Ex concorrente del Grande Fratello Natacha Jaitt morta a 42 anni: «Trovata nuda e con droga in corpo». Temeva di essere uccisa

Natacha_Jaitt_grande_fratello_morta_24131205La modella e attrice argentina Natacha Jaitt, divenuta popolare in Spagna come concorrente del Grande Fratello, è stata trovata morta nelle prime ore di sabato a nord di Buenos Aires. Il corpo di Jaitt, di 42 anni, era nudo su un letto in una località nella località di Benavideo. Sulla sua morte aleggia un’ombra di mistero. Nei mesi scorsi su Twitter scriveva queste parole: «Non ho intenzione di suicidarmi, non entrerò nel mondo della droga e non annegherò in una vasca da bagno, quindi se ciò accade…». Un tweet lanciato dopo aver accusato, nel marzo scorso in un programma televisivo, giornalisti e politici argentini di aver abusato di minori.

Mentre si attendono i risultati finali dell’autopsia, le prime indicazioni della polizia sottolineano l’assunzione di alcol e cocaina come ragione principale della morte, anche se alcune persone vicine alla vittima hanno mostrato dubbi parlando di omicidio. «Penso che sia stata uccisa», ha detto in un’intervista televisiva il suo avvocato, Alejandro Cipolla, che ha ricordato le accuse di Jaitt contro giornalisti e politici.

La prima ricostruzione racconta che la polizia è arrivata sul posto verso le due di notte sul posto dopo aver ricevuto una chiamata che avvertiva di una persona scomparsa. La presentatrice televisiva era in una stanza sdraiata su un letto e i medici hanno confermato la sua morte.

L’attrice, che ha partecipato al Grande Fratello in Spagna nel 2004, si era recata sul posto con il suo amico Raul, un paraguaiano di 49 anni, per un incontro con il proprietario dello stabilimento al fine di eseguire diversi tipi di eventi. Il medico della polizia scientifica non ha rilevato segni di violenza. «La causa della sua morte potrebbe essere un ictus causato da un mix di alcol e cocaina», aggiungendo che i campioni della sostanza sono stati trovati nel naso della vittima.

Wanda Nara choc: “Maxi Lopez ha picchiato i nostri figli”. Lui nega tutto e accusa Icardi

Continua, tra reciproche accuse velenose, la battaglia legale tra Maxi Lopez, attaccante del Torino, e la ex moglie Wanda Nara, attuale sposa dell’interista Mauro Icardi. L’ultimo capitolo dello scontro tra gli ex coniugi si arricchisce di un’accusa pesantissima da parte di Wanda Nara: «Maxi Lopez si è presentato a casa mia, voleva portare via i nostri figli ancora in pigiama, loro non volevano e lui li ha picchiati».

maxi-lopez-icardi-wanda-645-ok1

A confermarlo, come riporta la Gazzetta dello Sport, sarebbe stata la legale di Wanda Nara, che avrebbe confermato lo scambio di messaggi tra la bionda argentina e un giornalista di Buenos Aires. Maxi Lopez nega tutto e accusa Icardi: «La giustizia argentina aveva stabilito che io potessi passare con i miei tre figli il periodo che va dall’1 al 20 giugno, in un luogo che decido io. Da quel momento ho subìto accuse, attacchi e cattiverie di ogni tipo. Wanda è fuggita negli Stati Uniti, lasciando i bambini dalla madre, e quest’ultima ha fatto di tutto per impedirmi di vederli. I miei avvocati hanno lavorato duramente ma non sono riusciti a convincerla, poi è arrivato Icardi che ha fatto aumentare la tensione e fatto piangere i miei figli. A quel punto ho preso e me ne sono andato».
Al momento, pare che Icardi abbia chiesto e ottenuto che i tre figli debbano rimanere in Argentina grazie all’esercizio della patria potestà. Wanda ha pubblicato un documento su Twitter, ignorando però la richiesta dell’ex marito: «Se lui vive in Italia, come farà a crescere i figli che dovranno vivere in Argentina?».