Corona dal carcere: «Abbattuto, ma pronto a reagire: ora basta eccessi»

corona nina moric_26103941Fabrizio Corona è tornato a San Vittore, nel pomeriggio di ieri: ora è «abbattuto» ma anche «pronto a reagire» e a comprendere che d’ora in avanti non potrà più lasciarsi andare ad «eccessi e a comportamenti sopra le righe». L’ex paparazzo dei vip ha parlato dal carcere, per bocca del suo avvocato Ivano Chiesa, dopo la sospensione dell’affidamento terapeutico che gli permetteva di vivere fuori da San Vittore (sospensione decisa dal giudice di Sorveglianza di Milano).

Il giudice ha deciso lo stop dell’affidamento, concesso più di un anno fa, per una serie di violazioni delle prescrizioni anche legate a sue apparizioni in tv. L’avvocato Chiesa ha voluto precisare che il magistrato che ha preso questa decisione, Simone Luerti, «è una gran brava persona e non poteva fare altro». Corona dal carcere ha spiegato che quelle violazioni erano legate «al mio lavoro, non ho commesso alcun reato». Il difensore, però, gli ha spiegato che non può continuare ad eccedere nei comportamenti. Lo stesso giudice nel provvedimento parla di un «conflitto» interno tra una «volontà di migliorare» e una «resistenza» ad attenersi al percorso di recupero.

Il giudice lo aveva già ‘diffidato’ nelle scorse settimane e di fronte al succedersi delle violazioni, poi, «non ha potuto fare altro». Secondo il legale, Corona, che ha sì giustamente criticato in passato le «condanne eccessive» e i «16 mesi di galera» per la vicenda dei contanti nel controsoffitto per la quale è stato assolto nel merito, deve ora rendersi conto, però, che «le regole vanno rispettate, se no si passa dalla parte del torto, deve capire che è così che funziona».

L’INSOFFERENZA E I VIDEO SU INSTAGRAM Nel provvedimento il giudice parla della sua «insofferenza» alle regole e della «incomprensione» da parte sua della misura dell’affidamento, manifestate dall’ex ‘re dei paparazzi’ sia in un video su Instagram che in un’intervista, di fine febbraio scorso, a Non è l’arena di Massimo Giletti. Nel filmato e in trasmissione l’ex ‘fotografo dei vip’ (che da prescrizioni non avrebbe potuto neanche parlare dell’affidamento) ha detto, invece, che lui era stanco di tutti quegli obblighi e che, quindi, se ne fregava. Ora, entro 30 giorni, la Sorveglianza dovrà fissare un’udienza e decidere se confermare o meno lo stop all’affidamento.

William non deve fare il Re? Le parole di Lady Diana spiazzano: cosa dichiarò sui suoi due figli

slider-lady-d2William non deve fare il Re, meglio Harry: solo ora escono fuori le volontà di Lady Diana sul futuro dei suoi due figli. Ma perchè la principessa Diana non voleva che il suo primogenito diventasse re e preferiva Harry? Cosa è contenuto nella sua biografia

William non deve fare il Re, Lady Diana preferiva Harry?

Soltanto ora, a pochissimi giorni dal matrimonio di Harry e Meghan Markle spuntano alcune pesantissime dichiarazioni che Lady Diana avrebbe fatto in passato.

In una recente biografia firmata Angela Levin, dal titolo “Harry Conversations with the Prince”, emerge che la compianta Diana Spencer avrebbe visto meglio il secondogenito al trono d’Inghilterra e a capo della Chiesa Anglicana.

L’Express ha riportato alcuni stralci di conversazioni da cui si evince che Lady Diana fosse più convinta delle inclinazioni del fratello minore di William tanto da chiamarlo “il buon Re Harry”.
“Diana si sentiva meno sicura di William“, oppure “William non vuole essere re […] non vuole che ogni sua mossa sia osservata” sono soltanto alcune delle frasi che la moglie di Carlo d’Inghilterra avrebbe pronunciato sui suoi due figli che – a suo dire – avevano due modi molto diversi di affrontare i problemi durante la loro infanzia.

William non deve fare il Re, Harry sì: le parole del secondogenito

Ricordiamo che Harry sarebbe 6° in linea di successione dopo il padre, il fratello e i suoi 3 nipotini George, Charlotte e Louis, dunque l’ipotesi di mettere la corona sulla testa risulta alquanto remota ma mai dire mai. Soltanto un anno fa, il Principe aveva dichiarato:

C’è qualcuno della famiglia reale che vuole essere re o regina? Non credo, ma ottempereremo ai nostri doveri al momento giusto“.

In ogni caso, anche voi vedreste sul trono meglio Harry che William?

Eva Henger, pesante accusa per Alessia Marcuzzi: «Fredda e disposta a tutto. Con Corona l’avevo detto io…»

eva-henger-alessia-marcuzzi_KikapressPiovono ancora critiche durissime da parte di Eva Henger contro Alessia Marcuzzi, rea di non aver fatto nulla sul caso Riccardo Fogli, ma di aver lasciato il concorrente nel tritacarne mediatico attivato da Fabrizio Corona.

Il blog di Isa e Chia ha riportato le dichiarazioni dell’ex naufraga: «L’avevo detto io che Alessia Marcuzzi non è come sembra. E’ disposta a tutto per l’audience. Non ha guardato in faccia a nessuno pur di fare audience. E pensare che Fogli è un amico di famiglia: lo conosce benissimo».

Barbara D’Urso, Balotelli la attacca sul caso Corona: «Hai campato parlando di mia figlia»

4361587_1822_balotelli_barbaradurso_figlioMario Balotelli e il post sulle stories di Instagram contro Barbara D’Urso. Su Leggo.it le ultime novità. Ieri sera, nel corso della prima puntata di Live – Non è la D’Urso, la conduttrice ha intervistato Fabrizio Corona e con sguardo cupo ha accettato le scuse dell’ex re dei paparazzi. Ma a qualcuno la scena non sarebbe andata giù.

Mario Balotelli ha postato una foto di Barbara D’Urso nel momento delle scuse di Corona e ha scritto: «D’Urso hai campato per mesi in tv con la storia di mia figlia e ora sei là a fare la vittima. Fa male vero?».

Al momento, la conduttrice non avrebbe replicato. Come reagirà Barbara D’Urso? Staremo a vedere.

Corona chiede scusa a Riccardo Fogli: «Mi sento una me**a. Tra Marcuzzi e Ilary Blasi scelgo 100 volte Alessia»

4345829_1528_fabrizio_corona_30Fabrizio Corona chiede scusa a Riccardo Fogli durante la conferenza stampa straordinaria indetta dopo l’umiliazione subita all’Isola dei Famosi dal cantante in seguito al video del presunto tradimento da parte della moglie: «chiedo scusa a Riccardo Fogli. Penso di aver fatto la cosa peggiore della mia vita», ha detto il re dei paparazzi. «Di solito me la sono presa con i potenti – ha continuato – ma questa volta mi sento una merda perché ho attaccato un uomo che non si può difendere».

ll videomessaggio di Fabrizio Corona, tramesso nella puntata di lunedì scorso dell’Isola dei Famosi, «è stato giusto dal punto di vista lavorativo». Lo afferma lo stesso ex fotografo dei Vip, durante la conferenza stampa organizzata a Milano dopo il caso che ha visto protagonista Riccardo Fogli.

«Dal punto di vista umano – spiega Corona – ho sbagliato e prima di rifare cose di questo tipo dovrò riflettere di più; ma dal punto di vista lavorativo, è stata la risposta ad una accusa e quindi è stato giusto». «Oggi – osserva – leggo sui giornali che due giornalisti, Renato Franco e Aldo Grasso, mi chiedono a che titolo l’ho fatto: per me è stato rispondere a una accusa su una notizia data dal sito del quale sono responsabile. Il titolo ce l’avevo ed era giustificato».

E poi «se questa cosa non fosse successa a Riccardo Fogli, il cantante dei Pooh, il cantante dei sentimenti, un uomo di una certa età, che si è messo a piangere in maniera straziante, non sarebbe successo niente». Del resto, «a me dispiace, ma se a 70 anni decidi di metterti in gioco in un reality, devi anche mettere in conto che una cosa del genere può succedere».

Corona ha parlato anche del suo rapporto con Belen: «Aveva ragione, ma, dato che lo ha fatto pubblicamente e non in privato, non mi sento di chiederle scusa».

«Penso che adesso anche Alessia Marcuzzi debba prendere una posizione e schierarsi. Gli eventi televisivi di quest’anno oltre a Meghan Markle e al Principe Harry, sono stati i casi Corona-Blasi e Corona-Fogli. Comunque tra Ilary Blasi e Alessia Marcuzzi, scelgo cento volte la Marcuzzi», ha detto Corona nel corso della conferenza stampa.

Su Parpiglia, uno degli autori messo fuori dal programma, Corona ha detto: «Su Parpiglia devo dire che lui è completamente estraneo a questa vicenda, dato che questo lavoro è stato fatto è stato fatto esclusivamente con Mediaset e Magnolia. I miei unici rapporti sono stati con la capoprogetto Cristiana Farina. È stata lei ad avere l’idea, a venirmi a cercare e ad occuparsi del video».

Corona: «Belen Rodriguez, forse torneremo insieme»

Amato o odiato. Per Fabrizio Corona non esiste via di mezzo. L’ex agente e fotografo dei vip, 45 anni a marzo, con il suo passato da scopritore di star, i1547566604115.jpg--fabrizio_corona__belen_rodriguez guai con la giustizia, il suo ritorno in campo, è un personaggio nel bene e nel male.
Su Instagram, il termometro della popolarità non di gradimento 1,2 milioni di persone lo seguono costantemente. Perché Corona ha fatto della sua vita un reality perenne. Il suo amore con Belen, le tante relazioni, i soldi nascosti e sbandierati, le macchine di lusso, il carcere, dentro e fuori. Se perde un dente in una trasmissione tv, diventa una notizia. Se cade dalla bicicletta su Instagram, il video diventa virale. Se litiga con Ilary Blasi nella diretta del GF Vip, lo share impazzisce. E se pubblica un libro, Non mi avete fatto niente (Mondadori Electa) diventa un caso. Corona racconta la verità. La sua. Si dice vittima di un sistema che non perdona il successo e punta il dito contro chi gli avrebbe fatto del male. Magistrati? Genitori? Donne? Nel libro si definisce Dio, un maestro, un re, ma poi pubblica una diagnosi psichiatrica per dire al mondo che la cosa che gli è mancata di più, è l’amore. Un’assenza che lo ha reso Corona, e non Fabrizio.

Da bambino cosa sognava di diventare?
«Di essere quello che sono oggi».
Quando il personaggio Corona ha preso il sopravvento della persona Fabrizio?
«Da giovane, già dai 20 anni».
A chi si rivolge il titolo del libro Non mi avete fatto niente?
«A quelli che mi hanno buttato dentro più di una volta ingiustamente, che hanno tentato di distruggermi senza riuscirci».
Lei stila un testamento in cui dice di sentirsi pronto per morire. Non è contento della sua vita?
«Sono molto contento, non è che mi senta pronto per morire, ma ho dato tanto, c’è anche la battuta di non voler uscire di scena come tutti gli altri. Voglio uscire di scena nel modo più giusto, come in un film, in un incidente, facendo l’amore».
Quindi è felice in questo momento?
«Io non sono mai felice, sono un infelice di professione».
Cioè?
«Nel senso che faccio tante cose, vanno tutte bene, avrei quel che mi serve per essere felice, ma non lo sono».
Nel libro lei cita un suo video postato su Instagram in cui cade dalla bicicletta mentre canta Viva la libertà e afferma che Jovanotti non lo ha ringraziato. Perché avrebbe dovuto farlo?
«Quel video dove cantavo il titolo della sua canzone è diventato virale. Ma il concetto di Jovanotti di Viva la libertà, nel senso di spirito libero, non è come il mio. Per me è un concetto più profondo, cantavo un momento sostanziale di libertà dopo anni di galera. Ma è bello che lui lo canti».
Quindi avrebbe dovuto dirle grazie?
«I comunisti son così, poi quelli ricchi son peggio di quelli normali».
Nel libro ha scritto anche odio Salvini. Perché?
«Era un riferimento a quello che lui mi ha detto rispetto a una campagna politica in cui ha messo in mezzo me, Asia Argento ed altri personaggi. Ma non lo odio».
Che posizione ha in merito allo sbarco dei migranti in Italia?
«Assolutamente, li farei sbarcare, perché sono persone in difficoltà al largo delle coste italiane che rischiano di morire, bisogna aiutarle».
Lei ha due fratelli. Di loro non si parla mai. Perché?
«Non li vedo mai, è una mia decisione».
Lei racconta che gira sempre con cinquemila euro in tasca. Quanto spende al mese?
«Tanto, ma non posso dire una cifra. Oggi ho più di cinquemila euro».
Quindi potrebbe spendere cinquemila euro al giorno?
«Tendenzialmente sì».
Lei nel libro riporta anche la sua diagnosi psichiatrica. E dice che ha avuto tante donne per colmare un senso di solitudine. È così?
«Sì, di vuoto. È una bulimia di sesso, nel senso che prendo piccole dosi di ciascuna donna che riempiono solo momentaneamente. Pensi di aver colmato il vuoto, ma non accade».
E poi racconta delle sue avventure sessuali. C’è una donna di cui non può parlare?
«Sì molte. Nomi altisonanti del mondo della finanza, della tv, della moda. Non li faccio perché mi denuncerebbero e non voglio rotture».
Belen la donna della sua vita. La sposerà?
«No, ma magari ci ritornerò insieme».

La concorrente del Talent diventata escort. La storia raccontata sul nuovo magazine di Corona

8_20181220094059Piovono scoop bollenti sul nuovo freschissimo magazine di Fabrizio ‘The King’ Corona che ha sguinzagliato i suoi tra le strade di Milano per scambiare quattro chiacchiere con una famosa showgirl diventata escort. “Ho fatto un reality famoso, pensavo fosse l’inizio di una carriera tv importante come showgirl. Ma finito quello in sei mesi tutti si sono scordati di me. Per un po’ ho fatto serate in discoteca e ospitate. Poi neppure più quelle. E io avevo bisogno di soldi. Così ho deciso di prostituirmi” ha spiegato la ragazza che – leggiamo sul magazine – ‘potrebbe aver partecipato a La Pupa e il Secchione’

Corona, l’Agenzia delle Entrate vuole 14,5 milioni. Il Tribunale: «Con 4 ospitate in tv ha incassato 200mila euro»

8_20181212090553Ancora guai per Fabrizio Corona: l’Agenzia delle Entrate chiede infatti all’ex paparazzo dei vip e alle sue società circa 14,5 milioni di euro di tasse non versate, secondo quanto è emerso da un procedimento davanti alla Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano. Il Tribunale nei mesi scorsi ha confiscato la casa di Corona e alcune centinaia di migliaia di euro di contanti, e in particolare da un’udienza tecnica di ‘verifica crediti’.

Nel procedimento, in cui è parte anche l’Agenzia per i beni confiscati con il legale Ilaria Ramoni, l’Agenzia delle Entrate si è presentata come creditore nei confronti di Fabrizio Corona producendo una serie di cartelle esattoriali per una cifra superiore ai 14 milioni di euro.

Il giudice Giuseppe Cernuto, però, non ha ammesso i crediti vantati dall’Agenzia delle Entrate, spiegando che semmai l’ente deve andare a chiedere quei soldi direttamente all’ex agente fotografico che lavora e produce reddito, ma non può entrare in questo procedimento che riguarda beni confiscati. Dagli atti, poi, risulta che l’ex agente fotografico negli ultimi anni ha già versato al Fisco circa 8 milioni.

CON 4 OSPITATE IN TV INCASSA 200 MILA EURO Corona, ha spiegato la Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano – nel provvedimento in cui non ha ammesso l’Agenzia delle Entrate che sostiene di vantare un credito di circa 14, 5 milioni – lavora e produce reddito anche con le ospitate in tv e, ad esempio, con quattro apparizioni televisive negli ultimi mesi ha incassato circa 200 mila euro.

Lo scorso aprile la Sezione misure di prevenzione, presieduta da Fabio Roia, aveva disposto la confisca della casa di Corona di via de Cristoforis, zona della movida milanese, intestata fittiziamente, secondo gli accertamenti, al suo ex collaboratore Marco Bonato. Dall’altra parte, quasi 1,9 milioni di euro degli oltre 2,6 milioni in contanti, che vennero sequestrati nel 2016 all’ex ‘fotografo dei vip’ in parte in un controsoffitto e in parte in Austria, sono tornati, su decisione dei giudici (Rispoli-Cernuto-Pontani), nelle mani dell’ex ‘re dei paparazzi’, o meglio di due società comunque a lui «riconducibili».

Dopo la conclusione della fase delle confische, si è aperta appunto la fase tecnica della ‘verifica crediti’, nella quale coloro che ritengono di essere creditori del soggetto a cui sono stati confiscati beni possono chiedere di entrare per recuperare soldi. Proprio in questa fase si è presentata l’Agenzia delle Entrate depositando una sfilza di cartelle esattoriali per un totale di oltre 14 milioni, non ammessi, però, come crediti dal Tribunale milanese. Il giudice ha deciso, invece, di disporre approfondimenti su una contestazione per 190 mila euro di multe non pagate a carico di Bonato.

Asia Argento bacia un uomo. Signorini: «È successo due giorni fa. E lui non è Corona…»

4107235_1715_asiaargento_bacia_sconosciuto_fabriziocorona_alfonsosignoriniFabrizio Corona e Asia Argento, la love story più chiacchierata del web si sarebbe arricchita di un nuovo colpo di scena. Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti. Alfonso Signorini ha appena postato sul suo profilo Instagram uno scatto molto eloquente: nell’immagine l’attrice romana bacia con passione, mordendogli il labbro, una ragazzo «che – ha specificato Signorini – non è Fabrizio Corona». E chi allora?

Scrive il giornalista nel post: «Lei è Asia Argento ma lui non è Fabrizio Corona. Le foto risalgono a due giorni fa. Che succede? Ne parliamo stasera a La Repubblica delle Donne (il programma condotto da Piero Chiambretti su Rete 4, ndr)».

Insomma, per sapere cosa succede nella love story tra Asia Argento e Fabrizio Corona bisognerà attendere la puntata di stasera. Nel frattempo i fan della coppia hanno riempito di domande e commenti il direttore di Chi. «Non ci capisco più niente», dice una fan. E un’altra: «Asia che combini…». C’è poi chi pensa che Asia Argento sia su un set fotografico. Altri riconoscono nell’uomo misterioso mister Italia 2017 Luciano Punzo. Per sapere la verità bisogna attendere stasera. Intanto, la “soap opera” più chiacchierata del web continua…

Argento e Corona travolti dalla passione, lui: “Dopo venti minuti facevamo già lʼamore”

C_2_fotogallery_3092753_5_imageOspite in tv da Piero Chiambretti Asia Argento ha raccontato di avere visto Fabrizio Corona solo due volte: “Lasciatecela vivere e stiamo calmi! La nostra non è un’attrazione che deriva dal ‘fascino del male’, quanto dal caos. Ancora non mi fido di lui, ma non bisogna necessariamente fidarsi per provare passione o fremiti nel cuore”. L’ex re dei paparazzi intanto racconta al Corriere della Sera: “Sono andato a parlarle veramente di lavoro. Quando sono arrivato e ci siamo seduti davanti a una bottiglia di vino, dopo venti minuti facevamo l’amore”.

Al Corriere della Sera, Corona racconta che quella con Asia non è una storia programmata e che i due dopo venti minuti si sono lasciati andare alla passione. Innamorato? “Asia mi piace molto. Ma è difficile rispondere perché Asia è una cosa diversa – continua Fabrizio – Diversa da tutte le donne che ho avuto. Non è definibile. È come sono io: siamo due soggetti estranei al mondo”.

Nel salotto serale di Piero Chiambretti Asia Argento ha definito l’ex re dei paparazzi “Un uomo profondo, intelligente, che ha sofferto, con delle idee interessanti. Un po’ matto e caotico come me. E poi, è troppo bello“. Alla domanda come Corona sia riuscito a conquistarla, l’attrice ha risposto: “Fabrizio credo che si adatti un po’ in base ad ogni donna: con me lo fa parlandomi, raccontandomi la sua storia e condividendo le esperienze. Io ero molto legata a suo padre, Vittorio Corona, quindi avevo un occhio di riguardo per lui e conoscevo le sue origini nobili. Con il padre avevo un bellissimo rapporto, eravamo veramente amici: non mi aveva mai presentato Fabrizio, ma un altro figlio. Quando vedo Fabrizio, sento che suo padre aleggia intorno a lui”.