Jolie-Pitt, la figlia Shiloh transgender: prime cure ormonali a 11 anni

Brad Pitt e Angelina Jolie sono due genitori molto aperti e attenti alle esigenze dei loro figli, anche ora che il matrimonio è naufragato da tempo.
Una loro decisione ha fatto scalpore, generando commenti controversi, ma l’ex coppia più amata di Hollywood tira dritto per la propria strada assecondando le richieste di Shiloh, la loro primogenita naturale, di 11 anni.

41703667

In famiglia tutti la chiamano John, come confessato tempo fa da ‘Brangelina’. Pitt e la Jolie, infatti, non hanno mai nascosto che la loro primogenita si sente un bambino intrappolato nel corpo di una bambina.
Lo dimostra anche lo stile e il look, progettato dai genitori volontariamente come mascolino. Abiti da bimbo, capelli corti e sembianze decisamente maschili per una ragazzina che ora, prima della pubertà, si sottoporrà ad un trattamento ormonale volto a frenare lo sviluppo biologico dei tratti femminili.
La decisione di Brad Pitt e Angelina Jolie, in tempi in cui si parla molto, e in maniera un po’ superficiale, della teoria gender, ha sollevato un polverone tra i più tradizionalisti. I due però non ci pensano e hanno deciso di assecondare le esigenze di ‘John’.

Il ‘ritocchino’ di Cristiano Ronaldo fa infuriare i tifosi: “Pensi solo all’aspetto fisico”

Forse dovremmo abituarci a vedere scene di questo tipo: uno tra i calciatori più forti al mondo che si sottopone ad un trattamento estetico, proprio come succede ad attori, showgirl e personaggi del mondo dello spettacolo vari ed eventuali.

2047126_schermata_2016_10_26_a_14.27.04

E’ quanto ha fatto la stella del Real Madrid, Cristiano Ronaldo: ha postato sul suo account Instagram un’immagine che mostra il campione mentre si sottopone ad una sorta di maschera facciale, dal costo di migliaia di euro. I tifosi non hanno apprezzato per niente la foto e hanno subissato CR7 di insulti e commenti negativi: forse dovrà trascorrere ancora qualche tempo per abituarci a vedere scene come questa.

Gianluca Grignani soccorso per intossicazione etilica, necessario anche l’intervento dei carabinieri

Paura per Gianluca Grignani che oggi, poco prima delle 18, è stato soccorso per intossicazione etilica vicino alla sua abitazione a San Colombano al Lambro nel Lodigiano. I sanitari del ‘118’ sono arrivati dopo essere stati chiamati dai familiari del musicista e lo hanno trovato in un forte stato di eccitazione.

2629525-grignani

Proprio per questo è stato anche necessario l’intervento dei carabinieri che sono stati chiamati sul posto dai soccorritori. Il cantante è stato subito sottoposto a un trattamento sanitario volontario: Grignani ha accettato di farsi curare già sul posto. Dopo i primi miglioramenti è stato trasportato in ospedale.