Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Latest

Stupro in Circumvesuviana, chi sono i tre italiani tra i 18 e 20 anni fermati a San Giorgio

4344421_0909_stupro_circumvesuviana_chi_sonoUna violenza carnale premeditata al punto che i tre balordi, di età compresa tra i 18 e i 19 anni, l’avevano già tentata una ventina di giorni fa. Evidentemente la 24enne di Portici, stuprata a turno nell’ascensore riservato ai passeggeri della ferrovia Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano (Napoli), era ritenuta un bocconcino facile facile. Anche tre settimane fa la ragazza era stata circondata, palpeggiata, spinta verso un angolo buio: solo che ai violenti era andata male, lei era riuscita a divincolarsi e a fuggire.

Ma oramai la conoscevano, e lei conosceva loro: chissà quante volte ancora le avevano indirizzato apprezzamenti irriferibili. Poi il pensiero, tutt’altro che stupendo: «Stavolta non ci scappa». Così, intorno alle 18 dell’altra sera, i tre giovani avrebbero subdolamente approfittato della debolezza psicofisica della 24enne e l’avrebbero violentata a turno, tenendo aperte le porte dell’ascensore per bloccarlo. Pensavano ancora di farla franca. Invece stavolta la ragazza si è fatta accompagnare al Commissariato di Polizia e ha denunciato tutto prima di essere ricoverata in ospedale. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in stazione sono state confrontate con i profili Facebook e il racconto della vittima, che era stata avvicinata con la scusa di chiederle scusa per l’aggressione precedente e l’invito a fumare insieme una sigaretta. La 24enne segue i tre fino all’ascensore, dove inizia l’incubo. Subisce le violenze, impietosamente riprese dal Grande Fratello puntato sui binari.

Quando tutto è finito i tre aguzzini vanno via, lasciando dei fazzoletti con i quali si sono puliti nell’ascensore. Tracce ematiche che potrebbero incastrarli ulteriormente, La ragazza trova la forza di risalire le scale, raggiunge il terzo binario dove scoppia a piangere. Viene notata da un ragazzo gentile, al quale confessa l’accaduto.
La Squadra mobile, che sta conducendo le indagini sotto il coordinamento della sezione Fasce deboli della Procura di Napoli (pm Prisco e Curatoli, procuratore aggiunto Falcone) ha anche convocato una quarta persona, che aveva presentato la ragazza ai tre balordi. Ai presunti autori della violenza sono stati sequestrati i cellulari (le successive analisi accerteranno se contengono video degli abusi) ed è stato prelevato il dna per la comparazione con le tracce biologiche repertate dalla Polizia scientifica. Oggi è fissata l’udienza di convalida del fermo davanti al gip. «Se colpevoli, nessuna pietà per questi animali» tuona il governatore della Campania, Vincenzo De Luca (Pd). «In galera a vita» scrive Matteo Salvini su Twitter. «Massima pena», auspica pure Mara Carfagna (FI). A San Giorgio a Cremano, ieri sera, flash mob con una candela rossa contro la violenza sulle donne.

Belen, la foto senza veli in penombra fa impazzire i fan: «Mi fai morire…»

4344109_2122_belen_penombra_sexy_hotBelen torna a stregare i suoi fan. La showgirl argentina ha postato sul suo profilo Instagram uno scatto che non lascia spazio all’immaginazione: l'(ex?) signora De Martino, strizzata in una sexy lingerie, appare nella penombra e fa impazzire i follower.

Immediati i commenti dei fan: «Mi fai morire». E ancora: «La bellezza, sei una musa». E c’è anche chi risponde alla polemica sollevata da Roberto Cavalli che le avrebbe detto che comincia a invecchiare: «Signor Cavalli, prendi e porta a casa».

In poche ore lo scatto fa il giro del web. Per Belen una pioggia di like.

Riccardo Fogli umiliato all’Isola, Alessia Marcuzzi non si scusa e viene insultata su Instagram: «Vergognati»

4343919_1755_alessiamarcuzzi_riccardofogli_corona_insulti (1)Riccardo Fogli umiliato all’Isola dei Famosi. Da lunedì sera non si placa la polemica scoppiata con il videomessaggio di Fabrizio Corona. È notizia di poco fa, il fatto che la capostruttura e diversi autori sarebbero stati allontanati dopo i fatti dell’ultima puntata. E adesso piovono accuse anche su Alessia Marcuzzi: «Vergognati».

Ieri sera, la conduttrice ha postato una foto poco prima di andare in onda alle Iene. Lo scatto di rito con l’outfit della serata. Ma i follower non le avrebbero perdonato di non aver chiesto scusa per ciò che era accaduto la sera prima all’Isola, ovvero l’umiliazione pubblica di Riccardo Fogli. E ci sarebbero andati giù pesante. «Lo schifo che hai fatto non ha eguali, vergognati». E ancora: «Un post si scuse per quanto accaduto, sarebbe stato dignitoso prima di continuare a postare foto di vestiti». E infine: «Un uomo di 70 anni che ha subito un’umiliazione simile, è una vergogna per te non per lui. Nessuno ti dovrebbe seguire più. Vergogna».

Finora Alessia Marcuzzi non avrebbe commentato l’accaduto. A difenderla, Karina Cascella che, come riporta Gossip e tv, avrebbe parlato di «Offese assurde ed eccessive». La conduttrice parlerà in diretta il prossimo lunedì? Staremo a vedere.

Ragazza stuprata nell’ascensore della Circumvesuviana, fermati tre ragazzi di San Giorgio a Cremano tra i 18 e i 20 anni. Li conosceva di vista

ragazzaLa 24enne di Portici (Napoli) violentata ieri in un ascensore della stazione della Circumvesuviana conosceva di vista i suoi tre aggressori, giovani incensurati di età compresa tra i 18 e i 20 anni della vicina San Giorgio a Cremano ora fermati con l’accusa di violenza di gruppo. Anche per questo motivo non ha avuto paura, ieri, nell’entrare con loro nell’ascensore dove sono avvenuti gli abusi.

È uno degli elementi che emergono dalle indagini, condotte dal commissariato di Polizia di San Giorgio a Cremano e dalla squadra mobile della questura di Napoli. Ieri è intervenuto il pm di turno Salvatore Prisco, a coordinare l’inchiesta è da oggi il procuratore aggiunto Raffaello Falcone.

Dalle prime verifiche non risulta che i tre aggressori abbiano filmato gli stupri sui loro cellulari, anche se sui telefonini, sottoposti a sequestro, verranno effettuate perizie specifiche.

Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio intorno alle ore 18: poliziotti del Commissariato di San Giorgio a Cremano sono intervenuti nella stazione della Circumvesuviana a seguito di segnalazione e qui hanno trovato la ragazza, ancora sotto choc e che è stata poi portata in ospedale. Sono immediatamente scattate le indagini, che si sono avvalse anche dell’utilizzo di telecamere dell’impianto di videosorveglianza, culminate questa mattina nell’identificazione e nel fermo dei tre sospettati di essere gli autori della violenza.

Acido in faccia al figlioletto di tre anni. Le urla choc del bimbo: «Mi fa male». Condannato il papà

4343999_1920_bimbo_acido_condannato_papaIn accordo con altri uomini, ha fatto lanciare dell’acido contro il suo figlioletto di tre anni, cercando di sfigurarlo. Una storia orribile, raccontata oggi dai media britannici e avvenuta a Worcester: l’uomo, di Wolverhampton è stato condannato per aver organizzato l’agguato ai danni del povero bambino insieme ad una gang di cinque ragazzi.

È successo nel luglio del 2018: volevano «bruciare, mutilare o deturpare» il bimbo, che dopo essere stato colpito dall’acido urlava ripetutamente «mi fa male». Il piccolo per fortuna si è ripreso completamente e attualmente vive con sua madre: dopo nove ore la giuria ha deciso di condannare il papà, originario dell’Afghanistan, che credeva di essere stato umiliato dalla moglie che lo aveva lasciato portando via i loro figli.

Insieme a lui sono stati condannati i cinque uomini che lo hanno aiutato, Adam Cech (colui che materialmente ha spruzzato l’acido sul bambino), Jan Dudi, Norbert Pulko, Jabar Paktia e Saied Hussini. Con il suo gesto, l’uomo ha affermato di voler dimostrare che la sua ex moglie era una madre incapace di difendere i suoi figli: poco prima aveva anche chiesto ad un imam se la loro religione «gli permettesse di uccidere sua moglie e i bambini».

Violentata in stazione, Maria Elena Boschi: «Stupratori italiani, Salvini non twitta? Cominci a governare»

4343932_1809_violentata_stazione_salvini_boschiDopo il terribile caso della ragazza di 24 anni violentata in ascensore a San Giorgio a Cremano, alla stazione della Circumvesuviana, non è mancata la polemica politica. L’ex ministro Maria Elena Boschi, del Partito democratico, ha scritto un post su Twitter polemizzando con il Ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini.

«Tre ragazzi hanno violentato una donna a San Giorgio a Cremano. Sono italiani, sono criminali. Non essendo di colore ancora il tweet di Salvini non è arrivato. Ma aspettiamo soprattutto più forze dell’ordine,più telecamere,più luci. Hanno vinto un anno fa: quando iniziano a governare?», ha scritto la Boschi. Successivamente al suo tweet, Salvini – pur senza risponderle direttamente – ha twittato sulla vicenda: «Nessuna pietà per chi violenta donne e bambini, in galera a vita», ha commentato, linkando l’articolo del quotidiano Il Mattino. La giovane vittima sarebbe stata stuprata a turno dai tre giovani, tra i 18 e i 20 anni, che avevano già provato a violentarla una ventina di giorni prima, e l’avrebbero attirata nel luogo degli abusi con il pretesto di chiederle scusa.

Kourtney Kardashian nuda su Instagram per il progetto segreto ed è boom di like

4341689_1911_kourtney_kardashian_nudaKourtney Kardashian regala un nuovo nudo ai suoi follower. La piccola di casa Kardashian, sorella di Kim, Khloé, Kylie Jenner e Kendall Jenner, non è nuova a questo tipo di post e stavolta ha utlizzato il suo (formoso) corpo per sponsorizzare il suo nuovo progetto lavorativo.

E’ un “coming soon”, un lavoro che verrà presto presentato al pubblico (naturalmente attraverso il suo seguitissimo account) ma intanto Kourtney ha fatto il pieno di like per lo scatto hot da parte dei suoi fan e ha ottenuto la pubblicità gratuita che probabilmente cercava.

La Kardashian non è solo una star del web, ma lavora come imprenditrice (due linea d’abbigliamento, una con Kim), stilista, modella e attrice. A renderla famosa la partecipazione al reality di famiglia “Al Passo Con I Kardashian!” (Keeping Up With The Kardashians), che però dato il calo di ascolti rischia la chiusura.

Alessia Macari, palpatina hot con il fidanzato alle terme

C_2_articolo_3195044_upiFoto1FSiparietto hot per Alessia Macari e il suo fidanzato Oliver Kragl, insieme alle terme per qualche ora di relax. La vincitrice del primo “Grande Fratello Vip” e il calciatore regalano scatti social da bordo vasca o dai vialetti del centro termale. Poi, mentre si abbracciano distesi languidamente sul lettino, lui non resiste alla tentazione… e ci scappa una palpatina al seno.

Vip pronte alla prova costume, guarda come si prepara Guendalina Tavassi

C_2_fotogallery_3096023_0_image (1)Per i vip è già tempo di pensare alla prova costume, e Guendalina Tavassi non ha certo intenzione di farsi trovare impreparata all’arrivo della bella stagione. Prima si dedica ai trattamenti di bellezza per il lato B, tra massaggi ed elettrostimolazione, poi delizia i suoi fan con un défilé sensuale e sfoggia due bikini mozzafiato. Per l’ex gieffina la prossima estate si preannuncia davvero… hot!

Bimbo di 5 mesi trovato accanto alla mamma morta da 2 giorni

0_babySono stati trovati entrambe sul letto: la mamma morta e il figlio di 5 mesi gravemente disidratato. Per due giorni sono rimasti in quelle condizioni, fino a quando la mamma e la sorella di Courtney Newlands, 19 anni, di Penilee, Glasgow, non hanno deciso di andarla a trovare per vedere se stava bene visto che non pubblicava post sui social da un po’ e non rispondeva al telefono.

Purtroppo quello che si sono trovate davanti agli occhi è stata una vera tragedia: la ragazza sarebbe morta per delle complicazioni legate al diabete di tipo 1 di cui soffriva da anni e il piccolo, disidratato per non essere stato nutrito per due giorni, è stato subito portato in ospedale. Le condizioni del bimbo sono stabili e se la caverà, anche se dovrà vivere senza la sua mamma.

La ragazza ha rischiato la vita per delle complicazioni dovute al diabete già durante una precedente gravidanza che purtroppo, come riporta anche il Daily Mail, si concluse con un aborto. Da qualche giorno la 19enne aveva l’influenza ma non sembrava nulla di grave, forse ci sono state delle complicazioni legate al diabete ed è morta mentre era sola in casa con il suo bambino.