Isola dei Famosi, Fabrizio Corona: «Jo Squillo ha rischiato di morire dopo un errore della produzione»

jo-squillo-topless-isola-famosi-645Nuova bufera a L’Isola dei Famosi 2019. Dal sito di Fabrizio Corona arriva un incredibile retroscena sull’abbandono di Jo Squillo. «Ha rischiato di morire», si legge sul magazine. E tutto è successo poco prima che abbandonasse il reality dopo un problema alla caviglia che ancora oggi la costringe a muoversi con le stampelle, come raccontato su Leggo.it.

«Tutto questo è partito da un suo semplice slogamento e seguito da un disastroso errore della produzione – racconta il sito di Corona -. Infatti dopo il problema alla caviglia la produzione ha tentato di aiutarla utilizzando dei medicinali. L’errore clamoroso è stato che le medicine erano troppo forti, cosa che sommatasi alla sua condizione di quasi digiuno, viste le razioni di cibo minime del programma, hanno provocato in lei un vero e proprio collasso».

«La situazione era critica – continua il sito di Corona – Jo Squillo ha rischiato di perdere la vita per questo errore, ma per fortuna sembra essere stata salvata in tempo per evitare la tragedia. I medici hanno infatti provveduto a risolvere la sua situazione e adesso l’isolana non sembra essere più in pericolo di vita».

Per Jo Squillo questo è davvero un periodo duro. Poco prima di iniziare il reality l’artista ha dovuto affrontare la perdita della mamma e del papà a distanza di un mese. Poi l’arrivo in Honduras per cercare rasserenare il cuore. E adesso l’abbandono del gioco.

Belen, la foto senza veli in penombra fa impazzire i fan: «Mi fai morire…»

4344109_2122_belen_penombra_sexy_hotBelen torna a stregare i suoi fan. La showgirl argentina ha postato sul suo profilo Instagram uno scatto che non lascia spazio all’immaginazione: l'(ex?) signora De Martino, strizzata in una sexy lingerie, appare nella penombra e fa impazzire i follower.

Immediati i commenti dei fan: «Mi fai morire». E ancora: «La bellezza, sei una musa». E c’è anche chi risponde alla polemica sollevata da Roberto Cavalli che le avrebbe detto che comincia a invecchiare: «Signor Cavalli, prendi e porta a casa».

In poche ore lo scatto fa il giro del web. Per Belen una pioggia di like.

Principe Carlo e Camilla, spunta dal nulla il figlio segreto: «Mi hanno fatto adottare»

4283870_43_20190207064942In Australia c’è un uomo che ha rivelato di essere il figlio illegittimo del principe Carlo e di Camilla. Si chiama Simon Dorante-Day ed ha 52 anni. Nella sua pagina Facebook mostra spesso immagini nelle quali fa notare la sua somiglianza con i reali, chiedendo il test del DNA. Inoltre, ha recentemente rivelato che anche Lady Diana era a conoscenza della sua esistenza e che avrebbe voluta renderla nota prima di morire.

Emanuela Tittocchia choc a Pomeriggio 5: «Ho rischiato di morire per un intervento al seno»

1548413724_tittocchia_3Emanuela Tittocchia avrebbe rischiato di morire per un intervento al seno. L’ex volto di Centovetrine e Un posto al sole, ospite oggi a Pomeriggio 5, ha raccontato di una brutta disavventura avvenuta subito dopo un’operazione di chirurgia plastica.

Ecco le parole dell’attrice: «Circa otto anni fa ho rifatto il seno, ma subito dopo l’intervento sono stata malissimo. Avevo dei grandi ematomi sul busto. Spaventata tornai dal mio chirurgo estetico, ma lui mi disse di non preoccuparmi. Io però stavo male, avevo la nausea e la febbre. Così un mio parente medico mi consigliò di andare in pronto soccorso. Lì si accorsero che avevo un’emorragia interna e mi salvarono la vita».

Emanuela Tittocchia avrebbe poi concluso così: «Scoprii che il medico che mi aveva operato non aveva quella specializzazione. E in ogni caso, non ha saputo gestire il post operatorio. Ora vorrei operarmi di nuovo per sostituire le protesi, dopo quello che è successo ho paura».

Lory Del Santo a Vieni da me: «Sono finita in carcere e lì ho rischiato di morire»

4248709_1945_vienidame_lorydelsantoLory Del Santo si racconta a Vieni da Me, il programma del primo pomeriggio di Rai Uno condotto da Caterina Balivo. E svuotando i cassetti della “cassettiera” svela alcuni aneddoti mai raccontati in televisione come la sua detenzione in carcere quando aveva 19 anni ed era appena arrivata a Roma da Verona. “Lady of Verona”, come l’aveva ribattezzata Eric Clapton in una sua canzone, era stata arrestata per errore.

«Mi hanno scambiata per un’altra e sono stata in cella per dieci giorni. Non sapevo neanche che dovevo avere un avvocato. Quando la donna accusatrice non mi ha riconosciuto mi hanno rilasciato all’istante. Nel frattempo però ho rischiato di morire, sono uscita nel cortile durante l’ora d’aria e avevo al collo una collanina della comunione», racconta. Delle zingare a quel punto le si sono avvicinate per rubargliela strandolandola. Una donna che non conosceva l’ha salvata minacciandole. «C’è sempre qualcuno che ti difende anche se non lo conosci nella vita. Quindi bisogna avere fiducia nel prossimo».

In studio Lory ha ripercorso brevemente tutta la sua vita e anche il no che disse a Donald Trump. Toccanti i ricordi dell’infanzia e della povertà e soprattutto quelli dei figli. «C’è un destino che bisogna amare per sopravvivere – dice ancora l’attrice, che ricorda: «Presi la polmonite e mi misero nella stalla in cui ero nata, mentre mio padre è morto in un incidente stradale quando avevo tre anni e mezzo». Dopo un’adolescenza molto dura arrivò la carriera nella televisione. «La felicità a volte ti colpisce così velocemente che non ti rendi conto di essere stata felice», le parole della showgirl. Sul figlio morto suicida quest’estate trattiene le lacrime, non parla esplicitamente ma ricorda: «Nella vita ho sempre cercato di essere forte e ce l’ho sempre quasi fatta».

Nadia Toffa: “Non ho più paura di morire”

nadia-toffa-parrucca-nera-645“Non ho paura della morte. E non vorrei mai sapere quando morirò, perché non saprei che fare”. Nadia Toffa parla della malattia a Radio 24 e sottolinea di voler vivere la sua vita in modo normale, senza cambiare una virgola. “La vita è stramba, ci stupisce sempre, ma anche con i lieti fine però. Ci sono persone che guariscono, persone che imparano dal dolore, dalla morte, a non avere paura. Io non ho più paura di morire”, prosegue.

La Toffa commenta anche le polemiche che l’hanno travolta: “Non ho mai detto che il cancro è un dono ma che io ho provato a trasformarlo in un dono. Ho ricevuto critiche e tanto affetto. Affetto dalle persone che sono vicine a una persona malata, che sono state malate, da chi ha perso un familiare per un tumore, cioè da chi conosce, perché è ovvio, che è difficile mettersi nei panni di chi è malato, se non lo hai provato sulla tua pelle. Alle persone che mi criticano rispondo con battute, e quando gli rispondi stanno zitti, si ritirano”.

Le critiche Nadia riesce a trasformarle in forza, ma la preoccupazione più grande è per i ragazzini: “Ho fatto un servizio su una ragazza bullizzata che si è suicidata in America perché aveva il seno grande. Un ragazzino non è pronto, io sono con le spalle larghe, ho scelto di fare questo mestiere, e sono adulta: uno mi attacca? Gli rispondo a tono. C’è tanta invidia sociale in Italia, mi hanno anche scritto persino ‘tu ti sei curata presto perché hai avuto agevolazioni perché sei famosa’. Ho risposto: ‘A parte che non ho mai detto di essere guarita’, perché chiunque ha il cancro sa che si deve curare a vita e fare controlli a vita, sperando e pregando tutte le volte. E poi dico: guarda che gli ospedali son posti seri. Non è che i medici operano Nadia Toffa di urgenza se c’è prima uno che deve essere operato. I codici sono decisi da altre cose, non dalla notorietà”.

La Toffa svela infine che una domanda la infastidisce, quella che le fanno tutti: “Mi chiedono ‘come stai?’. Io rispondo sempre ‘benissimo’, e la gente ci rimane. Un mio amico mi ha scritto: ‘Ah allora sei guarita?’ No, non son guarita, però non posso stare benissimo?”.

Attilio Fontana: «Io e Clizia abbiamo rischiato di morire. Salvati da Padre Pio»

ATTILIO-FONTANA-INCIDENTE_18170300“Abbiamo avuto un brutto incidente”, Attilio Fontana, ex componente della band dei “Ragazzi italiani” e vincitore di “Tale e quale show” nel 2013, come riportato da Leggo.it, racconta l’incidente il brutto incidente in cui è stato coinvolto con la fidanzata Clizia Fornasier, allora incinta del figlio Blu, che ha da poco compiuto due anni.

Uno scontro che Attilio ricorda bene (“Lei era all’ottavo mese di gravidanza del nostro piccolo Blu – ha fatto sapere a “Nuovo” – e l’automobile sulla quale viaggiavamo è andata completamente distrutta”) e che non ha avuto conseguenze: “Non so se è stato qualcosa di più grande di noi. Ma, mentre eravamo bloccati nell’abitacolo della nostra vettura, dal mio portafogli è uscita fuori l’immaginetta di Padre Pio e ci siamo salvati”.

Non a caso Attilio, che sarà a teatro con “Amici, amori, amanti”, ha interpretato proprio Padre Pio nel musical “Actor Dei”: “Quando mi fu accennata ipotesi di interpretarlo, rimasi terrorizzato all’idea di un personaggio del genere, che va maneggiata con molta cura”.

Adriana Volpe choc: «Ho rischiato di morire bruciata. Ero solo a casa con mia figlia Gisele…»

1497286807447.jpg--adriana_volpe (1)Ho rischiato la vita”. Leggo.it torna a parlare di Adriana Volpe, conduttrice di Mezzogiorno in famiglia, su Raidue, che ha rischiato un brutto incidente domestico.
“Dopo essermi fatta una doccia sono andata a svegliare mia figlia Gisele – ha raccontato a “Nuovo” – e ho lasciato acceso lo scaldino elettrico in modo che lei trovasse il bagno caldo. Mentre ero nella cameretta di Gisele ho sentito un rumore molto forte e ho pensato che lo scaldino, appoggiato su un mobiletto, fosse caduto per terra. Poco dopo ho avvertito anche un forte odore di plastica bruciata e mi sono subito precipitata in bagno”.
La paura è stata tanta per via dell’incendio (“Non potevo credere ai miei occhi, perché lo scaldino era esploso e le fiamme erano alte un metro! Avrebbero potuto prendere fuoco anche i tappetini e le tendete a quel punto sarebbe diventato molto difficile gestire l’incendio”), ma lei ha sistemato la situazione: “Per prima cosa ho fatto allontanare mia figlia, volevo metterla al sicuro. Poi mi sono fatta largo tra le fiamme e ho staccato la spina dalla presa di corrente. Solo allora ho preso un secchio d’acqua e ho spento le fiamme. Pensa che se avessi gettato subito l’acqua sul fuoco senza staccare la spina sarei morta fulminata. La prima cosa da fare in casi come questi è staccare il contatore generale della corrente”.

Corona: “Sciopero della fame, sono pronto a morire”, scrive a “Verissimo” e conferma tutto

Nessun dietrofront. Continua il tormentone sullo sciopero della fame prima annunciato e poi rientrato da parte di Fabrizio Corona, l’ex ‘re dei paparazzi’. Oggi – rende noto in un comunicato Mediaset – Corona ha scritto alla trasmissione ‘Verissimo’ affermando che invece ha deciso di portare avanti la sua protesta.

2138599_corona_delinquere

«Sono pronto a tutto. Sono disposto a sacrificare la mia vita. Sciopererò fino a quando non mi verrà fissata un’udienza nella quale verranno riconosciuti i miei diritti e la libertà che mi spetta. Voglio tornare a fare il padre», scrive fra l’altro alla conduttrice Silvia Toffanin dal carcere, dove dovrà restare ancora per un anno, dopo che il 13 settembre il magistrato di sorveglianza di Milano ha respinto la sua richiesta d’affidamento in prova in una comunità. La trasmissione andrà in onda sabato.
La fidanzata Silvia Provvedi, in collegamento telefonico con Silvia Toffanin ha ribadito: «Fabrizio ha iniziato lo sciopero della fame. Non tocca cibo e io sono molto preoccupata. Psicologicamente Fabrizio è il solito combattivo, ma è molto scosso».

Sandra Milo choc a ‘Domenica In’: “Ho aiutato mia madre a morire”

Sandra Milo a cuore aperto durante ‘Domenica In’: ha ammesso di aver compiuto un atto di estremo amore verso sua madre malata di tumore, praticando l’eutanasia e alleviandole un dolore fisico che stava diventando insopportabile: “Mamma si chiamava Marie, è nata in Francia – ha ammesso Sandra Milo, profondamente commossa durante il suo racconto a ‘Domencia In’ – E’ morta giovanissima, a 52 anni, per un cancro spaventoso.

sandra-milo-confessione-choc

Era a letto e non poteva muoversi. Soffriva tantissimo. Lei mi chiedeva sempre di aiutarla a porre fine a questa sofferenza. Ero incinta e avevo paura che mi arrestassero. Lei mi ha detto ‘Io l’avrei fatto per te’ e quindi ho capito le mie paure meschine e l’ho aiutata a morire. Mamma voglio parlare con te e dedicare questo spazio a tutte le mamme italiane che fanno rinunce e sacrifici per i figli e spesso non gli viene riconosciuto abbastanza. Voglio raccontare un fatto: c’era la guerra, noi scappavamo. Eravamo in fila per strada ed è passato un aereo che ha mitragliato questo convoglio di persone. Io ero rimasta indietro, mia mamma mi ha bittato a terra e protetto col suo corpo”.