Schiava sessuale incatenata in un container dal serial killer: il video choc del salvataggio

Due mesi di prigionia in un container con gli occhi bendati e le braccia incatenate. L’incubo vissuto da Kala Brown, rapita e segregata dal serial killer Todd Kohlhepp, è ora documentato in un video diffuso per la prima volta dall’ufficio del procuratore della Carolina del Sud.

hqdefault (14)

La polizia ha pubblicato il drammatico filmato del salvataggio della donna, sequestrata e rinchiusa da Kohlhepp, 46 anni, che si è dichiarato colpevole di sette omicidi e due rapimenti a sfondo sessuale, come riporta il sito del tabloid Metro. L’uomo è stato condannato a sette ergastoli e altri 60 anni di carcere. In una scena scioccante si vede Kala seduta sul pavimento con le mani sopra la testa e la testa incatenata alla parete. Gli agenti le chiedono dove sia il suo fidanzato Charles David Carver, una delle vittime di Kohlhepp.

“Sono stata rapita dagli alieni, ho trovato 40 selfie sul mio smartphone”

“Ricordo che mi stavo accendendo una sigaretta con i fornelli della cucina, poi mi sono risvegliata in posizione fetale dentro al bagno.

1504216_97_ad-193894322

Credo di essere stata rapita dagli alieni”. È il racconto, pubblicato dal sito Mufon.com e ribattuto da diversi media britannici come Metro.uk, di una donna dell’Illinosi che sostiene di aver vissuto una esperienze extraterrestre. “Quando ho ripreso conoscenza ho visto la sigaretta in terra in cucina, poi ho guardato il mio smartphone e ho trovato 40 selfie di entità aliene”.