Heidi Klum a New York struccata e irriconoscibile

Come mamma l’ha fatta, senza trucco e senza inganno. Heidi Klum a passeggio per le vie di New York si mostra con un viso acqua e sapone.

C_2_fotogallery_3012853_4_image

Addosso ha un maxi abito senza spalline e con uno spacco vertiginoso sul lato. La top model 44enne, mamma di 4 figli, di recente ha detto: “Mi sento più a mio agio quando sono nuda rispetto a quando ho i vestiti”. E così si mette a nudo partendo dal viso…

Andrea Pirlo e Valentina, che dolce attesa a New York!

La Juventus sta per scendere in campo a disputare la partita con il Monaco, intanto il suo ex Andrea Pirlo passeggia rilassato per le strade di New York, come mostrano le immagini del settimanale Chi. L’ex calciatore bianconero, ora stella del New York City è con la compagna Valentina Baldini, 35 anni, in dolce attesa. Lui appare serio e pensieroso, lei affaticata.

C_2_articolo_3069673_upiImagepp

Valentina è incinta di sei mesi e tra poco Pirlo diventerà papà per la terza volta, dopo Nicolò e Angela avuti dalla sua ex moglie Deborah Roversi. Nella City lui è chiamato “il maestro” e per il suo ingaggio ha spuntato una cifra da quasi sei milioni di dollari. In America non fa molta vita mondana e sui social è sempre discreto. Le foto sono centellinate e quella della sua famiglia ancora di più: l’ultimo scatto con Valentina e i figli risale a Capodanno, per il resto immagini che lo ritraggono in allenamento o in fase di relax senza violare mai troppo la sua riservatezza.

Bella Hadid, che scivolone: la caduta in passerella da un tacco 16

Istanti di grande imbarazzo per Bella Hadid: la modella è caduta a terra mentre stava sfilando in passerella per Michael Kors durante la settimana della moda di New York.

195458104-54210136-1a2f-469f-a4e6-336d3ce4e749_15124237

A giocarle un brutto scherzo sono state un paio di scarpe con tacco di 16 centimentri, a dimostrazione che anche le modelle professioniste sono ‘umane’ e possono cadere in passerella.
Dopo qualche momento, la Hadid si è rialzata davanti agli occhi increduli di pubblico e fotografi presenti per la sfilata.

Beyoncé ha bisogno di riposo, spostato concerto per problemi alle corde vocali

Su consiglio dei medici, Beyoncé ha deciso di rimandare il concerto a New York il 7 settembre a causa di alcuni problemi alle corde vocali. Lo show al MetLife Stadium è slittato così al prossimo 7 ottobre. La cantante americana ha fatto sapere che non verranno spostate altre date del suo “Formation World Tour”.

Beyonce-Topshop

Le tappe in programma a St. Louis, Los Angeles, Santa Clara, Houston e New Orleans rimangono in programma così come previsto.La pop star è stata da poco incoronata come regina assoluta agli Mtv VMA 2016. Ma è anche reduce dai festeggiamenti per i suoi 35 anni e dal weekend che ha trascorso a Philadelphia per assistere al Budweiser Made in America Festival organizzato dal marito Jay Z. Negli ultimi giorni Beyoncé ha anche incontrato la famiglia Obama per celebrare il Labour Day.

Venduta a 300mila dollari la Fiat 500 usata dal papa in visita a New York

Andranno alle Catholic Schools, le Catholic Charities, i Catholic Relief Services e la Catholic Near East Welfare Association i 300mila dollari ricavati dalla vendita all’asta della Fiat 500 Lounge hatchback 2015 utilizzata da papa Bergoglio durante la visita a New York. La vettura, che ha un prezzo al pubblico di 24.695 dollari, è stata battuta a una cifra da record e se l’è aggiudicata il filantropo e uomo d’affari Miles Nadal.

0bf2fe30fd21c0c4874057689be92cb1-kEoB-U10708638510542YG-1024x576@LaStampa.it

«È stato un onore collaborare con l’arcidiocesi di New York. Sono entusiasta che la nostra asta di un veicolo unico nel suo genere sia stata battuta per un valore che supera 12 volte quello di mercato raggiungendo un risultato molto significativo per queste importanti cause benefiche», ha dichiarato Coppy Holzman, amministratore delegato di Charitybuzz, società che ha organizzato la vendita. Nadal, che vanta una collezione di più di 130 fra auto e moto, incontrerà il cardinale Timothy Dolan alla cattedrale di St. Patrick all’arcidiocesi di New York per la benedizione del veicolo. «I servizi segreti hanno confermato che il Santo Padre ha usato questa Fiat, come riportato dall’arcidiocesi di New York che fornirà una lettera di conferma a mr. Nadal», spiega la nota di Charitybuzz.

Chrissy Teigen ci insegna a vestire il pancione

Lacci, reti, trasparenze, lunghezze ridotte e scollature bollenti. Stiamo parlando di come enfatizzare un fisico perfetto? No, stiamo parlando degli outfit col pancione di Chrissy Teigen. La modella aspetta una femminuccia dal marito John Legend ma questo non la ferma dal fasciare il corpo come era abituata a fare quando non aveva la sua piccola nella pancia.

Chrissy-Teigen-pancione-4

Le forme continuano a lievitare e gli abiti si fanno sempre più fitted.
La stampa applaude a questa sfrontatezza, gli stilisti fanno a gara per vestire Chrissy Teigen e le altre mamme in attesa fanno finta di non vedere queste proposte che sottolineano una linea comunque invidiabile.
Se a inizio gravidanza Chrissy Teigen puntava su look più casti con pantaloni e top discreti, le ultime uscite sono davvero strabilianti.
La top sembra prediligere il nero, colore scelto per la presentazione del suo libro a New York, per un barbecue organizzato da Sports Illustrated e per gli NAACP Image Awards ma non disdegna le tinte più forti.
Sul red carpet degli Oscar Chrissy Teigen era un tripudio di pizzi e fiori con una creazione dal lungo strascico. Senza fronzoli ma dallo scollo profondissimo l’abito rosso fuoco sfoggiato al The Weinstein Company’s Pre-Oscar Dinner.
Sul tappeto rosso o a spasso per la città il maternity style di Chrissy Teigen lascia tutti a bocca aperta: clicca e scopri i look più riusciti nella nostra gallery.

Kanye West su Twitter: “Ho un debito da 53 milioni di dollari”

Kanye West ha 53 milioni di dollari di debiti. La confessione choc del rapper marito di Kim Kardashian arriva via Twitter insieme all’appello ai fan a “pregare perché possiamo risolvere la cosa”. Un fiume di cinguettii in cui il musicista chiede aiuto anche a Mark Zuckerberg, ma che potrebbe nascondere forse una nuova provocazione per promuovere le sue attività: il nuovo album e la linea di moda svelati lo scorso giovedì a New York.

kim-kardashian-and-kanye-west-out-dinner-in-miami-17

Pensare che Kanye West abbia debiti per la cifra monstre di 53 milioni di dollari risulta difficile. Il rapper, produttore e stilista di moda ha un patrimonio stimato di 100 milioni di dollari ai quali vanno aggiunti i circa 50 della mogliettina Kim Kardashian. Calcoli fatti a spanne, come i presunti 22 milioni di dollari che, secondo “Forbes”, avrebbe guadagnato in questi due primi mesi dell’anno.
E’forte il dubbio che si tratti di una nuova trovata pubblicitaria di uno abituato alle provocazioni, dalla candidatura alla Presidenza degli Stati Uniti alle continui iniziative dissacranti dettate da un ego smisurato. “Mark Zuckerberg investe 1 miliardo di dollari nelle attività di Kanye West dopo aver realizzato che è il più grande artista vivente e il più grande di tutti tempi”, scrive a un certo punto il rapper, ma l’investimento a nove zeri è per ora solo nella sua testa. Lo si evince nei tweet successivi in cui chiede ai fan di fare pressione su Zuckerberg affinché decida di staccare l’assegno in suo favore e poi si rivolge direttamente al numero uno di Facebook: “Mark ti sto chiedendo aiuto pubblicamente”.

In mutande sul metro: a Milano il flash mob “No pants”

A Milano, ma anche in altre decine di città in Europa e nel mondo: in scena domenica, in metrò, il «No Pants subway ride», l’ormai tradizionale flash mob in mutande tra banchine e vagoni della metropolitana.

IN MUTANDE IN METRÒ, TORNA ANCHE A MILANO FLASH MOB 'NO PANTS' -FOTO 7

I partecipanti milanesi all’iniziativa, che è giunta nel mondo alla 15esima edizione ed è partita da New York lanciata dal movimento Improv Everywhere – collettivo che organizza iniziative in spazi pubblici – nel 2002, è partita da Piola e ha viaggiato tra le linee M1, M2 e M3 dove gli ‘smutandatì si sono piazzati in attesa sulle banchine, rigorosamente con sciarpe, cappelli, calze e scarpe ma senza pantaloni.

Fbi spaventa Obama: “Minaccia attentati a New York, Los Angeles e Washington”

I vertici dell’Fbi avrebbero informato il presidente americano, Barack Obama, di minacce su «possibili attacchi» tra Natale e Capodanno nelle tre principali città statunitensi: New York, Los Angeles e Washington. Lo riferiscono fonti dell’amministrazione alla Cnn, parlando di minacce provenienti dall’estero ma al momento «non confermate e basate su una singola fonte».

thIl presidente Obama, afferma la Cnn, e’ stato informato prima della sua partenza per le Hawaii, dove sta trascorrendo le festivita’ di fine anno. Le fonti spiegano come le minacce in questione non riguardino obiettivi specifici. È chiaro che a preoccupare maggiormente sono location come Times Square a New York o il Rose Bowl di Los Angeles, lo stadio dove si svolgera’ per la fine dell’anno la tradizionale sfilata di carri allegorici seguita come sempre da un incontro di football del campionato universitario. Ma alla luce degli attacchi di Parigi e di San Bernardino, l’attenzione dei federali – si spiega – e’ concentrata anche su quelli che vengono considerati dei ‘soft target’: dai concerti ai cinema alle stazioni della metropolitana, passando per tutti i principali eventi in cui si concentra un elevato numero di persone. Il livello di sicurezza per la fine dell’anno e’ stato elevato al massimo livello come avvenne per lo scorso 4 luglio, festa dell’indipendenza, quando l’Fbi mise in guardia dalle minacce di un possibile attacco e arresto’ in maniera preventiva una decina di persone sospettate di simpatizzare per i jihadisti.

La famiglia muore in un incendio, la bimba sopravvive: “Mi mandate gli auguri di Natale?”

Arrivano da tutto il mondo e continueranno ad arrivare: sono le cartoline di auguri inviate a un indirizzo molto speciale negli Stati Uniti. Esattamente, a casa della piccola Safyre, che non vede l’ora di riempire il suo albero con biglietti provenienti da più paesi possibile.

20151207_112656_11219051-935663766502510-7244548459311573624-n

Tra questi, per la bambina di cinque anni, non ci saranno quelli di molti dei suoi cari: nel 2013 fu l’unica superstite di un incendio doloso che ha bruciato la sua casa e ucciso suo padre David, la sorella di tre anni Layah, il fratellino Michael, di 2 anni, e il piccolo Donovan, 11 mesi. Quando i vigili del fuoco arrivarono in casa trovarono Safyre stretta al petto del padre, che cercava di proteggerla dalle fiamme. Dopo mesi in ospedale per il trattamento di ustioni sul 75 per cento del corpo e diversi interventi chirurgici, tra cui l’amputazione di una mano e di un piede, è sopravvissuta e ora vive con la sorella di suo padre. Nonostante tutte le difficoltà affrontate finora, Safyra è una bambina allegra e che ama il Natale, così la sua famiglia e i suoi amici hanno pensato di rendere la festa ancora più speciale chiedendo al mondo intero di inviare un biglietto d’auguri alla bimba.