Vince un concorso per modelle ma ritirano il premio: “lei” è un uomo

(Semi)Spoiler: niente è come sembra in questa storia avvenuta nella Russia di Putin.
Andrey Nagorny, 20 anni, è un aspirante fotomodello dai tratti somatici decisamente androgini, ma, che ci crediate o no, è eterosessuale. Ed è stato proprio tramite la sua fidanzata che ha scoperto dell’esistenza di un concorso per modelle di lingerie organizzato da un’azienda produttrice di intimo.

41208285 (1)

Per questo motivo, ha deciso di partecipare seguendo le modalità del regolamento, che prevedeva l’invio di alcuni scatti via e-mail prima della proclamazione del vincitore.
I tratti somatici naturali, più qualche ‘ritocchino’ in digitale, fanno apparire il ragazzo come una splendida fanciulla in lingerie sexy e alle prese con pose e sguardi ammiccanti. Questo è bastato per convincere la giuria a dargli il primo premio: una cospicua somma di denaro e un contratto da testimonial della marca. Quando però Andrey ha dovuto rivelare la propria identità, creando sgomento e non poco imbarazzo tra i giurati e i vertici della casa produttrice di lingerie. A quel punto, il primo premio è stato revocato e assegnato alla ragazza finalista. La notizia è stata riportata anche da The Sun, mentre sui social network la storia ha avuto un largo seguito.

Elenoire Casalegno su Instagram: “Il mio matrimonio è finito…”

L’annuncio choc su Instragram «Dopo 2 anni e 9 mesi il mio matrimonio è finito». Elenoire Casalegno sceglie di comunicare in prima persona la fine della sua storia d’amore con il direttore di Retequattro, Sebastiano Lombardi. I due si erano sposati il 18 luglio 2014 con rito religioso a Manerba sul Lago di Garda.

elenoire-casalegno

«Ci sono momenti – dice conduttrice televisiva, attrice ed ex modella – in cui preferirei restare in silenzio, tutelando la mia privacy, e quella delle persone a me care. Purtoppo, non sempre è possibile. Negli ultimi mesi molto si è detto, romanzato, ma la verità, dolorosa, non si trova in superficie, dimora nello strato più profondo della nostra intimità». «Ogni scelta della mia vita è stata dettata dal cuore, e così anche il mio matrimonio. Avrei sperato non fosse questo l’epilogo, ma accetto ciò che la vita mi propone, anche i momenti di sofferenza, perché insieme ad essi, ci sono ricordi di gioia e felicità», conclude.

Alessandra Mastronardi: “La mia storia con Liam. Matrimonio? Deve chiedere a papà”

“All’inizio è stata un po’ dura perché è un’altra cultura, ma è talmente cosmopolita che fa da mamma agli stranieri. Il carattere inglese è freddo e tende a respingerti. Ma adesso mi manca, ormai la chiamo casa”, Alessandra Mastronardi si è trasferita a Londra assieme al fidanzato Liam McMahon: “Va bene – ha fatto sapere a “Vanity Fair” – siamo sereni e stiamo trovando la nostra quotidianità. A me piace cambiare. Andare in un nuovo Paese è stato uno stimolo”.

mastronardi-mcmahon-new-art-crisi

Vorrebbe il matrimonio (“Sì. Io sono all’antica, mi piacerebbe la richiesta al padre, l’inginocchiamento, l’anello. Non è ancora arrivato. Ma non ci domandiamo perché, penso che succederà al momento giusto”) e confessa che a fare il primo passo è stato lui: “Mi ha conquistato lui. Io ero molto restia. Mi è piaciuto subito perché ho un debole per gli occhi chiari e Liam li ha verdissimi, ma non volevo più attori. È molto difficile e mi ero detta «mai più», avevo già dato. Ma con Liam sono crollata”.

Valeria Golino dopo Riccardo Scamarcio bacia Fabio

A un anno dalla fine della sua storia d’amore con Riccardo Scamarcio, Valeria Golino esce allo scoperto con un nuovo fidanzato. Il settimanale Chi in edicola a partire da mercoledì 1 febbraio – e Tgcom24 in anteprima esclusiva – mostra le immagini dell’attrice mentre bacia Fabio Palombi, più giovane della Golino di 23 anni.

C_2_fotogallery_3008684_0_image

A quasi un anno di distanza dalla fine della sua lunga storia d’amore con Riccardo, Valeria scambia baci e carezze alla Casa di Cinema di Villa Borghese con il nuovo fidanzato, laureato in giurisprudenza ed esperto di Diritto d’autore e vicepresidente dell’Associazione Giovani per Roma. Alto, con la barba e non molto differente da Scamarcio, Fabio come Riccardo è molto più giovane della Golino.

Higuain, finisce l’amore con la bella Lara: vacanze separate dopo una storia da 36 gol

In attesa di capire quale sarà il futuro calcistico di Gonzalo Higuain – rimarrà al Napoli, andrà alla rivalissima Juve o preferirà l’estero? – sembra ormai finita la sua storia d’amore con Lara Wechsler, la studentessa argentina di 25 anni con la quale il Pipita è stato fidanzato durante il magnifico anno dei 36 gol, trovando serenità ed equilibrio.

napolispia-11-marzo-2016-772933

Scomparsa, Lara, da quando Gonzalo ha lasciato Napoli. Lui ha fatto le vacanze da solo, a Ibiza, lei in Messico con un’amica. Lara aveva legato molto anche con la mamma del campione argentino, Nancy, vero riferimento del bomber. Che il cambiamento sentimentale preluda anche al cambiamento di squadra e città?

Jennifer Aniston contro i tabloid: “Non sono incinta, ma sono stufa di questa storia”

Incinta sì, incinta no. Da anni la notizia di una gravidanza di Jennifer Aniston è tra le più attese e rilanciate (a vuoto) dai tabloid. E ora lei mette la parola fine, con un post sul suo blog su “Huffington Post”. “Sono stufa di essere criticata se il mio corpo cambia – scrive -, non sono incinta, ho solo mangiato troppo.

latest-jennifer-aniston-movies

Le donne sono complete anche senza un compagno o senza un figlio”. L’attrice inizia spiegando che è la prima volta che risponde ai gossip sulla sua vita privata, “non mi piace regalare energie al business delle bugie”, ma questa volta la misura è colma. Le ennesime voci seguite all’avvistamento di un’ombra di pancetta l’hanno fatta andare su tutte le furie.
“Ogni giorno io e mio marito (l’attore Justin Theroux – ndr) siamo aggrediti da dozzine di paparazzi che ci aspettano fuori dalla porta di casa”, racconta lei che però non ne vuole fare una questione di privacy violata ma di visione della donna. “Sono un chiaro esempio delle lenti attraverso cui la società ci guarda come madri, figlie, sorelle, mogli, colleghi e amiche. In particolare l’ultimo mese mi ha illuminata su quanto il valore di una donna venga basato sul suo essere sposata o madre”. E qui arriva il punto centrale del suo intervento: “Noi siamo complete sia che abbiamo o no un compagno, sia che abbiamo o no un figlio. Questa decisione è nostra e solo nostra”.
Jennifer chiude poi sapendo che il suo post non cambierà certe dinamiche ma la consapevolezza di alcune donne. “Ho anni di esperienza e so che il modo di fare dei tabloid non cambierà. Quello che può cambiare è la nostra consapevolezza e il modo di reagire a certe messaggi che ci intossicano. Forse un giorno i tabloid saranno costretti a vedere il mondo in modo diverso, con maggiore umanità. Se questo accadrà sarà perché i lettori avranno smesso di credere a certe stronzate”.

Ilaria D’Amico, la storia con Buffon: “Con Alena la rabbia non ha avuto bisogno di esplodere”

“La nostra fortuna è stata che anche le loro vite si sono riorganizzate in un nuovo ordine sentimentale. Questo ha portato a rapporti distesi, dove la rabbia non ha trovato spazio o non ha avuto bisogno di esplodere. E’ stato un processo legato anche all’intelligenza di tutte le parti in causa”, Ilaria D’Amico, attuale comapgna di Gigi Buffon, racconta a “Il corriere della sera” come i rapporti fra i rispettivi ex si siano distesi.

ilaria-d-amico-e-alena-seredova-262114_w650

“Quando t’innamori da adulto – ha fatto sapere – l’idea di famiglia arriva molto presto. Io e Gigi, venendo da smarrimenti forti, dolorosi, avevamo il desiderio di costruire una dimensione solida. Abbiamo aspettato quasi un anno e mezzo prima che la maternità si trasformasse in un progetto solo perché dovevamo rodare le varie componenti: c’era bisogno che i bambini, i due suoi e il mio, s’integrassero con il nuovo nucleo e fra loro”. Ora i due hanno un figlio, che è stato ben accettato dalla famiglia allargata: “E’ andata liscia. Pietro e Dado hanno sei anni, Louis otto: un’età in cui si è più emancipati dal rapporto di dipendenza dai genitori, si hanno i propri interessi e amichetti, ed è più difficile vivere un neonato come un intruso”

Il naufrago come in Cast Away, 15 mesi in mare. “Ha mangiato il corpo del suo compagno”

Una storia che ha dell’incredibile quella di Josè Salvador Alvarenga, sopravvissuto per 15 mesi in mare aperto, dal 21 dicembre del 2012 al 30 gennaio 2014 alla deriva nell’Oceano Pacifico.

resize.php

Alvarenga era partito dalle coste messicane per una battuta di pesca in compagnia di un giovane aiutante, Ezequiel Cordoba, poi morto: avrebbe dovuto pescare per un giorno e fare ritorno, ma causa di un’avaria del motore e di un’improvvisa tempesta, l’allora 37enne di origine salvadoregna si è ritrovato alla deriva con il compagno fino a quando non ha raggiunto l’atollo di Ebon, 6.700 miglia di distanza dal punto di partenza.

70233_140212_62994_alvarenga4

La sua storia è stata raccontata in un libro scritto da un giornalista del Guardian dopo 44 interviste, ma nella trama da film ci sarebbe un elemento oscuro: la morte di Ezequiel. Secondo il naufrago, l’aiutante pescatore sarebbe morto per la disperazione, rifiutandosi di mangiare pesci e carne d’uccello cruda e bere urina e sangue di tartaruga. Dopo il decesso, Alvarenga avrebbe tenuto ancora per qualche giorno il cadavere con sè, per avere “compagnia”, prima di affidarlo all’Oceano. Secondo la famiglia di Cordoba, invece, il ragazzo sarebbe stato vittima di cannibalismo. Proprio per questo hanno chiesto un risarcimento di un milione di dollari. Le accuse sono state mosso dopo la pubblicazione del libro sulla storia del naufragio, per questo l’avvocato di Alvarenga, Ricardo Cucalon, sostiene che la famiglia voglia semplicemente lucrare sulla vicenda.