Arrestato il figlio di Jean-Claude Van Damme: ha 21 anni, ecco cosa ha combinato

Aggredisce il coinquilino e finisce in manette. Protagonista della violenta vicenda è Nicholas Van Varenberg, 21 anni, figlio del noto attore e campione di arti marziali Jean-Claude Van Damme.

C_2_articolo_3094456_upiImagepp

Il giovane è stato denunciato lo scorso 10 settembre dopo che i vicini hanno chiamato la polizia a causa di rumori molesti e schiamazzi nel cuore della notte. Gli agenti, entrando nell’appartamento di Tempe, negli Usa, un cui viveva il 21enne insieme a un altro ragazzo, hanno notato tracce di sangue e poi il coinquilino che accusava Van Varemberg di averlo picchiato.
Nicholas, secondo quanto riporta la stampa locale, è stato trovato in possesso di stupefacenti ed è stato arrestato con l’accusa di aggressione. Ora si trova in carcere, in attesa del processo, e sembra che fino ad adesso nessuno della famiglia abbia pagato la cauzione.

Drogata, violentata, smembrata e carbonizzata. Victoria, 10 anni, uccisa senza pietà dalla famiglia

Avrebbe dovuto festeggiare il suo decimo compleanno, invece la sua famiglia ha deciso di ucciderla con una ferocia e una brutalità davvero rara. Victoria Martens, una bimba di 10 anni, è stata trovata priva di vita in un appartamento nel New Mexico, all’interno del quale viveva insieme a sua madre Michelle Martens, 35 anni e al compagno, Fabian Gonzales, 31 anni.

susana

La coppia, insieme alla cugina del ragazzo, la 31enne Jessica Kelley che in quel momento si trovava all’interno dell’appartamento, hanno prima drogato con metanfetamina la bimba, poi l’hanno violentata, strangolata e smembrata con un coltello. Per concludere l’opera avevano gettato il corpicino di Victoria nel bagno dell’abitazione prima di darlo alle fiamme.  Alcuni vicini, insospettiti dai rumori molesti proveniente dall’appartamento della coppia, hanno deciso di allertare la polizia: lo scenario che si sono trovati di fronte quando hanno fatto il loro ingresso nella casa è stata raccapricciante.  I tre sono subito stati arrestati. Fabian Gonzales ha confessato: “Le abbiamo dato della metanfetamina in modo da farla calmare per poterle fare quello che volevamo”.