Obama e Michelle, ultimo Halloween alla Casa Bianca: ballo scatenato con “Thriller”

Ultima festa di Halloween alla Casa Bianca per Barack Obama e la moglie Michelle che, in occasione del tradizionale appuntamento con la notte delle streghe, hanno distribuito nel giardino della residenza caramelle e cioccolatini ai bambini delle famiglie di militari, vestiti per lo più da supereroi, aviatori, pugili e animali.

download (11)

Al party sono state invitate circa 4.000 persone. Con lo slogan “Un viaggio attraverso una favola”, il palazzo presidenziale è stato decorato con i personaggi e le ambientazioni di ‘Peter Pan’, ‘Alice nel paese delle meraviglie’ e ‘Il Mago di Oz’.
Aprendo la festa Obama ha scherzato sul fatto che almeno in questa occasione non “si deve prestare attenzione” ai consigli di Michelle “sul mangiare sano”. E insieme alla moglie si è poi divertito a ballare “Thriller” di Michael Jackson.

Scott Kelly, dopo un anno nello spazio l’astronauta è più alto di 5 cm

In molti lo hanno ribattezzato ‘L’astronauta gemello’ o ‘Il gemello spaziale’, ed è per questo che l’astronauta della Nasa Scott Kelly ha ottenuto molta più attenzione e visibilità dei suoi due colleghi che martedì scorso sono tornati sulla Terra insieme a lui, Mikhail Kornienko e Sergey Volkov. Se non vi ricordate il perché di tali soprannomi, vi rinfreschiamo noi la memoria: il gemello di Scott, Mark, è stato anche lui un astronauta, anche se qualche tempo fa decise di lasciare la Casa.

Scott-Kelly-arrivo-770x513

Ad ogni modo, Mark Kelly ha deciso di sottoporsi a una lunga serie di test incrociati insieme al fratello, in modo da poter studiare come la vita nello spazio possa influire sulle caratteristiche fisiche dell’uomo. I due gemelli, infatti, hanno le stesse caratteristiche fisiche, tra cui l’altezza. Per le analisi mediche più approfondite ci vorrà tempo, ma c’è già un cambiamento ben visibile sul fisico di Scott: l’astronauta, infatti, dopo 340 giorni nello spazio è più alto di 5 centimetri rispetto a prima di intraprendere la missione a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Il motivo lo spiega la CNN: si tratta dell’effetto, già ampiamente previsto dai medici della Nasa, dell’assenza di gravità sulla spina dorsale. Ad ogni modo, il cambiamento è solo temporaneo e Scott Kelly, che intanto ha ricevuto al telefono anche i complimenti di Obama, presto tornerà alla sua altezza normale.

“Il fumo uccide più di Obama”: la campagna contro le sigarette a Mosca

Per convincere le persone a smettere di fumare, a Mosca hanno realizzato una campagna sfruttando l’immagine del presidente degli Stati Uniti.

1557694_2728957_1065731106801662_4715162409146784755_n

“Il fumo uccide più di quanto non faccia Obama, e lui uccide moltissime persone”, lo slogan che compare sui poster, in cui il presidente americano è ritratto mentre aspira l’ultimo tiro di una sigaretta, comparsi in giro per Mosca. Il deputato del partito Russia Giusta Dmitry Gudkov ha pubblicato la foto di un manifesto di grandi dimensioni che tappezza, protetto da una cornice di vetro e metallo, una fermata dell’autobus. “Presto faranno paura ai bambini con Obama invece che con Baba Yaga (la strega delle fiabe russe, ndr)”, ha detto Gudkov in un’intervista al Guardian.

Fbi spaventa Obama: “Minaccia attentati a New York, Los Angeles e Washington”

I vertici dell’Fbi avrebbero informato il presidente americano, Barack Obama, di minacce su «possibili attacchi» tra Natale e Capodanno nelle tre principali città statunitensi: New York, Los Angeles e Washington. Lo riferiscono fonti dell’amministrazione alla Cnn, parlando di minacce provenienti dall’estero ma al momento «non confermate e basate su una singola fonte».

thIl presidente Obama, afferma la Cnn, e’ stato informato prima della sua partenza per le Hawaii, dove sta trascorrendo le festivita’ di fine anno. Le fonti spiegano come le minacce in questione non riguardino obiettivi specifici. È chiaro che a preoccupare maggiormente sono location come Times Square a New York o il Rose Bowl di Los Angeles, lo stadio dove si svolgera’ per la fine dell’anno la tradizionale sfilata di carri allegorici seguita come sempre da un incontro di football del campionato universitario. Ma alla luce degli attacchi di Parigi e di San Bernardino, l’attenzione dei federali – si spiega – e’ concentrata anche su quelli che vengono considerati dei ‘soft target’: dai concerti ai cinema alle stazioni della metropolitana, passando per tutti i principali eventi in cui si concentra un elevato numero di persone. Il livello di sicurezza per la fine dell’anno e’ stato elevato al massimo livello come avvenne per lo scorso 4 luglio, festa dell’indipendenza, quando l’Fbi mise in guardia dalle minacce di un possibile attacco e arresto’ in maniera preventiva una decina di persone sospettate di simpatizzare per i jihadisti.