Maurizio Costanzo e Maria De Filippi, 25 anni di matrimonio: «Ecco come ci siamo conosciuti»

1826114_costanzo_defilippi“Sinceramente? Non l’avrei mai pensato. Nella mia vita ho immaginato di tutto, persino di dimagrire: ma arrivare a 25 anni di matrimonio, no”, tra due anni Maurizio Costanzo e Maria De Filippi festeggeranno 25 anni di matrimonio. Un traguardo che Costanzo, tre divorzi alle spalle, non avrebbe mai immaginato di raggiungere ma che non muta i sentimenti per la sua dolce metà.

In tanto tempo insieme non hanno mai litigato: “Io mi sono sposato quattro volte. Ci ho messo del tempo e tanta pazienza, ma alla quarta volta quella giusta la azzecchi – ha fatto sapere in un’intervista a “La verità” – Sicuramente non dev’esserci pesantezza nelle relazioni. Tutto scaturisce dal piacere di vedersi. Pensi che Maria e io in 25 anni non abbiamo mai litigato”.
La loro sembra un’unione perfetta: “Io credo che nel matrimonio debba scattare una grande solidarietà. Il segreto primario dev’essere l’amicizia, il sostegno reciproco. E poi, dopo, l’amore. Adesso per lei farei davvero qualunque cosa: anche scalare l’Everest (…) La noia non mi ha mai toccato. Se mi capita di tornare a casa dal lavoro prima del tempo, mi fa piacere sempre e comunque riabbracciarla. E poi abbiamo i nostri hobby condivisi: due cani a casa e un gatto in ufficio”.

I due si sono conosciuti durante il Festival del Cinema di Venezia (“Vorrei dirle che sono proprio contento di averla incontrata, quella mattina a Venezia, al Festival del cinema. Davvero”), poi lei è passata a lavorare in tv: “nel suo caso ho solo avuto l’intuito di capire che poteva fare televisione. Ma poi ha camminato benissimo da sola, le ho dato pochissimi consigli (…) Lavorava in uno studio legale. Quando venne a lavorare con me al Parioli, si appassionò a questo mestiere. E poco tempo dopo arrivò Amici: fu il suo primo successo”.

Fabrizio Corona senza freni: «Ilary Blasi? Quando la conobbi era minorenne, fece sesso con un mio amico»

fabriziocorona_ilaryblasi_sesso_minorenne_amico_30194558Fabrizio Corona continua a provocare. Su Leggo.it le ultime novità. E dalle pagine del suo libro Non mi avete fatto niente questa volta “lancia stoccate” a Ilary Blasi, con cui già aveva avuto una discussione, diventata storica, durante il Grande Fratello Vip. L’ex re dei paparazzi avrebbe raccontato il suo primo incontro con la conduttrice romana. E come al solito non ci sarebbe andato giù leggero.

Come riportato Leggo, proprio durante il litigio televisivo, Corona avrebbe detto a Ilary: «Ricordati di quello che facevi a 16 anni».
E ora, come riporta Fanpage, nel libro, l’ex re dei paparazzi avrebbe raccontato la sua versione. «Lei era minorenne quando è entrata per la prima volta nel mio ufficio. Ricordo quel giorno, si fa avanti una signora e mi dice ‘Mi fija vò diventà famosa, si chiama Ilary’. Ilary era bella, naturale, non rifatta, al contrario di molte altre ragazze e quella era la sua forza. Mi lascia il suo book e io le rispondo che le avremmo fatto sapere. L’occasione si presentò con i provini di un nuovo quiz, Passaparola. Secondo Lele lei era perfetta per fare la letterina. Così la chiamiamo per chiederle se vuole fare il provino e lei (che era appena diventata maggiorenne) accetta subito».

Ma poi Corona avrebbe aggiunto: «Lei viene a Milano e inizia a frequentare il mio giro. La prima sera che usciamo ha una storia di sesso con un mio caro amico. Lui però è un farfallone, non promette storie serie e allora in pochi giorni Ilary si innamora di un altro mio amico, Sean Brocca, uno dei ragazzi più belli di Milano. Ilary poi passa il provino per Passaparola e diventa una delle famose letterine. Proprio in quel periodo conosce Francesco Totti, ai tempi detto ‘Er Pupone’. Si conoscono ad una serata a casa di amici».

Ilary Blasi e Francesco Totti non avrebbero al momento replicato alle parole di Corona. Che dal suo libro, continua a lanciare stoccate, avanti il prossimo.

Grande Fratello Vip, Giulia Salemi in lacrime: «Non sono strutturata»

C_2_articolo_3165975_upiFoto1FGiulia Salemi in lacrime al Grande Fratello Vip. Dopo la discussione con Francesco Monte sul bigliettino che l’ex naufrago le avrebbe inviato incitandola a essere più sicura, l’influencer avrebbe avuto un altro momento down. Giulia racconta agli altri coinquilini i suoi esordi nel mondo dello spettacolo e all’improvviso si sarebbe commossa.

La gieffina parla del famoso red carpet alla Mostra del Cinema di Venezia e di quanto ha sofferto per le critiche per il suo vestito “osè”. Secondo Enrico Silvestrin, Giulia avrebe dovuto prevedere la reazione delle persone. «Se non sai gestire la situazione hai sbagliato tu», avrebbe affermato.

E Giulia Salemi avrebbe replicato: «Non sono strutturata, non avevo ufficio stampa, non avevo un buon manager, non avevo uno stylist, non avevo niente… Ero un’improvvisata. Poi però sono sparita in sordina, non ho cavalcato l’onda. Perché mi chiamavano per partecipare alle trasmissioni e mi pagavano un pacco di soldi per andare». Crisi rientrata? Staremo a vedere.

Cecilia Rodriguez, permesso di soggiorno scaduto: immigrata irregolare, la vacanza a Capri finisce in commissariato

cecilia-rodriguez-instagramIl permesso di soggiorno è scaduto, e così la showgirl argentina Cecilia Rodriguez, la sorella di Belen, viene convocata in commissariato. Cecilia, che si trova da alcuni giorni sull’isola azzurra per partecipare ad una manifestazione di sport e spettacolo insieme al fidanzato Ignazio Moser, stamane ha ricevuto in albergo la visita di una pattuglia di agenti che l’ha invitata a seguirli. Era stato il direttore di «Chi» Alfonso Signorini, nel corso di una diretta web da Capri, a rivelare il particolare del permesso di soggiorno scaduto.
La polizia questa mattina ha deciso di approfondire la notizia, che nel frattempo stava circolando in rete. Cecilia Rodriguez ha seguito gli agenti in commissariato. Qui, da un controllo al terminale operato dal personale dell’ufficio stranieri, è emerso che effettivamente il permesso di soggiorno risultava scaduto da alcuni mesi. La showgirl è stata pertanto invitata dai poliziotti di Capri a recarsi quanto prima alla Questura di Milano, competente per territorio, per regolarizzare la sua posizione.