Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Latest

Benedetta Massola, matrimonio col pancione: “Al quinto mese. Sono la mamma dei record”

Per Benedetta Massola è arrivato il momento del grande passo. L’ex letterina infatti ha sposato, come testimoniano le foto pubblicate da “Chi” il manager francese Jean Sebastien Decaux, suo fidanzato da otto anni.

20151013_108797_3

Benedetta, già mamma di Sophie, è arrivata all’altare col pancione: “Sono la mamma dei record. Sono incinta di cinque mesi e mezzo e lo scorso venerdì abbiamo battezzato nostra figlia Sophie che è nata a dicembre 2014. Poi, il giorno dopo io e Jean Sebastién, siamo diventati marito e moglie. Non mi mancano la tv e nemmeno le occasioni perse. La mia realtà oggi è Sophie, il bambino che aspetto e il mio Jean accanto a me”.

Federica Nargi e Matri, shopping d’amore a Milano

Shopping a Milano per la coppia formata da Federica Nargi e Alessandro Matri. Il calciatore e l’ex velina sono stati sorpresi durante una sessione di shopping nel quadrilatero della moda, fra acquisti e passeggiate mano nella mano.

20151013_108801_01-00300182000017h

Matri, in forza della Lazio, ha approfittato della pausa del campionato per la qualificazione al prossimo Europeo 2016 per visitare assieme alla fidanzata le boutique più fashion della zona.

Eros Ramazzotti e Marica, passeggiata a Milano con Raffaella sul monopattino

Mentre l’ex Michelle Hunziker festeggia l’anniversario di matrimonio con Tomaso Trussardi, Eros Ramazzotti si gode la vita di famiglia con Marica Pellegrinelli.

20151012_108687_01-00300110000004h

La coppia è stata fotografata a Milano mentre passeggia mano nella mano per Milano.

20151012_108687_01-00300110000013h

Eros si accorge della presenza del paparazzo e gli riserva una linguaccia a favore di obbiettivo, mente Marica corre all’asilo per prendere la piccola, che la segue in monopattino.

“Ha evaso 3,6 milioni di Iva sullo yacht”. Briatore condannato a 23 mesi

Flavio Briatore cambiò classe al suo yacht di lusso Force Blu «per eludere il fisco» riuscendo a non pagare 3,6 milioni di euro di Iva oltre alle accise sui carburanti.Lo scrive, in sintesi, il giudice Marco Panicucci del tribunale di Genova che ha inflitto all’imprenditore ed ex team manager della Renault in Formula 1 una pena di 1 anno e 11 mesi di reclusione con la condizionale per evasione fiscale legata all’utilizzo dell’imbarcazione di 62 metri.

image (1)

Lo yacht fu sequestrato dalla Guardia di finanza al largo della Spezia nel maggio 2010. Nelle motivazioni della condanna si legge che Briatore ha cambiato più volte ‘classe’, da commerciale a diportistica, alla lussuosa imbarcazione. In quel modo poteva usarla senza pagare le accise sul carburante e l’Iva su beni e servizi relativi anche alla manutenzione e alle forniture. A conferma che Briatore era di fatto il proprietario, secondo il giudice, anche il fatto che ha usato lo yacht per diversi viaggi, ad esempio ai Caraibi, senza pagare. «I cambi di classe – ha spiegato il giudice – sono il presupposto per l’adozione di un regime fiscale piuttosto di un altro».  Come avevano indicato i pm Patrizia Petruzziello e Walter Cotugno, Briatore ha dunque usato il megayacht per uso diportistico in acque territoriali italiane dal 2006 al 2010. Ha potuto così non versare l’Iva all’ importazione per 3,6 milioni di euro e non pagare le accise sul carburante. La volontà di eludere il fisco, secondo il giudice, è dimostrata anche in numerose mail tra lo stesso imprenditore, il comandante dello yacht e altri tre imputati (amministratori della società Autumn Sailing Limited che si erano avvicendati nel tempo). Il giudice scrive che lo yacht è stato costruito «per consentire al proprietario (così come si definisce lo stesso Briatore), di utilizzare una nave di lusso e al top delle prestazioni tecniche per le proprie esigenze di diletto e per mantenere relazioni utili in ogni campo, considerando la caratura delle persone ospitate a bordo, dall’industriale al primo ministro, oltre che per promuovere la propria immagine».  Con Briatore erano stati condannati a un anno e 11 mesi con la condizionale il comandante Ferdinando Tarquini e Dominique Warluzer (amministratore della società). Una seconda amministratrice, Maria Pia De Fusco, è stata condannata al pagamento di una multa di 7 milioni e 200 mila euro e una terza, Laurence Eckle Teyssedou, è stata assolta perchè il fatto non costituisce reato.

Selvaggia Lucarelli contro Fabrizio Corona: “La gita con Carlos un marchettone pazzesco”

Fabrizio Corona è uscito dal carcere (affidamento alla comunità Exodus di Don Mazzi) e c’è da dire che è stato immediatamente protagonista dei rotocalchi.

selvaggia-lucarelli-dietro-le-quinte-del-suo-programma-celebrity-now-264052

Tra annunci di biografie, partecipazione “low profile” ad alcuni eventi, il suo zampino nella copertina de “Le Donatella” su Playboy, Fabrizio è stato protagonista di un servizio fotografico in cui è stato sorpreso mentre si godeva una giornata di vacanza in compagnia del figlio Carlos. Selvaggia Lucarelli, dalla sua pagina Facebook, ha notato alcuni particolari: “Questo servizio su Corona – scrive la blogger- conduttrice sul social – è stupendo. Intanto perché scopriamo che Corona con 5 anni da scontare ormai può portare il figlio non in un parco vicino Milano (Leolandia o Gardaland non andavano bene?) ma vicino Roma, dove ha trascorso un weekend dormendo a casa di un’amica o fidanzata non s’è capito. Del resto, il parco evidentemente non è scelto a caso, visto che ci sono foto con nome del parco e richiami nel pezzo. Un marchettone di proporzioni bibliche. Poi, testuale: “Non sono mancati i paparazzi a cui Corona non s’è negato pur rimanendo in silenzio”. Certo. Perché mica era un sevizio concordato. No. Era una gita spontanea col figlio, intima, un momento privato nel suo percorso di rinascita. Del resto, a parte la marchetta al parco e la maglia col marchio di Corona in bella vista, era tutto spontaneo. Anche il fatto di cambiare orologio tra un hamburger e una montagna russa (prima un Rolex daytona da qualche migliaia di euro, poi un orologio di plastica di qualche marchio amico), è un grande classico delle gite al parco con i nostri figli. Mi domando cosa ne pensino le famiglie di tutti i carcerati di serie b che si devono sudare pure i permessi per i funerali di parenti e amici. Bah.

Elisabetta Canalis, jogging a dieci giorni dal parto: “E si riparte!”

La gravidanza è finita, la sua bimba Skyler Eva è nata, e super Elisabetta Canalis riparte con l’attività sportiva.

1444294455_nf-canalis2

Nonostante la showgirl sarda sia rimasta in perfetta forma durante tutta la durata della gravidanza, ora è il momento di recuperare il tono muscolare e le buone abitudini. Così, imbracciato il suo cagnolino e infilate le scarpe da jogging, Eli è ripartita nelle sue escursioni sui monti di Los Angeles.