiene solo e unicamente a una persona, colei che mi sa gestire, colei che mi sa consigliare, colei che ancora non è venuta dalla mia parte solo perché sono Fabrizio Corona, ma anzi mi mette da parte. E lei è Belen Rodriguez».

Caterina Balivo, multa sull’auto all’uscita dal ristorante. Si accorge dei paparazzi e reagisce così

4204676_1317_caterina_balivo_multa_reagisceAnche i vip vengono multati. La reazione di Caterina Balivo, però, è stata inaspettata. Tutto è accaduto quando, uscita dal ristorante dove era andata a magiare, ha trovato una multa sul parabrezza della sua auto. La conduttrice di Vieni da me è stata anche “paparazzata” mentre la leggeva. La bella napoletana ha letto attentamente e ha capito di essere nel mirino della macchina fotografica.

Quando si è accorta della presenza dei fotografi è scoppiata a ridere e li ha salutati divertita. Un piccolo imprevisto per la 38enne che sta facendo una bella carriera. Il suo programma su Rai Uno è molto seguito e non è andato in pausa neanche durante queste festività natalizie.

La vita professionale va a gonfie vele al punto che la Balivo ha confessato in una recente intervista di sentirsi in colpa perché il lavoro le toglie del tempo che potrebbe dedicare ai figli. «Se non lavorassi però sarei una mamma triste», ha poi riconosciuto.

Seguitissima sui social, pubblica spesso le foto dietro le quinte della trasmissione e insieme ai suoi due figli. E di recente ha anche scritto il libro “Gli uomini sono come le lavatrici». Insomma sucesso a 360 gradi.

Si rotola per terra con Vittorio Sgarbi e si definisce la sua “schiava”, la verità sul loro incontro: «Non ci siamo più fermati»

4120421_1741_vittorio_sgarbi_paola_camarcoÈ diventata famosa dopo un video in cui si rotolava per terra con Vittorio Sgarbi all’autogrill, ma Paola Camarco è un’assistente tutto-fare di 22 anni che si definisce “la sua schiava”. Ed è tutto iniziato per caso. «Ci siamo conosciuti due anni fa alla presentazione di un suo libro dove ero andata coi miei», racconta al sito spraynews.it.

«Io ero in coda per farmi fare un autografo e una foto, e quando arriva il mio turno lui mi chiede se voglio andare a prendere un gelato e a fine serata mi lascia il suo numero di telefono. Una settimana dopo mi invita a Bologna per un altro evento. Io vado anche lì e non ci siamo più fermati». Ha iniziato così a far parte del suo staff e a essere assunta come assistente. «Con il suo autista storico, Guido, e Sauro Moretti, formiamo una vera squadra. Sempre insieme. La nostre giornate iniziano tra le 11 e le 12, quando Vittorio si sveglia, per finire spesso alle 2-3 di mattina. E, nel mezzo, può succedere qualsiasi cosa. Ai miei amici dico che è come fare l’Accademia militare… È durissima. Vuole leggere sempre i giornali, quelli di carta, che bisogna sempre avere dietro, quindi nel pomeriggio inizia l’organizzazione delle serate tra eventi, cene, mostre, presentazioni. Quello culturale e artistico è il suo lato che mi piace di più, mentre quello politico è l’aspetto che mi piace di meno».

Vittorio Sgarbi, tuttavia, non è noto per il suo “buon carattere”: «Capita che s’arrabbi, ma io lo lascio sfogare, aspetto che gli passi. So che mi vuole bene e mi rispetta. Quella serata all’autogrill Vittorio aveva trovato una piccola biblioteca di libri usati, voleva comprarli tutti. Erano le tre del mattino, io volevo tirarlo via di lì e siamo finiti a terra. Tutto qua. Qualcuno ha ripreso la scena con un telefonino e l’ha spedita a “Viterbo news”. Ma lui non era ubriaco, solo stanco».

Meghan Markle, il pessimo regalo della sorellastra: uscirà quando nascerà suo figlio. Ecco di cosa si tratta

samantha-grant-580x360Un libro intitolato “Le ombre della Duchessa” in uscita ad aprile o maggio, proprio in coincidenza con la nascita del royal baby figlio di Meghan Markle e del principe Harry. È la nuova iniziativa di Samantha Markle, sorellastra di Meghan, che ha annunciato che firmerà un libro con tutti gli altarini della reale parente. «Non mi terrò nulla dentro», ha spiegato, aggiungendo che rivelerà a tutti com’è veramente la sorella.

Per il resto, il contenuto del libro resta top secret. Tutto tranne che parlerò di una faida familiare che riguarda Tyler Dooley, il fratellastro di Meghan, figlio del padre Thomas Markle. E già il matrimonio reale di Meghan, assicura la sorellastra, è stato un trauma familiare. «Un periodo veramente difficile ha detto al Daily Star – la famiglia è stata divisa. E’ stato brutto vedere quei titoli che parlavano male di me». E il libro affronterà anche il tema del cyberbullismo a cui Samantha Markle dice di essere stata esposta: ha già dichiarato di aver ricevuto minacce di morte e di essersi rivolta all’Fbi. E se la vendetta è un piatto che si mangia freddo, dal nuovo libro possiamo aspettarne delle belle.

Maria De Filippi irrompe nella diretta di Che Tempo che fa e fa sbottare Costanzo: «Rottura di p…e»

8_20181112130114Siparietto davvero divertente quello di cui si sono resi protagonisti Maurizio Costanzo e Maria De Filippi a Che tempo che fa con Fabio Fazio: il conduttore Rai stava intervistando il baffo di Canale 5 dallo studio di casa a proposito del libro ‘Il tritolo e le rose’, quando ha fatto irruzione la moglie e ha dato vita a uno sketch esilarante in diretta. Queen Mary, in abito domestici, ha preso le redini della chiacchierata tra i due conduttori e ha tirato fuori un argomento particolarmente scomodo a Maurizio: i dolci. Così Costanzo, parlando della sua insana passione per il gelato, ha sbottato in diretta: “Solo una di quelle vaschette è mia e non è nemmeno gelato, ma una cosa senza zucchero che somiglia più a un sorbetto e, come si sa, il sorbetto è una rottura di pa**e”

Il Principe Carlo “parla con i parenti morti”: la rivelazione scioccante sull’erede al trono

Charles-and-Camilla-822760Nuove rivelazioni sulla famiglia reale inglese. Al centro dell’attenzione mediatica è finito ancora una volta il Principe Carlo. Del futuro re d’Inghilterra ha scritto il corrispondente reale del Daily Mail, Robert Jobson, autore del libro “The Real Charles”, che viene pubblicato a puntate sul giornale. Secondo quanto riportato, Carlo parlerebbe con i parenti defunti per “mantenere vivo il loro spirito”. Lo farebbe nei momenti in cui si trova da solo ed è tranquillo e in particolare le sue parole sarebbero rivolte all’amato zio Lord Louis Mountbatten, che fu ucciso insieme al nipote 14enne Niholas, da una bomba dell’IRA nel 1979. “All’epoca, non riuscivo a immaginare come saremmo venuti a patti con l’angoscia di una perdita così profonda” ha dichiarato Carlo qualche tempo fa. Ma il libro di Jobson contiene anche altre clamorose rivelazioni riguardanti la sua vita privata, i figli e la compianta Diana.

Fabrizio Corona, frecciate a Ilary Blasi dopo il Grande Fratello Vip: «Sono invaso dalle caciotte»

4071997_1548_corona_caciotta_1Fabrizio Corona continua nella polemica a distanza con Ilary Blasi dopo la furiosa lite in televisione al Grande Fratello Vip. Nelle storie di Instagram oggi l’ex re dei Paparazzi ha postato un video in cui nel suo nuovo show room milanese apre il frigorifero, dopo essere stata a pranzo con il figlio, e scopre di avere una scorta infinita di caciotte. «Sono invaso dalle caciotte», sorride lui alludendo al termine caciottaro che gli ha affibiato la conduttrice Ilary Blasi durante la diretta televisiva.

Solo ieri Corona aveva scritto su Instagram «Non svegliare il can che dorme… Presto la verità». A corredo delle sue parole c’è la foto del nuovo libro di Francesco Totti, “Un Capitano”, scritto con il giornalista Paolo Condò.
Corona, dopo essere stato protagonista della lite con Ilary Blasi in televisione al Grande Fratello Vip, continua a fare allusioni su questa vicenda. Nelle altre storie spesso fa vedere foto di caciotte, dopo essere stata definito caciottaro dalla conduttrice del GF, nonché moglie di Totti.