Nuoro, uomo di cinquant’anni si suicida per una sua foto hard divenuta virale. Era ricattato

4573625_1225_3204056Una foto hard che circola sui social e che diventa tentativo di estorsione per un artigiano nuorese di 50 anni. Quindi la vergogna e la disperazione fino al suicidio, non prima di aver raccontato la sua storia su Facebook. L’uomo – come riporta La Nuova Sardegna – si è tolto la vita nel reparto di Psichiatria del San Francesco di Nuoro, dove era ricoverato dopo un primo tentativo di suicidio in casa. Gli inquirenti confermano il suicidio in ospedale ma sulle cause mantengono uno stretto riserbo e sarà un’inchiesta della Procura di Nuoro a fare luce.

«Chiedo scusa pubblicamente a tutti i miei amici di Facebook». Così iniziava il post su Facebook in cui l’artigiano 50enne, suicida la notte scorsa, il 26 maggio sulla sua pagina del social network denunciava l’episodio di revenge porn ai suoi danni. «Arriveranno non so a quanti di voi delle mie foto prese da una videochiamata (lo so da stupido), ma non intendo cedere a nessun ricatto. Qualcuno ha approfittato del presunto mio momento di debolezza, mi vogliono ammazzare. Però questo lo dico a chi mi vuole bene che intendo lasciarmi tutto alle spalle, sto provando con tutte le mie forze a risollevarmi e non sarà certo una put…a cambiare i miei programmi -scriveva l’uomo- Sempre a chi mi vuole bene prometto di tornare al più presto quello che conoscevate». Ma il 50enne, invece, dopo qualche settimana ha deciso di farla finita.

Cannagate, l’audio che incastra Francesco Monte: a pubblicarlo è Striscia la Notizia

francesco-monte-fuma-canna-450x300-720x340Si è tornato a parlare del “canna-gate” nella puntata di ieri sera di Striscia la Notizia. Cristiano Militello, questa volta, ha sottoposto la seconda puntata dell’Isola dei Famosi al Var: nella puntata in questione, Eva Henger denunciava in diretta il presunto scandalo dell’uso di marijuana sull’isola da parte di Francesco Monte. Ripulendo l’audio dalle voci degli altri naufraghi, ecco cosa è venuto fuori: “Monte ha portato la droga sull’Isola. Io l’ho detto, soltanto…”, ha detto Eva Henger.
Francesco ha quindi risposto: “Allora fai i nomi di tutto il gruppetto che si è messo a fumare, dai. Visto che stai facendo questa… la paladina della giustizia”. Dopo l’affermazione di Monte, Militello ha commentato: “Capito? Monte riconosce che non era da solo a fumare, ma vediamo ancora…”.
“Fai i nomi di quelle persone, così è una figuraccia al plurale”, ha continuato l’ex naufrago. “Monte ribadisce di aver fumato in compagnia e chiede a Eva di fare altri nomi oltre al suo. Stefano De Martino si chiede come mai nessuno si sia lamentato”, ha commentato l’inviato di Striscia. Francesco, poi, si risponde da solo: “Perché l’hanno fatto in tanti, è normale che non si lamentino”.
Militello ha poi contuinuato: “Ovvio, i tanti che fumavano le canne non erano disturbati dal loro stesso odore. E lo stesso De Martino fa di nuovo la domanda: ‘Perché nessuno di voi ha mai detto nulla a me durante la settimana?’. E la risposta la fornisce Francesco…”
“Anche perché non mi sembrava un problema”, si sente dire da Monte.
“Sentito? Per chi fumava le canne questo non sembrava un problema. Insomma, invece di negare le canne, Monte afferma di non essere stato il solo a fumarle. Giustamente, tutto quello che Eva ha sostenuto fin dall’inizio”, ha concluso l’inviato del programma. Dopo l’analisi fatta, Militello ha fatto ascoltare un audio di Cecilia e Nino nel quale entrambi non contraddicono le parole di Eva, limitandosi ad affermare: “uno si fumi una canna o una sigaretta a me non me ne frega un mazza, per me è fumare. Punto”.