Mia Martini, si riaccende il mistero sulla sua morte. La sorella Leda: «Qualcuno quel giorno l’aveva picchiata»

generico-2018-721978.610x431Ottimo esordio per ‘Io Sono Mia’ che ieri sera, 12 febbraio, ha tenuto incollati allo schermo oltre 7milioni e 700mila spettatori pari al 31% di share. Un risultato che si commenta da solo se paragonato al misero 5,6% ottenuto da Bridget Jone’s Baby su Canale 5.

La fiction è stata trainata a dovere dall’emozionante performance di Serena Rossi all’Ariston sulle note di ‘Almeno tu nell’universo’ tanto da vincere a mani basse la sfida auditel con il principale competitor. Mentre Loredana Bertè ha fatto i complimenti all’attrice campana per essersi calata nei panni della sorella Mia Martina nella fiction di Riccardo Donna, Leda Bertè aveva già avuto modo di esprimere scarsissimo entusiasmo sulla prova attoriale della protagonista. Ecco cos’ha detto:

“Io e Loredana abbiamo visto sul cadavere di nostra sorella dei lividi sia sulle braccia sia sulle gambe. Il che fa pensare a una discussione piuttosto violenta con qualcuno, forse con nostro padre a cui si era riavvicinata? Lui è sempre stato violento. E poi perché, subito dopo i funerali, senza dire niente a nessuno, lui ha fatto cremare il corpo? Devono ancora darmi delle spiegazioni”.

E a proposito di spiegazioni e misteri sulla figura dell’artista e sul film, Leda Bertè ha avanzato rimostranze sulla proprietà intellettuale del progetto, che sarebbe nato da una sua idea:

“L’idea di fare un film su mia sorella, Mia Martini, è stata mia. Tre o quattro anni fa ho incontrato Luca Barbareschi, che ora ha prodotto il film ‘Io sono Mia’, e gli ho consegnato un progetto per fare qualcosa su Mimì. Tant’è vero che avevo già scritto tutta la storia dei Bertè e avevo depositato alla Siae il fascicolo. Eppure, nonostante questo, non sono stata interpellata per la sceneggiatura, a differenza delle mie sorelle Loredana e Olivia”.

Fabrizio Frizzi, stasera torna l’Eredità: a condurre l’amico Carlo Conti

conti-frizzi-eredita_03174238 (1)Dopo più di una settimana questa sera torna l’Eredità. La trasmissione riprende la programmazione normale per la prima volta dopo la scomparsa di Fabrizio Frizzi e a condurre ci sarà Carlo Conti.
La trasmissione è stata interrotta in segno di lutto per la prematura scomparsa di Frizzi. Conti, coautore e conduttore per oltre dieci anni della trasmissione, si è alternato con il collega scomparso negli ultimi tre anni. Una staffetta naturale con Fabrizio.
Il programma ‘Techetechetè’ è andato in onda fino a ieri lunedì 2 aprile per sopperire allo stravolgimento del palinsesto preserale. Conti era molto legato a Frizzi ed è intervenuto durante i funerali leggendo la poesia degli artisti in coppia con Antonella Clerici.

Barbara D’Urso non va ai funerali di Frizzi, ma sui social pubblica la foto di gruppo: è polemica

barbara-durso-rivela-lultimo-messaggio-ricevuto-da-fabrizio-frizzi_1909477Nuova bufera su Barbara D’Urso. Dopo essere stata duramente attaccata sui social per essere andata in onda con il suo Pomeriggio 5 il giorno della morte di Fabrizio Frizzi, gli utenti del web ora non le perdonano l’assenza ai funerali del popolare conduttore televisivo.

Proprio lei che ha più volte ricordato l’affetto che li legava, sostengono molti follower, non si è presentata a dare l’ultimo saluto all’amico prematuramente scomparso.
A scatenare le ire del web, è stato un post che la D’Urso ha pubblicato su Instagram: una vecchia foto di gruppo in cui la conduttrice appare insieme a Frizzi e a tanti altri personaggi del mondo dello spettacolo tra i quali Fiorello, Max Biaggi, Rita Dalla Chiesa e Massimo Giletti. Ad accompagnare la foto solo due parole: “Momenti felici”.

Quasi tutti i commenti che compaiono sotto il post accusano Barbara – ancora una volta – di essere più interessata ai dati d’ascolto delle sue trasmissioni che agli affetti della vita vera, visto che invece di presenziare al funerale ha preferito andare in onda.

“Ti credevo diversa da come pensano tutti invece sei falsa e ipocrita. Fai l amica addolorata e poi non vai nemmeno al funerale!!!!” ha scritto un utente mentre un altro fa notare che: “Non fermarsi davanti alla morte di una persona così perbene fa capire tutto”.

Qualcuno le suggerisce, inoltre, di farsi ispirare dalle doti del compianto Frizzi e scrive: “Prendine esempio e smettila di fare una televisione squallida, volgare e becera”.

Più si scorre tra i messaggi, più aumentano le accuse. Anche se un utente prova a difendere la conduttrice di Canale 5: “A tutti quelli che hanno dato contro alla D’Urso: siete poveri dentro! Come fate a giudicare ed attaccare così? Cosa ne sapete cos’ha dentro il cuore quella donna? (…) La D’Urso ha fatto semplicemente ciò che ha sentito ed i motivi sono tutti suoi. Guardatevi dentro prima di giudicare”.