Rosy Abate, nella fiction spunta un numero di telefono: “Non era inventato, è di mio marito e ci hanno minacciato di morte”

Telefonate anonime e minacce di morte. Questo è quello che una coppia di Domodossola ha subito dopo la prima puntata della fiction andata in onda su Canale 5 “Rosy Abate” che racconta la storia di una donna di mafia che prova a rifarsi una vita lontano dalla Sicilia.

69033_ppl

In una scena della fiction un criminale lascia un biglietto alla protagonista con un numero di telefono, peccato però che non fosse inventato ma appartenesse a un trentenne. «Quel numero esiste ed è di mio marito» spiega la signora di Domodossola a La Stampa, «Da ieri sera persone sconosciute ci stanno tempestando di telefonate, fino alle 4 di notte e di nuovo stamattina, per chiederci se siamo parenti di Rosy Abate, qualcuno ci dà dei mafiosi e c’è chi ci ha perfino minacciato». La coppia inizialmente ha pensato si trattasse di uno scherzo, ma poi ha capito che non era così e che la realtà aveva superato la fantasia.
A telefonare ai due, tra i vari, è stato uno spettatore della Basilicata, convinto che intestatario del numero fosse Rosy Abate e ha minacciato la donna. La signora ha risposto tutta la notte a chiamate minacciose sul telefono del marito, che è poi dovuto partire per un viaggio di lavoro in Svizzera, ma ha deciso di denunciare: «Non è possibile che una produzione tv non controlli se i numeri sono veri. La nostra privacy è stata violata. Mio marito è siciliano di origine, ma noi con la mafia non c’entriamo niente, siamo mica matti».

L’Eredità, gaffe hard in diretta: “Le donne nubili e mature si chiamano…”

ROMA – L’Eredità si fa bollente. Uno dei concorrenti del quiz di Rai1 si sarebbe reso protagonista di una gaffe “a luci rosse” e perfino Carlo Conti – che conduce il programma in attesa del ritorno di Fabrizio Frizzi – avrebbe perso il suo aplomb.

3352237_2130_carlo (1)

L’ingegnere Lorenzo alla domanda “Come vengono scherzosamente dette le donne nubili e mature?” ha risposto “milf” al posto di “zitelle”. Conti non sarebbe riuscito a trattenere la risata e avrebbe spiegato all’ingenuo concorrente che le “milf” sono un’altra cosa. Lo riporta il sito Blitz.
Per chi non lo sapesse il termine “milf” viene utilizzato in pornografia per definire le donne mature con figli ancora molto sexy..

Marica Pellegrinelli scatenata, balla e cucina per il suo Eros

Jeans stracciati, maglietta nera e tanta voglia di ballare. Marica Pellegrinelli si scatena sulle note di una celebre hit, non di Eros Ramazzotti, ma di Whitney Houston “I Wanna Dance With Somebody”. Con lo smartphone in mano accenna dei passi sensuali, ride un po’ imbarazzata e intona la canzone davanti ad alcuni amici. Poi di corsa a casa a preparare le lasagne per il marito, Aurora e il fidanzato Goffredo.

C_2_articolo_3105142_upiImagepp (1)

Scatenata, come (forse) non l’avevamo mai vista, Marica Pellegrinelli non pone freni al suo desiderio di muoversi. Apparentemente sempre molto tranquilla, la modella condivide il video della sua performance danzante su Instagram con grande successo. Sono tanti i follower che le chiedono di replicare…
A casa la moglie di Eros, ancora carica di entusiasmo, cambia genere e si dedica ai fornelli ancheggiando a ritmo di musica latinoamericana. Sui social mostra le sue lasagne mentre Aurora documenta una serata trascorsa in allegria tra chiacchiere e buon cibo…

“Con me nessuno ci ha mai provato, perché?”, il post di Flavia Vento su Weinstein

Flavia Vento, a modo suo, fa tornare alla ribalta il caso Weinstein e con un tweet ha scatenato una bufera sui social.

123168

‘Nessuno ci ha mai provato con me… Perché?’, questo è il messaggio provocatorio su Twitter che la showgirl ha lanciato sulle accuse di molestie contro Weinstein. Alle tante accuse del web ha poi risposto a tono, raccontando anche un dettaglio con il produttore…

Caso Weinstein, lite su Twitter tra Asia Argento e Alec Baldwin: “Sei un completo idiota”

Gli strascichi del caso Weinstein continuano a impazzare su Twitter. A scatenare le polemiche questa volta è una lite tra Alec Baldwin e Asia Argento. L’attore americano, celebre negli ultimi mesi per la sua imitazione di Donald Trump al Saturday Night Live, ha rilasciato un’intervista alla Pbs dove ha polemizzato con la «giustizia a scoppio ritardato» ottenuta da Rose McGowan, una delle prime donne ad aver accusato Harvey Weinstein.

collage_argento_baldwin

Asia Argento a quel punto ha dato a Baldwin del «completo idiota». Oppure, ha aggiunto l’attrice, «stai proteggendo i tuoi amici e salvando la tua reputazione. Forse tutti e tre».
Baldwin non ci ha visto più, e ha risposto: «I casi sono due: se dipingi tutti gli uomini con lo stesso colore, o finisci il colore o finisci gli uomini, Asia Argento», ha scritto, prima di bloccare l’attrice su Twitter. La figlia d’arte non si è scomposta, anzi, ha rivendicato: «Mi ha bloccato. Porto questa medaglia con onore». Baldwin nell’occasione ha bloccato anche il fidanzato della Argento, Anthony Bourdain: anche lui aveva avuto un battibecco su Twitter con la star di Saturday Night Live, che per le polemihce ha deciso di prendersi una pausa dal suo account sul sito di microblogging.

Francesco Monte a Domenica Live: “Amo ancora Cecilia ma non so se la perdono”

ROMA – «Tra me e Cecilia non c’era alcun problema prima che entrasse nella Casa del Grande Fratello. Non ho mai pensato che potesse accadere una cosa del genere. Sono stato io a spingerla ad entrare».

francesco-monte-domenica-live-768x399

Dopo essere stato lasciato da Cecilia Rodriguez, in diretta, quando è entrato nella Casa per un chiarimento, Francesco Monte ha scelto Domenica Live per raccontare la sua versione – e visione – della storia. E rispondere alle accuse di quanti su internet affermano che in realtà la coppia era già separata, ma anche per commentare il nuovo amore della sua ex, con cui è stato fidanzato per oltre quattro anni, con Ignazio Moser.
«Se ci fossimo lasciati prima del suo ingresso nella casa io e la mia famiglia non le avremmo organizzato una festa. Eravamo stati anche a Taranto. Non mi interessa quello che dicono da fuori».
Cosa pensano i familiari di questa rottura?, domanda Barbara D’Urso.
«Mio papà non ha reagito male, è normale … Non se lo aspettava. La mia famiglia, i miei amici, tutti quelli che la conoscono, nessuno … Giusto o sbagliato che sia quello che è successo, la cosa che più mi crea sofferenza oggi è vedere una persona che non è lei. Per me era la migliore e lo è tuttora, secondo me ha giocato veramente una situazione di estrema confusione».
Cosa ha pensato, invece, Francesco dopo aver parlato con Cecilia?
«Non pensavo a nulla prima di entrare, non ho pensato nulla dopo. Sembravo senza reazione, mi sono rivisto, mi sono stupito, mi sono chiesto come mai sembrassi così, senza nulla, nessuna reazione. Io in quella circostanza ho rivissuto una sensazione che ho provato solo un’altra volta nella vita, in un momento molto brutto per me. Mi sentivo solo un pezzo di carne vuota. Io sono andato lì proprio perché avevo capito quello che sarebbe successo dopo».
Sotto i riflettori, anche temi di discussione che già c’erano nella coppia.
«Io non cerco di cambiare una persona, ci sono lati molto forte del suo carattere. La cosa che dico è quello che ha fatto lei con me, smussare certe cose, non cambiare. Sinceramente, forse si è innamorata della situazione. Quando lei dice, mi piace lui perché vive con molta spensieratezza e leggerezza, ma quello è perché sei lì dentro. Anche io dentro sarei così. Fuori è un’altra cosa».
E adesso cosa prova?
«Per assurdo se fosse nato un sentimento tra loro sarei più tranquillo: sarebbe una giustificazione plausibile a quello che è successo, magari poteva essere fatto in contesto diverso ma hai avuto il coraggio di andare contro tutto. Da lunedì scorso non ho più visto nulla, certo è difficile, vai sui social, qualcosa vedi. Non so che dire. La cosa che mi ha toccato parecchio è la frase che ha detto lui, che stanno riportando sui social: dopo aver avuto un rapporto con lei, ha detto di essersi svuotato… Questo conferma quello che penso di lui. Se fai il paragone con un bicchiere d’acqua che si svuota, la frase dice tutto».
Se dovesse trovarsi Ignazio di fronte ora?
«Mi rigirerei e me ne andrei, non ha più senso proprio perdere tempo con una persona che non ha neanche chiesto scusa non è che dal confronto con lui mi aspettassi chissà cosa, però le scuse …».
La zia di Francesco Monte ha commentato in modo duro il comportamento di Cecilia sui social.
«Sono situazioni delicate, è meglio che la famiglia ne resti fuori. Mia zia lo ha fatto perché mi vuole bene, lo so, poi ha un caratterino … Avrei preferito che la famiglia, anche quella di Cecilia, fosse rimasta fuori».
Poi, la domanda chiave: è ancora innamorato di Cecilia?
«Sì».
Diretto e senza tentennamenti, ma non pronto a dimenticare.
«Ad oggi non credo, fortunatamente mi sono trovato in situazioni in cui c’era qualcosa di più sciocco da perdonare, per come sono fatto io lo rinfaccerei. Perdonare una situazione del genere significa assumersi una grossa responsabilità e ad oggi non ho la forza di farlo. La cosa che i fa più male è veder distruggere lei, che gli altri lo facciano e che lo stia facendo anche lei. Se è contenta va bene, magari la vedo io in modo particolare».
Francesco Monte esce dallo studio mentre vengono mandate in onda le immagini dell’amore tra Cecilia e Ignazio Moser.
«Preferisco non vedere. Questa settimana già il fatto di non vedere mi ha aiutato. Quando sei solo, la testa non va a questo ma ai quattro anni e mezzo insieme. La cosa che mi manca di più è il suo amore».

Miriam Leone, nuovo amore al bacio con Matteo

Archiviata da un pezzo la lunga relazione con Boosta, il cuore di Miriam Leone è tornato a battere. “Chi” ha infatti pizzicato l’attrice per le vie di Roma in compagnia del collega Matteo Matari, suo compagno di set nella fiction “Non Uccidere”.

C_2_articolo_3104472_upiImagepp (2)

Baci appassionati, coccole e sorrisi sotto il sole della capitale: ormai non si nascondono più e mostrano al mondo il loro amore.
Da tempo si mormorava di una loro liaison e in effetti tra i due la complicità è quella di una coppia già rodata. Tenerezze per colazione dentro il bar e poi via a fare la spesa insieme, che fa pensare ad una convivenza già in atto. E infatti spariscono poi insieme dentro lo stesso portone…

Nina Moric contro la famiglia di Corona: “Da due anni senza vedere mio figlio”

“Per più di 2 anni mi sono nascosta, un po’ perché non vi nego che mi sono vergognata tanto, mi sono nascosta dietro un’ironia a volte eccessiva, mai sarei riuscita a parlare di questa storia, ma chiunque mi ha visto in questi ultimi anni si è accorto che qualcosa in me non andava”.

moric-carlos-baci-645

Comincia così il post di Nina Moric, con cui l’ex compagna di Fabrizio Corona lamenta di non vedere il figlio da due anni. In una intervista a Libero la showgirl, impegnata nella campagna elettorale per Casapound, si sfoga dopo un lungo silenzio e ne daà notizia sul suo profilo Facebook.
“Il coraggio di combattere ancora di più e senza più nascondermi, perché per un madre il figlio è ossigeno e senza ossigeno è dura” conclude la Moric.

«Tua sorellina sta facendo figura di mer*a», il commento fa saltare i nervi a Belen

«Tua sorellina sta facendo figura di mer*a», il commento fa saltare i nervi a Belen.
La famiglia non si tocca! Belen Rodriguez interviene sui social per difendere Cecilia dal pesante insulto apparso sulla rete.

3343654_8_20171103110227 (1)

Sta assumendo infatti dimensioni a dir poco preoccupanti la decisione di Chechu di lasciare Francesco Monte al GF VIP per vivere più liberamente l’attrazione con Ignazio Moser e a finire nel tritacarne mediatico c’è anche la sorella Belen.
“Bella figuraccia quella di tua sorella… sta facendo figura di mer*a”. La reazione di Belen è immediata.

Rapiscono una coppia di senzatetto per prendersi il loro bambino e li tengono in schiavitù per 25 anni

Un storia di violenza, soprusi, inganni venuti a galla solo grazie al coraggio di un ragazzo che ha scoperto che tutta la sua intera esistenza era stata un’enorme bugia. Quelli che per anni ha considerato essere i suoi genitori, in realtà erano soltanto gli “schiavisti” delle due persone che lo avevano messo al mondo.

2522191_pckg_3001498261566562010-20170624

Quell’uomo e quella donna che ha visto vivere in cattività per anni, costretti a subire abusi e violenze erano i suoi genitori: con loro ha condiviso a lungo lo stesso tetto senza sapere la verità. Fino al giorno in cui ha deciso di ribellarsi e portare alla luce questa storia che adesso è finita sul tavolo dei giudici di un tribunale dell’Ontario, che dovranno stabilire la pena per Gary Willett Sr. e sua moglie, Maria: sono accusati di aver tenuto in prigionia due persone, di violenze, abusi e rapimento di un bambino al di sotto dei 14 anni. La coppia si è dichiarata non colpevole, ma adesso la parola spetta ai giudici.
La storia di abusi era iniziata alla fine degli anni ’80, quando i Willett avevano offerto ospitalità a Tim Goldrick e alla sua compagna, Barbara Bennett, due senzatetto: li avevano trovati mentre rovistavano in un cestino dell’immondizia nel centro di Toronto e avevano offerto loro del cibo e il loro seminterrato dove poter stare. Per mesi li hanno aiutati fino alla nascita del primo figlio dei Goldrick: quando il 2 settembre 1989 Barbara diede alla luce il bambino, i Willett firmarono i documenti come se fossero i genitori e da quel momento Gary Willett Jr. divenne di fatto il terzo dei loro figli, dopo averne adottati due in precedenza.
Nei mesi successivi le coppie si trasferirono in una casa di North York e, da quel momento, i rapporti precipitarono: Barbara veniva costretta a pulire l’appartamento e, quando i Willett non erano soddisfatti, la colpivano violentemente. Gary Jr. ha raccontato di ricordare che Tim era una sorta di schiavo al servizio della famiglia. Nel 1993, Barbara venne abusata sessualmente dal fratello di Gary Sr. E la donna, dopo aver dato alla luce la piccola Billie-Jean, con l’aiuto di sua madre riuscì a scappare con la bimba da quell’orrore, lasciando in quella “prigione” il figlio e il marito.
Dopo che Barbara e Billie-Jean riuscirono a fuggire, i Willett cambiarono nuovamente casa: lì installarono sette telecamere per impedire a Tim di fuggire e lo confinarono in un seminterrato angusto dove dormiva su un materasso a terra. Soggiogato, costretto a mangiare cibo per cani, picchiato nel sonno e con il terrore di scappare, Tim ha vissuto anni in quello stato, senza poter accedere nemmeno alla sua pensione di invalidità che finiva direttamente nelle tasche dei Willett. «Mi minacciavano – ha raccontato in tribunale – Dicevano che, se avessi provato a lasciare la casa, mi avrebbero messo in un ospedale psichiatrico. Ci credevo e non me ne sono mai andato». Fino a quando un giorno Gary Jr. non è scappato da casa e ha cercato di ricostruire i tasselli della sua vita: attraverso i racconti di alcuni parenti ha capito che non era figlio dei Willett e che i suoi genitori erano Barbara e Tim. A quel punto aveva un solo obiettivo: aiutare il suo vero padre a uscire dall’incubo.
Avvicinatosi alla casa degli orrori, ha intercettato Tim e gli ha parlato: «Gli ho detto che se voleva una vita migliore, doveva venire con me. Ha iniziato a tremare per la paura di quello che poteva accadergli, ma l’ho convinto». Gary Jr si è messo anche in contatto con la madre Barbara e la sorella, che nemmeno sapeva della sua esistenza. Adesso è un uomo di 28 anni che vive con il padre Tim a Etobicoke. «Non parlo più con mia madre Barbara – ha raccontato – non ha mai dato risposte alle mie domande. Come si fa a lasciare un figlio in mano a delle persone così? Non mi ha mai cercato».
Nel frattempo, Tim dice di essere felice, di aver trovato un lavoro e di vivere una vita normale. «Adesso posso uscire e guadagnarmi uno stipendio. Mi fa sentire bene sapere che posso fare cose come queste in totale libertà. Nonostante questo, però, prendo ancora pillole per superare quei 25 anni da incubo».