Misteriosa creatura marina trovata morta sulla costa, il web si scatena: “È un mostro”

Una misteriosa creatura è stata trovata su una spiaggia in California. L’animale non ha né occhi, né bocca o ali, ha solo due grandi sfere che sembrano molto sproporzionate rispetto al resto del corpo.

METRO GRAB - taken without permission from Imgur directed from Reddit post by xxviiparadise Really gross 'sea monster' washes up in California Picture: Imgur

La creatura è stata trovata sulla sabbia e pesa poco pià di 3 chili, fotografata da un passante è stata condivisa sui social dove si è acceso un dibattito in merito. Le ipotesi, come riporta anche Metro, sono tra le più disparate, la prima è che potrebbe trattarsi di una lumaca privata del suo guscio, un esemplare di lumaca di mare particolarmente grande comuni in quella zona. C’è poi chi sostiene che potrebbe essere una lepre di mare e che le palline sporgenti siano le orecchie. La teoria sul fatto che possa anche trattarsi di una creatura marina sconosciuta sembra essere quella più avvalorata, ma per ora gli studiosi ancora non si sono espressi in merito.

Il mostro di Loch Ness? È stato filmato in Alaska

Questo video ripreso in Alaska è la prova dell’esistenza di un mostro marino o in realta si tratta di tutt’altro? Craig McCaa, che lavora per il “Bureau of Land Management” in Alaska, stava riprendendo le immagini del fiume Chena la settimana scorsa, quando ha visto un lungo oggetto ondeggiante in acqua.

Mostro di Loch Ness 02

Da allora, il video è diventato virale in rete ed ognuno propone la sua versione sull’oggetto non identificato.
McCaa voleva riprendere il ghiaccio che si era cominciato a formare sulla superficie del fiume a Fairbanks. Ma, incuriosito dal misterioso oggetto in mezzo al fiume, lo ha ripreso per alcuni minuti. Ha dichiarato ai media: “Inizialmente ho pensato, e molte persone lo hanno fatto, a un pezzo di corda ghiacciata, ma poi più si avvicinava e più sembrava un essere vivente”.
Il video ha collezionato centinaia di migliaia di visualizzazioni su Facebook, con i commentatori divisi tra le due tesi, animale o oggetto. Il Bureau of Land Management, quasi a speculare sulla vicenda, ha aggiunto una colonna sonora inquietante.

Mamma mostro confessa: “Ho ucciso i miei figli appena nati, ma non ricordo quanti”

Accusata di aver ucciso 8 dei suoi figli una donna, 45enne dalla città bavarese di Wallenfels, confessa il delitto ma aggiunge anche un particolare choc. La mamma mostro ha detto non riuscire a ricordare con precisione il numero esatto di bimbi ammazzati, che potrebbero essere anche di più.

volontariato-1

La donna uccideva i figli appena nati, probabilmente perché non avrebbe voluto averne, come riporta il Mirror. Tra il 2003  e il 2013 è rimasta incinta diverse volte, almeno 8 appunto, e avrebbe ucciso ogni bambino neonato. La donna avrebbe partorito tutti i figli in casa, senza alcuna assistenza medica, motivo che ha spinto anche i medici a creder che alcuni dei bimbi potessero essere morti per cause naturali. Complice della donna il marito di 55 anni, a conoscenza delle gravidanze e delle brutalità della moglie sui loro figli. Ora i due sono sotto processo.

“Il mostro di Loch Ness è morto, ecco la prova”. Dopo poche ore, si scopre la verità

Moltissime persone da ogni angolo del mondo erano pronte a fare le valigie e andare a vedere con i propri occhi la carcassa di quello che tutti hanno considerato per qualche ora il mostro di Loch Ness.

13557904_1306503322694972_5380391566619592945_n

Lo scheletro e le sue interiora, tutto perfettamente conservato. Quella che si credeva essere la scoperta del secolo, è stata fatta da un cane, Walker, che stava passando casualmente su quella parte di spiaggia. Le immagini sono state pubblicate sul profilo Facebook dell’associazione Help2Rehome Scotland ma, dopo qualche ora, la verità è venuta a galla. La carcassa dell’animale faceva parte del set di un nuovo show televisivo e, con tutta probabilità, è stata lasciata sulla spiaggia vicino al lago proprio a scopo promozionale. A giudicare dal gran clamore che ha sollevato, soprattutto nel Regno Unito, è stata una trovata molto originale e di successo.