Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

“Vergogna”. Alessia Marcuzzi nel mirino dei social per quanto accaduto all’Isola

Alessia-Marcuzzi-mostra-borsa-primaverile-01-@-instagramSembra proprio non voglia placarsi la polemica sul caso canna-gate scoppiato sull’Isola dei Famosi. A farne le spese, però, sembra essere soprattutto la conduttrice della trasmissione, che ormai viene presa di mira anche da Striscia la Notizia. Tutto quello che fa, però, sembra finire sotto attacco. Ecco come gli utenti commentano l’ultima foto postata su Instagram da Alessia Marcuzzi.
Tutto è partito ancora una volta dai social network. Sul suo profilo Instagram, la bella Alessia ha postato una foto che la vede indossare una borsa primaverile. “Aria di Primavera – ha scritto – ecco la mia gaia rosa cameo”.

Peccato che gli utenti e i suoi follower non abbiano apprezzato molto lo scatto. Anzi, soprattutto grazie alle polemiche alimentate dai servizi di Striscia la Notizia, hanno preso ad attaccare la Marcuzzi riguardo al modo nel quale ha affrontato e gestito il caso del canna-gate.
Tanti sono infatti gli insulti comparsi sul profilo della conduttrice, tutti aventi per oggetto gli eventi dell’Isola dei Famosi. C’è chi esordisce con un roboante “Vergognati”, seguito a ruota da un “Brava mettiti gli occhiali che se esci senza trucco fai schifo” e da un ancor più severo “Mi piacevi tanto ma adesso non ti reggo più sei una falsa bugiarda. Pinocchio”.

Non manca tuttavia chi la difende, dicendo cose come “ma con tutti i problemi che ci sono in giro avete il tempo di insultare con violenza una conduttrice?” e “a parte come è andata l’Isola quest’anno, Alessia e una brava presentatrice, non merita tutto questo”.

Ma alla fine, tra una polemica e l’altra, secondo voi Alessia ha gestito bene il caso canna-gate? Oppure avranno ragione i suoi haters e quelli di Striscia la notizia?

“Vergogna”. Alessia Marcuzzi nel mirino dei social per quanto accaduto all’Isolaultima modifica: 2018-03-26T15:53:48+02:00da acristina30
Reposta per primo quest’articolo