Morto Luke Perry, la stella di Beverly Hills 90210 stroncato dall’ictus: aveva 52 anni

Luke-Perry-Beverly-Hills-90210_FOX-Getty_042215Luke Perry è morto. Il popolare attore di Beverly Hills 90210 non è riuscito a sopravvivere all’ictus che lo aveva colpito mercoledì scorso: aveva 52 anni.

Luke Perry, diventato celebre in tutto il mondo per il ruolo di Dylan, era ricoverato all’ospedale californiano St. Joseph’s di Burbank da mercoledì, ma le condizioni, col passare del tempo, erano apparse sempre più disperate. Il danno cerebrale causato dall’ictus, infatti, era considerato troppo grave dai medici.

A dare la notizia della morte di Luke Perry è stato il portale Tmz, che aveva per primo dato notizia del ricovero dell’attore dopo l’ictus. Luke Perry aveva accusato il malore mentre si trovava nella sua casa di Sherman Oaks, in California.

La fama di Luke Perry si deve senza dubbio a Beverly Hills 90210: l’attore, che interpretava il fascinoso Dylan, aveva fatto sognare milioni di ragazze in tutto il mondo. Dopo quella serie, Luke Perry era apparso anche sul grande schermo, con vari ruoli in film come Il quinto elemento, Buffy – L’ammazzavampiri, e Vacanze di Natale ’95, diretto da Neri Parenti.

Elena Morali, dall’Isola al set di Beautiful: «I produttori stanno creando un ruolo per me. Vogliono anche Barbara d’Urso»

elena-morali-sul-set-di-beautifulElena Morali non era a Los Angeles per caso. L’ex Pupa e naufraga all’Isola dei Famosi infatti sarebbe pronta a entrare nel cast di “Beautiful” dopo essere stata notata dai produttori durante le sue incursioni sul set. Elena era in California durante la lavorazione della soap opera come inviata per il programma di Barbara d’Urso e, dopo aver provato alcune scene con gli attori principali della serie americana i produttori, avrebbero deciso di creare un personaggio appositamente per lei: “A breve ritornerò in America, – ha spiegato la bionda soubrette – i produttori stanno creando un piccolissimo ruolo per me. Mi sono trovata benissimo con loro”.

Con Elena però i grandi capi a stelle e strisce vorrebbero anche Barbara d’Urso, come svelato la stessa Morali, lasciando senza parole la conduttrice: “Ti hanno invitata, vogliono farti recitare nella soap”. La Morali, se la notizia venisse confermata farebbe compagnia a un altro ex isolano della quarta edizione, Luca Calvani, che ha vestito i panni di Padre Fontana nel 2012, quando il set della sopa si è spostato in Puglia, per poi riprendere il personaggio l’anno successivo a Los Angeles.

Incendi in California, Kim Kardashian e Kanye West assumono una squadra di vigili del fuoco e salvano tutto il quartiere

kim_kanye_533790434Anche loro sono scappati, come avevano ordinato i vigili del fuoco. Ma Kim Kardashian e Kanye West hanno deciso di non arrendersi alle fiamme. Per difendere la loro villa, hanno assunto una squadra privata di vigili del fuoco, i quali non solo hanno bagnato tutta la zona con una valanga d’acqua, ma hanno anche a ritmo record scavato delle trincee rompifiamma. La villa, valutata intorno ai 60 milioni di dollari, è rimasta intatta. Ma salvando la propria casa, le due star hanno salvato l’intero loro quartiere: la villa era la più esposta all’avanzare del fuoco, e da lì le fiamme si sarebbero subito propagate alle altre case.

I vicini di Kim e Kanye non hanno nascosto la loro gratitudine. Il sito TMZ ha raccolto le loro parole di ringraziamento verso le due star.

Altre star non sono state altrettanto fortunate, nel senso che non hanno avuto il tempo di intervenire davanti al muro di fuoco. La cantante Miley Cyrus ha perso la sua villa sulla spiaggia di Malibu, e così l’attore Gerard Butler: «La mia casa non c’è più – ha twittato Miley -. Ma le memorie dei momenti che vi ho condiviso con la mia famiglia e i miei amici resistono. E sono grata per quel che mi resta».

Due feroci incendi stanno devastando da vari giorni due aree della California, una a sud, fra Malibu e le colline che vi stanno alle spalle, e uno a nord, che ha totalmente raso al suolo la cittadina di Paradise.

Free Birth, fa nascere il figlio in casa ma il bimbo muore. Mamma minacciata sul web: «Assassina»

4086671_1323_figlio_morto_hatersVoleva mettere al mondo il figlio naturalmente, ma il piccolo è morto. Una donna, conoscita come Lisa, aveva scelto la Free Birth, ovvero di mettere al mondo suo figlio, senza l’aiuto di nessuno, se non della sua famiglia, in casa o comunque in un luogo che lei avrebbe ritenuto familiare e confortevole. Durante il travaglio però qualcosa è andato storto e nonostante fosse evidente che qualcosa non andava la donna non è andata in ospedale condannando così il piccolo alla morte.

Sei giorni di travaglio poi è andata in ospedale, ma per il bambino non c’era più nulla da fare. La donna ha raccontato a questo punto di essere stata presa di mira dagli hater, che dopo aver raccontato il suo dolore molte persone l’hanno accusata di aver ucciso lei il figlio e sono arrivati anche a fare delle minacce di morte. «Quello che avrebbe dovuto essere un momento di lutto e lutto solo con la mia famiglia era ora un momento di difendermi dalle persone malvagie e dalle loro orribili parole», ha spiegato la donna a Metro. La donna ha raccontato di aver scelto di vivere la gravidanza nel modo più naturale possibile: nessun controllo, niente analisi e un parto in casa, nella loro abitazione isolata in California, sola con il marito.

La donna ha raccontato l’accaduto in un gruppo Facebook, ma quando si è scoperto che il piccolo non ce l’aveva fatta è stata presa di mira. L’intero gruppo è stato preso di mira, tanto che la fondatrice che lo gestiva ha annunciato la sua chiusura: l’odio degli haters è stato tale da spingerla a non dare più spazio a persone come loro e a tutelare se stessa e le donne che come lei appoggiano questo stile di vita.

Chiara Ferragni e Fedez volano in California: “Leone nascerà a Los Angeles, ecco perché”

landscape-1494489636-chiara-ferragni-fedezPartenza per l’America per la coppia formata da Chiara Ferragni e Fedez.
La fashion blogger è incinta del rapper e giudice di XFactor e la coppia sta per mettere la mondo il primo figlio, Leone.
Per l’occasione i due hanno deciso di volare in California proprio perché vorrebbero che il figlio nascesse li, un po’ per il diritto alla cittadinanza e un po’ per avere più privacy rispetto a quella che godrebbero in Italia, fra fan e curiosi…

Misteriosa creatura marina trovata morta sulla costa, il web si scatena: “È un mostro”

Una misteriosa creatura è stata trovata su una spiaggia in California. L’animale non ha né occhi, né bocca o ali, ha solo due grandi sfere che sembrano molto sproporzionate rispetto al resto del corpo.

METRO GRAB - taken without permission from Imgur directed from Reddit post by xxviiparadise Really gross 'sea monster' washes up in California Picture: Imgur

La creatura è stata trovata sulla sabbia e pesa poco pià di 3 chili, fotografata da un passante è stata condivisa sui social dove si è acceso un dibattito in merito. Le ipotesi, come riporta anche Metro, sono tra le più disparate, la prima è che potrebbe trattarsi di una lumaca privata del suo guscio, un esemplare di lumaca di mare particolarmente grande comuni in quella zona. C’è poi chi sostiene che potrebbe essere una lepre di mare e che le palline sporgenti siano le orecchie. La teoria sul fatto che possa anche trattarsi di una creatura marina sconosciuta sembra essere quella più avvalorata, ma per ora gli studiosi ancora non si sono espressi in merito.

Prof costringe l’alunna a fare pipì in classe, condannata a pagare un risarcimento record

Costretta a fare la pipì in un secchio a scuola, la studentessa riceve un milione di dollari come risarcimento. Una storia di soprusi quella che viene da San Diego, in California, dove l’insegnante Gonja Wolf ha obbligato una sua alunna a urinare nel secchio dopo averle negato il permesso di andare in bagno.

nintchdbpict000297375990-e1485513832799

La scuola prevede rigide regole sull’orario delle lezioni, una di queste è che non debbano essere interrotte da studenti che vanno in continuazione al bagno, specifica Metro, ma certo un’urgenza può scappare a tutti. La ragazza, che oggi ha 19 anni ma all’epoca dei fatti solo 14, fu costretta a fare pipì nel cestino, in classe davanti a tutti, cosa che le costò diversi atti di bullismo e problemi psicologici. L’insegnante si è giustificata dicendo che non pensava potesse causarle dei problemi psicologici, ma il tribunale ha dato ragione all’adolescente stabilendo il risarcimento da record. Oltre al milione le saranno accreditati 35 mila dollari per le spese mediche che ha dovuto sostenere.

Adele, carta di credito respinta durante lo shopping in California

Rimbalzata alla cassa di un negozio della catena H&M a San Jose perché la sua carta di credito viene respinta. Questa l’incredibile avventura capitata ad Adele. La cantante che ha un patrimonio di 80 milioni di dollari ha raccontato l’accaduto alla stampa: “Che imbarazzo, per fortuna non mi ha riconosciuto nessuno”.Subito dopo l’esibizione alla San Jose’s SAP arena in California, Adele ha deciso di concedersi un po’ di shopping senza fare i conti con la sua tessera.

adele-hello-twitter

La star ha fatto incetta di capi d’abbigliamento, li ha provati e ne ha scelti alcuni. Quando è arrivata alla cassa del negozio lo spiacevole inconveniente: la sua carta di credito è stata rifiutata, la banca ha negato la transazione per la cantante che è una delle più pagate al mondo. “Sono andata da H&M e la mia carta non è stata accettata. È stato davvero molto imbarazzante – ha dichiarato l’artista inglese – L’ho fatta franca. Sono fuggita nel più totale anonimato”. Ora c’è da scommettere che sia la banca sia il negozio incriminato faranno di tutto per farsi perdonare dall’ironica Adele…

Otto bimbi segregati in casa: “Uno di 2 anni incatenato, un’altra di 3 legata come un cane”

Choc in California dopo l’incredibile scoperta delle autorità. In una abitazione di San Antonio hanno trovato otto bambini tra i 10 mesi e i 13 anni abbandonati.

courneuve-600x300

Uno di due anni era incatenato al terreno nel giardino posteriore, mentre una bimba di 3 anni era legata a una porta con un guinzaglio per cani. L’allarme è stato lanciato dai vicini che hanno udito le urla e i pianti dei bambini. Questi, appena liberati, sono stati immediatamente ricoverati. Due persone, che gli investigatori pensano siano i genitori di almeno sei dei bambini ritrovati, sono stati tratti in arresto. Ma per il momento non si hanno altri dettagli.

Uccide due persone in un incidente, 18enne torna a casa e pubblica un selfie: “Sono su tutti i giornali”

Fa un frontale con l’auto e uccide due persone, appena torna a casa scrive un post agghiacciante su Facebook. Brianna Longoria, 18 anni della California, stava guidando con due suoi amici a bordo della sua auto quando ha perso il controllo della macchina e ha impattato contro un’altra vettura. Nello scontro sono morte due persone e la ragazza non è sembrata minimamente scioccata.

1645606_Brianna-Longoria

Tornata a casa, come riporta il Mirror, ha scattato un selfie allo specchio e, pubblicando la foto sui social, ha aggiunto una didascalia: «Sono su tutti i giornali, ho fatto un incidente e sono morte due persone».
La ragazza sembra che non abbia né bevuto, né fatto uso di droghe, semplicemente ha proseguito ad alta velocità senza rispettare lo stop. Ora è accusata per la morte delle due vittime dell’incidente.