Usa, Weinstein licenziato dalla sua società: il produttore cinematografico travolto dallo scandalo delle molestie sessuali

Il produttore cinematografico Harvey Weinstein, coinvolto in uno scandalo di molestie sessuali, è stato licenziato con effetto immediato dalla società che ha co-fondato, la ‘The Weinstein Co.’, in seguito a nuove informazioni emerse circa la sua condotta. Lo ha annunciato il board della società, lo riferiscono diversi media Usa.

harvey-weinstein-gty-jef-171005_31x13_992

«Alla luce di nuove informazioni circa la condotta di Harvey Weinstein che sono emerse negli ultimi giorni, i direttori di The Weinstein Company – Robert Weinstein, Lance Maerov, Richard Koenigsberg e Tarak Ben Ammar – hanno determinato, e hanno informato Harvey Weinstein, che il suo impiego con The Weinstein Company è concluso, con effetto immediato», è la nota diffusa dal board della società.
Weinstein è stato travolto dallo scandalo dopo rivelazioni del New York Times su accuse di molestie sessuali nel corso di tre decenni. Lo scorso venerdì Weinstein aveva annunciato un periodo di ‘aspettativa’ a tempo indefinito, mentre un terzo dei membri del board si erano dimessi.

Hayden, video choc dell’incidente: “Tira dritto allo stop e viene travolto”

L’incidente che ha coinvolto il pilota motociclistico Nicky Hayden mentre era in bicicletta nei pressi di Rimini è stato ripreso da una telecamera a circuito chiuso e conferma quanto dichiarato dall’automobilista che ha investito lo statunitense, ricoverato ancora in condizioni disperate.

41380788

Come riporta anche il Corriere di Romagna, infatti, un uomo ha consegnato alla polizia municipale di Riccione la registrazione della telecamera di sicurezza della propria abitazione, che ha immortalato tutto l’incidente, permettendo così di ricostruire con certezza la dinamica dello schianto.
L’automobile viaggiava a grande velocità, ma Hayden non ha rispettato uno stop, andando a schiantarsi contro il lunotto anteriore dell’auto e poi finire sbalzato diversi metri oltre il punto d’impatto. Ora, anche alla luce del filmato, i periti incaricati dalla Procura dovranno stabilire la velocità dell’autovettura il cui conducente, un 30enne, è ancora sotto choc. Hayden, invece, resta in condizioni gravissime e non risponde agli stimoli cerebrali.