Lorella Boccia, grave lutto per la conduttrice ed ex ballerina di Amici

Lorella-Boccia-Amici-580x360Lutto per Lorella Boccia. La neo-conduttrice di Real Time, già nota al lorella_boccia_lutto_morto_papà_25185407pubblico come ballerina di Amici, ha annunciato sui social tutto il proprio dolore per la morte del padre: «Tutto questo non può essere reale, non sono pronta».

Lorella Boccia, 28 anni, in passato ha avuto un rapporto conflittuale col padre, venuto a mancare improvvisamente. Nel post su Instagram, la conduttrice infatti spiega: «Ci siamo persi per fin troppo tempo e proprio quando abbiamo deciso di ricominciare sei scappato». Un dolore immenso, quello di una figlia che si trova al capezzale del padre: «Sono qui in lacrime sdraiata accanto a te stringendo la tua mano così fredda e provo a riscaldarla, ti guardo e ti parlo. Credo ancora che tu stia riposando e aspetto un miracolo che non arriverà».

Lorella Boccia, che presto convolerà a nozze con Niccolò Presta, figlio di Lucio, non nasconde i propri sentimenti ai follower e approfitta del post anche per sfogarsi dei tanti rimpianti. Al papà, infatti, Lorella Boccia dedica anche questo pensiero: «Troppe cose non ti ho detto. Sono pentita, distrutta, arrabbiata. Ti prego ascoltami. Ti sento così vivo, sento la tua anima che mi stringe al petto, sento che stai ascoltando le mie parole. Parole che mai ti ho detto. Ti prego portale con te e non lasciarle mai più. Ti voglio bene Papà. Sarà la tua anima ad accompagnarmi lungo la navata fino all’altare. Ti emozionerai come un bambino quando indosserò l’abito bianco e con orgoglio mi affiderai alla mia anima gemella. Riposa, vola ma resta nel mio cuore per sempre. Addio Papà».

Isola, caos tra i naufraghi. Luca Vismara furioso con Soleil Sorgè: «È una rompic***»

soleilsorge_contro_lucavismara_isola_20202318-1Su Leggo.it gli ultimi aggiornameni sull’Isola dei Famosi. Caos tra i naufraghi, Luca Vismara contro Soleil Sorgè. A pochi giorni dalla semifinale del reality condotto da Alessia Marcuzzi, la tensione tra i concorrenti rimasti in Honduras è palpabile. L’ex cantante di Amici sarebbe stufo della fidanzata (?) di Jeremias Rodriguez e avrebbe alzato i toni: «È una rompic***». Ma andiamo con ordine.

Come riporta il Quotidiano.net, Vismara, dopo aver superato 5 nomination, vorebbe trascorrere l’ultima settimana su Cayo Paloma in totale relax. Ma Soleil lo avrebbe richiamato all’ordine per la costruzione della capanna e il cantante sarebbe si sarebbe sfogato con gli altri naufraghi: «Non me ne frega un c*** della capanna, dei cocchi. Io questa settimana penso solo al mio benessere. Il mio obiettivo è non farmi rovinare questa Isola da questa rompic***». Anche Sarah Altobello – sull’isola amica di Soleil – stavolta sarebbe d’accordo con Vismara.

Non è tutto. Dopo che Soleil Sorgè gli avrebbe fatto sentire il rumore del cocco che sta mangiando (con riferimento al cosiddetto cocco-gate), Vismara sarebbe esploso in confessionale: «Non mi sta per niente simpatica, è la persona più antipatica che abbia mai conosciuto». Il conto alla rovescia per la semifinale di lunedì è partito. Tempesta in Honduras? Staremo a vedere.

Amici, Alessandro Casillo abbandona il programma. La lettera d’addio: «Non posso rischiare di perdere la lucidità»

4370159_2025_amici_alessandro_casillo_addioAlessandro Casillo ha lasciato la scuola di “Amici”, programma di Maria De Filippi, e ha scelto di annunciarlo ufficialmente attraverso il social, in una lettera dal suo account instagram. Il cantante sabato non aveva preso parte alla trasmissione e la conduttrice non aveva voluto spiegare le ragioni della sua assenza.

Il mistero è stato risolto propri dal diretto interessato che appunto dal suo account Instagram ha scritto una lettera indirizzata a Maria de Filippi: “Cara Maria e cari tutti, sono a casa e sto bene. Me ne sono andato prima della registrazione della puntata – ha scritto sul social – che per me poteva rappresentare l’ultima opportunità di proseguire il mio percorso. Sono pronto a prendermi tutte le responsabilità di questa scelta che è solo mia, e di prendermi ovviamente tutti i giudizi, le critiche e le sentenze.

Sono stati cinque mesi di alti e di bassi, come è la vita. Ad Amici ho deciso io di partecipare e in tutti questi mesi, fino all’ultimo giorno, tutte le mattine mi sono sempre alzato con tanta voglia di studiare, provare, cantare, fare lezione, crescere. Ad Amici, come nella vita, puoi piacere e non piacere, ti trovi di fronte a dei giudizi, divi farli tuoi, e farne tesoro. Da li ripartire per provare a fare meglio. Io ci ho provato, giuro.

A volte sono “arrivato” di più, a volte di meno. Perché non arrivare a giocarmela fino in fondo? Posso certamente accettare di non piacere a chi è chiamato a giudicarmi, ma per questo non posso rischiare di perdere lucidità, stima e fiducia in me stesso, di non avere la serenità per continuare, per dare tutto me stesso, e per andare avanti a fare quello che amo come vorrei.

Questo è quello che stava succedendo. Sono sempre stato sincero e anche questa volta mi sono sentito di prendere una decisione guardandomi allo specchio e guardandomi dentro. Continuerò a cercare la mia strada con la passione di sempre, e la musica sempre al centro. Maria ti ringrazio per l’opportunità dal profondo del cuore. Grazie a chi ha creduto in me e a tutte le persone che mi sono state vicine fuori o dentro Amici”.
Il post è accompagnato da una didascalia: “chiedo scusa a tutti per non essermi fatto vivo in questi giorni…
voglio rassicurare e chiarire che sto bene, non ho avuto nessun “attacco” come leggo in giro, va tutto bene.
ho letto tantissime parole di affetto e di sostegno e non esistono davvero parole per ringraziarvi.
avanti tutta. Ale”.

Amici, l’ex ballerino Marcus Bellamy condannato a 20 anni per l’omicidio del fidanzato

4361736_2011_amici_ex_ballerino_condannato_20anniMarcus Bellamy, l’ex ballerino professionista che si sarebbe esibito ad Amici fino al 2009, sarebbe stato condannato a 20 anni di carcere per l’omicidio del fidanzato. Lo riporta Fanpage. Su Leggo.it le ultime novità.

I fan più affezionati del programma di Maria De Filippi si ricorderanno di Marcus Bellamy, ballerino professionista, che si sarebbe esibito con Daniel Ezlarow. Poi avrebbe lavorato anche nel corpo di ballo di Alessandra Amoroso. Dai siti stranieri è arrivata la notizia della condanna. L’ex ballerino sarebbe stato condannato a 20 anni di carcere da un tribunale del Bronx, a New York, con l’accusa di aver assassinato il suo compagno, Bernardo Almonte.

Il delitto risale al 2016. All’epoca Bellamy era tornato da molto tempo negli Usa e aveva una relazione stabile con la vittima. Nell’agosto di quell’anno, il ballerino fu arrestato con l’accusa di aver strangolato a morte il fidanzato. Bellamy avrebbe poi ammesso l’omicidio con un messaggio inquietante su Facebook.

Bellamy avrebbe dichiarato: «Perdonatemi. L’ho fatto perché vi amo. Vi amo tutti. Amavo anche lui. Mi ha detto che l’amore e l’odio sono la stessa emozione. Perdonatemi. Non so quello che faccio. L’ ho fatto per amore. Per Dio. In cielo». E poi rivolto ai genitori della vittima: «Voglio scusarmi con la famiglia. Bernardo era molto speciale e non meritava quello che gli è successo. Mi avete chiesto perché. Vostro figlio e io fumavamo insieme un sacco di crystal meth. Io pensavo che vostro figlio fosse il diavolo. Non volevo fare quello che ho fatto. Voglio chiarire questo. Ho adorato Bernardo. Mi ha portato fuori dalla mia depressione. Non volevo distruggere qualcuno».

Drupi: «Su Mia Martini ipocrisia da str…, tutti si dicono suoi amici ma all’epoca la schifavano»

4326063_1723_drupi_mia_martini_ipocrisiaDopo i tanti omaggi a Mia Martini, e la messa in onda della fiction Io sono Mia, il cantante Drupi non ci sta e non usa mezzi termini per condannare i tributi all’indimenticabile collega da parte di chi, all’epoca, non aveva mai mancato di parlare male di lei. «C’è un limite all’ipocrisia dei brutti str…i che vantano amicizie immaginarie. Ormai è pieno. Ora tutti la conoscevano, tutti le erano amici. E cavalcano l’onda. Quando a frotte all’epoca, nell’ambiente, la schifavano», ha dichiarato Drupi in un’intervista a Oggi.

«Mia Martini entrava in sala di registrazione e si toccavano gli attributi per fare gli scongiuri, oppure la chiamavano ‘L’Innominabile’» – ha spiegato il cantautore, che oggi ha 71 anni – «Forse dovrei tacere per non fare anche io la figura di quello che… Ma è uno sfogo d’istinto che le devo”». L’intervista di Drupi a Oggi è stata riportata anche dall’Huffington Post.

Drupi ha poi rivelato alcuni ricordi, piuttosto datati, che lo legano a Mia Martini: «Era il 1973. Io, agli inizi, sconosciuto, bazzicavo la Ricordi a Milano, ma stavo quasi per mollare il colpo. Mia all’epoca era la regina dell’etichetta. Un giorno mi chiesero di incidere il provino del pezzo che lei avrebbe dovuto portare a Sanremo: Vado via di Riccardi-Albertelli. Alla fine però non se la sentì di andare e i discografici mi dissero: “Perché non ci mandiamo quel ragazzino che ha fatto il provino?”».

Genitori Renzi, il file Lalla e i segreti di Tiziano e Laura: «Nipoti e amici tra i prestanome»

4310396_1009_renzi_genitori_domiciliari_ultime_notizie (1)Una rete di prestanome e, per la procura, la certezza che a gestire il giro di cooperative progressivamente fatte fallire per favorire la Eventi 6 ci fossero i coniugi Renzi. Un piano «professionale», scrive il gip nell’ordinanza d’arresto. E ripercorre le accuse a carico dei genitori dell’ex premier citando le parole dei testimoni, le mail trovate sul computer di Laura Bovoli e le intercettazioni. Un teste ha dichiarato, a proposito della coop Marmodiv, che «era governata da prestanome… tutti nel settore sanno che è riconducibile ai Renzi, in particolare a Tiziano Renzi e alla moglie… Poi c’era anche Andrea Conticini, cognato di Matteo Renzi, che guidava Eventi 6».

E ancora: «Le fatture che mi avete esibito sono false. Mi fu chiesto di aprire una partita Iva ed emettere le fatture». Carlo Fontanelli, sentito nel 2016, ha detto che gli era stato proposto di assumere la carica di addetto agli automezzi per Delivery. Si sarebbe ritrovato nominato amministratore, a sua insaputa: «A maggio 2010 la signora Bovoli mi dice che l’azienda è stata ceduta a una nuova compagine sociale e che volevano confermarmi addetto agli automezzi… Io volevo prima conoscere i nuoci soci. Lei mi dà il numero di tale Pasquale Furii, ho provato a mettermi in contatto… si rese irreperibile». Fontanelli ha aggiunto di avere poi scoperto «di essere stato nominato a sua insaputa consigliere di amministrazione e che, dunque, aveva sporto querela».

LE MAIL
Agli atti le mail che, per l’accusa, dimostrano il ruolo di gestione svolto dai Renzi. Quasi tutte nel file chiamato Lalla – per gli inquirenti Laura Bovoli – nel computer di Roberto Bargilli. Come quella inviata dalla Bovoli a Simone Verdolin: «Ti allego nota credito e mastrino…. Zipoli quando lo riterrete opportuno convocherà l’assemblea dei soci». Il gip sottolinea anche che le modalità di costituzione della società Delivery sono state sospette: «Alcuni dei soci costitutori hanno riferito di non conoscere neppure il nome della società ricordando solo di essersi recati da un notaio in Firenze per apporre delle firme». Come Lavinia Tognaccini, all’epoca studentessa di Belle Arti. Ha detto «di essere stata contattata da Tiziano Renzi, amico di famiglia» e che «si era recata su sua indicazione dal notaio senza chiedere spiegazioni». È stata sentita anche Cristina Carbot, nipote dei Renzi». Ha detto «di aver partecipato alla costituzione della coop su richiesta di un uomo di cui non sapeva le generalità».

E poi le intercettazioni: nel marzo 2018, Daniele Goglio racconta di avere acquisito la gestione della Marmodiv «in virtù di un favore personale». Di quel favore parla con un altro interlocutore. Dice che Renzi senior gli avrebbe detto «capisco che ti ho messo in una situazione di disagio… per me è un grossissimo piacere…. in qualsiasi modo posso fare per ricambiare do la precedenza a te su qualsiasi cosa». Mentre Tiziano Renzi in persona, parlando con Conticini della Eventi 6, dice: «bisogna mandar via Pino e mettere quell’altro». Parole che, per l’accusa, dimostrano «l’interessamento» nelle decisioni legate alla coop.

Meghan Markle trema, il film in uscita al cinema che la metterà in imbarazzo: ecco di cosa parla

maxresdefaultMeghan Markel ha lasciato il mondo del cinema per sposare il Principe Harry. Ora però potrebbe tornare nelle sale con un film datato 2011. Nella pellicola dal “The Boys and Girls Guide to Getting Down”, l’ex attrice Americana interpreta una ragazza che conduce una vita piuttosto libertina e che ama le feste con gli amici e le droghe. Nel film, inoltre, il suo personaggio pronuncerebbe anche diverse battute volgari. Insomma, un ruolo molto distante da quello che oggi è richiamata a ricoprire come Duchessa Del Sussex. Per questo, Meghan avrebbe voluto dimenticare quel film che, girato prima che il successo di Suits le regalasse la popolarità, ora rischia di metterla in serio imbarazzo. Come reagirà la Regina Elisabetta?

Virginia Raggi è il sindaco più social del mondo: quasi un milione di amici su Facebook, 200mila su Instagram

4237046_0836_virginia_raggi_facebookCon quasi un milione di follower su Facebook, è Virginia Raggi la sindaca più seguita del web. La prima cittadina di Roma, a metà del suo mandato, ha conquistato 927.307 follower guidando la classifica dei sindaci più famosi nel mondo sui social. E il risultato vale doppio: perché Roma ha molti meno abitanti (circa 2,8 milioni) di molte città competitor.

Dopo di lei, il collega di Londra (città che quasi nove milioni di abitanti), Sadiq Khan, con 721.664 follower. Poi, a scalare: Ada Colau Ballano, sindaca di Barcellona, a quota 378.009 (un milione e 620 mila abitanti); Bill De Blasio (New York, 8,6 milioni di residenti) con 253.173 persone che lo seguono; la parigina Anne Hidalgo che ne ha 201.438; la sindaca di Madrid, Manuela Carmena 180.785 (3,141 milioni); e la prima cittadina di Tokyo Yuriko Koike 139.365 (con più di 13 milioni di cittadini).

Tornando in Italia, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris vanta 395.690 follower; la piemontese Chiara Appendino ne conta 209.441; Federico Pizzarotti, a Parma, ha raggiunto la soglia dei 106.59; Beppe Sala, a Milano, 106.593; Antonio De Caro, a Bari, 85.530. Dietro il successo social della Raggi, che quanto a like nel Bel Paese supera pure il premier Giuseppe Conte (911.127 contro gli 835.521 del presidente del Consiglio) di certo c’è la sua storia: il primo sindaco donna della Capitale, la prima rappresentante dei 5 Stelle a governare una realtà complessa come Roma, un’esperienza di governo che, tra alterne vicende, è comunque stata costantemente sotto i riflettori. Ma la sindaca dedica molto del suo tempo ai social: video, condivisioni, informazioni e persino la chat con i cittadini. Tutti elementi che l’hanno portata ad essere la regina dei social.

Certo è che, prima della corsa a sindaco, a parte l’esperienza come consigliere comunale di opposizione, anche sui social era una normale cittadina. Poi l’exploit, iniziato in campagna elettorale e che da allora – complici anche i continui flussi di informazioni e video su Fb – non si è mai fermato. Contagiando anche Instagram dove l’inquilina del Campidoglio vanta 180 mila amici.

Elisabetta Canalis va a trovare la figlia di Vieri e Costanza Caracciolo, il video su Instagram: «Ma come fai a essere sua amica?»

christian-vieri-ed-elisabetta-canalisAmici mai, cantava Venditti. E invece no. Almeno nel caso di una delle coppie più famose e amate della tv, Elisabetta Canalis e Christian Vieri. L’ex velina, appena atteratta in Italia da Los Angeles, ha colto l’occasione per andare a trovare Bobo appena diventato papà. Il tutto documentato su Instagram.

Elisabetta ha infatti postato un video in cui si vede la sua bimba Skyler mentre porta un regalino a Costanza Caracciolo, compagna di Vieri, per la bimba appena nata: «Occhio perché è un attimo che se li riprende», scherza la Canalis. E qualcuno su Instagram, commenta: «Ma come fai a rimanere amica di un uomo che hai amato così tanto?».

Elisabetta Canalis va a trovare la figlia di Vieri e Costanza Caracciolo, il video su Instagram: «Ma come fai a essere sua amica?»

4182525_1008_canalisvieri2Amici mai, cantava Venditti. E invece no. Almeno nel caso di una delle coppie più famose e amate della tv, Elisabetta Canalis e Christian Vieri. L’ex velina, appena atteratta in Italia da Los Angeles, ha colto l’occasione per andare a trovare Bobo appena diventato papà. Il tutto documentato su Instagram.

Elisabetta ha infatti postato un video in cui si vede la sua bimba Skyler mentre porta un regalino a Costanza Caracciolo, compagna di Vieri, per la bimba appena nata: «Occhio perché è un attimo che se li riprende», scherza la Canalis. E qualcuno su Instagram, commenta: «Ma come fai a rimanere amica di un uomo che hai amato così tanto?».