Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Auguri Ambra Angiolini: i primi 40 anni tra tv, cinema e teatro

Non associare il nome Ambra Angiolini a “Non è la Rai” è praticamente impossibile. Soprattutto adesso che l’artista di anni ne compie 40. A 14 anni tutto è cominciato con il programma di Gianni Boncompagni e il famoso auricolare. Poi sono arrivate le copertine, il Telegatto, i Dopo Festival di Sanremo e il cinema. Quel famoso programma poteva essere un marchio e invece è stato sapientemente trasformato in un trampolino di lancio.

01_Ambra-Angiolini-capelli-2007

Non si è fatta mancare nulla in questi primi 40 anni. Showgirl, cantante, attrice, presentatrice. Ambra ha lavorato la fianco dei più grandi: da Pippo Baudo ad Adriano Celentano, da Dario Fo (che scoprì al suo fianco di aver vinto il premio Nobel) a Ferzan Ozpetek. L’ex Lolita della tv ha condotto programmi come Generazione X e Super. Il debutto al cinema arriva nel 2007 con Saturno Contro.
Ozpetek la dirige magistralmente e la Angiolini dimostra il suo grande talento. Che la fa guadagnare premi come il David di Donatello e il Nastro d’argento come migliore attrice non protagonista e ancora il Globo d’oro e il Ciak d’oro come rivelazione dell’anno. Seguono quindi film in cui è sempre protagonista: “Bianco e nero”, “Immaturi”, “Al posto tuo” e tanti altri. Gli anni duemila sono quelli dell’amore. E della grande passione, quella per il cantante Francesco Renga, padre dei suoi due figli Jolanda (nata nel 2004) e Leonardo (nato nel 2006), con il quale si separa dolorosamente nel 2015.
Ora è di nuovo protagonista in tv, giudice ad “Amici”, fortemente voluta da Maria De Filippi. “Ad Amici mi sto divertendo – ha detto a ‘Tv Sorrisi e Canzoni’ – mi appassionano le storie delle persone e le trame”. Oggi nella sua carriera intravede solo il teatro, perché in fondo, giura: “Ho vissuto così tante vite in questi 40 anni”.

Auguri Ambra Angiolini: i primi 40 anni tra tv, cinema e teatroultima modifica: 2017-04-23T01:51:29+02:00da acristina30
Reposta per primo quest’articolo