‘Per Stella e per tutti i bambini…’, quel video commovente di Fabrizio Frizzi pubblicato da Rita Dalla Chiesa

1509308498242.jpg--fabrizio_frizzi_e_stellaUn video commovente quello pubblicato da Rita Dalla Chiesa su una storia raccontata da un giovane Fabrizio Frizzi a I Fatti Vostri. L’ex moglie dedica il video strappalacrime alla figlioletta di Frizzi e a tutti bambini che cercano la luce di una candela.
Il video di Fabrizio Frizzi sulla candela spopola sul web
In questi giorni Rita Dalla Chiesa ha evitato sovraesposizioni mediatiche nel ricordare Fabrizio Frizzi con cui ha condiviso 16 bellissimi anni insieme, ma a modo suo ha voluto rivolgere un pensiero all’ex marito prematuramente scomparso e ampliarlo alla piccola Stella e al nipotino Lorenzo che ha perso il padre qualche mese fa pubblicando su Facebook un video commovente del conduttore.

Per la festa del papà la Dalla Chiesa aveva reso omaggio alla memoria del genero e ringraziato le maestre del nipote per non averlo fatto sentire escluso o diverso e ieri sui social ha pubblicato un filmato strappalacrime dove Fabrizio Frizzi legge una poesia che Rita ha dedicato a “Stella, Lorenzo e tutti i bambini che hanno bisogno di credere nella luce di una candela…Grazie, Fabri”.

– ‘Quando non ci sarò più, non voglio che Stella…’, le parole di Fabrizio Frizzi per sua figlia

Il testo interpretato dall’amatissimo conduttore narra di quattro candele che rischiano di spegnersi: quella della pace è la prima a morire, poi la fede e l’amore fino alla candela della speranza che rassicura il bambino protagonista della poesia impaurito dal buio e gli dice: “Finché io sarò accesa, potremo sempre riaccendere le altre candele”.

“Che cosa vuol dire questa storia?” si è chiesto Fabrizio. “Che non si deve mai spegnere la speranza nel nostro cuore e che ciascuno di noi può essere lo strumento, come quel bimbo, capace in ogni momento di accendere con la sua speranza la fede, la pace e l’amore”.

Il toccante video ha raggiunto in poche ore quasi 300mila visualizzazioni e tra i commenti ce ne sono a migliaia in cui si evince tutto l’affetto per una persona buona e speciale come Fabrizio Frizzi. Rita Dalla Chiesa non poteva fare regalo migliore alla piccola Stella, a Lorenzo e a tutti i bimbi che hanno perso il loro papà e che – facciamo nostre le parole di Fabrizio – speriamo non perdano mai la loro speranza.

Fabrizio Corona sfida i giudici e pubblica un video su Instagram: boom di visualizzazioni

136472Fabrizio Corona è tornato sotto i riflettori ed è di nuovo in prima linea a dettar legge su marketing, gossip e social. L’ex re dei paparazzi dovrebbe rispettare il divieto di diffondere immagini e video su Facebook, Instagram e Twitter eppure sta contravvenendo quasi quotidianamente alle regole imposte dal giudice. Ecco cos’ha fatto nell’ultimo video da oltre 350mila visualizzazioni.
Il motivo? Fabrizio Corona sta lanciando il suo nuovo marchio e lo fa utilizzando i metodi che meglio conosce: sfidando le istituzioni.

Tra gli ultimi video, c’è una clip in cui lo vediamo in manette, in carcere o scambiarsi qualche bacio con la fidanzata Silvia Provvedi mentre in sottofondo Salmo canta ‘Estate dimmerda’: a corredo del video da oltre 350mila visualizzazioni la didascalia ‘E allora balliamo’, tratta dal brano del rapper.
Inoltre tra gli scatti più recenti della gallery, Fabrizio Corona appare con indosso una felpa in cui campeggia la scritta ‘Adalet’: come apprendiamo da Il Messaggero la parola deriva da un gruppo di protesta turco e significa “giustizia”, è il brand che sta sponsorizzando e immaginiamo che nel giro di qualche settimana riscuoterà un grandissimo successo tra giovani e giovanissimi.

Numerosi i commenti di chi si dice fiero dell’agente vip e lo incita a non abbassare la cresta, tuttavia piuttosto presenti sono anche i detrattori che lo criticano. Qualcuno ha commentato sotto al video:

“Certe persone si credono ancora che il mondo gira intorno a loro….che esistono solo loro…..che possono fare il ca**o che vogliono….per quello l’Italia è una schifezza, e vogliono venire tutti qui”.

C’è da dire che già qualche giorno fa Fabrizio Corona si era giustificato in merito ad uno scatto su Instagram spiegando che erano stati alcuni collaboratori del suo staff… Basterà al giudice?