Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Lino Banfi all’Unesco: «Porterò il sorriso tra i plurilaureati. La Bizona? No, farò uno schema diverso»

«Il mio primo incarico politico? Veramente sono stato anche l’onorevole Binetto con Checco Zalone (nel film Quo vado): anzi, forse è davvero tutta colpa sua se ho detto di sì a questo incarico».
Lino Banfi è felice ma pure un po’ incazzeto. «In poche ore ho scaricato due volte il telefonino, mi hanno chiamato da tutta Europa».lino banfi unesco_23090623

Quando l’hanno chiamata cosa ha risposto?
«La verità? Gli ho detto checchezzo c’entro io con la cultura… Poi mi sono detto che invece poteva essere una buona opportunità per me e per la nostra amata Italia. Porterò all’Unesco quello che mancava: un po’ di sorriso e voglia di vedere la vita in modo diverso. E poi come potevo di no a un governo guidato da Conte?».
Cioè?
«Lui è pugliese come me, nel suo sangue scorre il fuoco del Sud come nel mio».
Come l’ha convinta Di Maio?
«Venne una volta al mio compleanno all’orecchietteria (della figlia, ndr) e mi regalò un mazzo di fiori. A me Di Maio disse non me ne frega niente per chi voti, ma io ti devo questo tributo, perché hai fatto sorridere tre generazioni. Con una dichiarazione d’amore come questa, come potevo dire di no?».
C’è anche chi sta attaccando il vicepremier per questa scelta…
«La mamma degli invidiosi, chiamiamoli così, è sempre incinta. E poi, se posso dire una cosa: porterò il sorriso tra questi plurilaureati».
Una filosofia alla Oronzo Canà?
«Beh diciamo che lì giocavo con la Bizona: all’Unesco userò uno schema diverso».
E sarebbe?
«Potrei portare un bel piatto di orecchiette in commissione. Scherzi a parte, non ho ancora chiaro quello che mi aspetta ma so che mi impegnerò al massimo per ottenere risultati concreti per la nostra nazione. In Italia tutto dovrebbe essere patrimonio Unesco, solo che troppo spesso noi italiani non rispettiamo questo bene che abbiamo, forse io potrò aiutare in questo senso».
Tra i suoi film qual è il vero patrimonio che andrebbe tutelato?
«Non ho dubbi: L’allenatore nel pallone è entrato di diritto nel cuore di tutti gli amanti della risata. Chissà che anche all’Unesco non proporrò un bel 5-5-5, magari chiedendo Pippo Baudo come ala fluificante».

Lino Banfi all’Unesco: «Porterò il sorriso tra i plurilaureati. La Bizona? No, farò uno schema diverso»ultima modifica: 2019-01-23T10:45:23+01:00da acristina30
Reposta per primo quest’articolo