Blue Whale, Maddalena choc in un video: “Sono salva perché i miei mi hanno scoperto”

Immagine

Una adolescente italiana ha deciso di raccontare la sua esperienza con il Blue Whale. La ragazza si chiama Maddalena e ha pubblicato un video sul suo account YouTube: ” “Il mio intento era solo quello di far capire alle persone che questo gioco non è una bufala come in molti hanno affermato”.

40B27F7700000578-4533504-image-m-10_1495536521261-2

Il racconto di Maddalena prosegue nella descrizione dei cosiddetti “curatori” e delle prove che le sarebbero state assegnate. Fino a quando “arrivati al giorno 26 i miei genitori mi controllarono lo zaino e dentro al diario trovarono un taglierino e mi chiesero a cosa mi servisse. Per un momento mi hanno creduto , poi hanno trovato il quaderno con le prove”. Come spesso accade in rete, però, Maddalena è stata vittima di insulti: “Non c’è da scherzare o da offendere. Mi avete offesa pesantemente anche istigandomi anche al suicidio”. In molti non le hanno creduto e l’hanno accusata di aver inventato tutto, con lo scopo di sfruttare la popularità dell’argomento per essere al centro dell’attenzione.

Alba Parietti insulta la Lucarelli e il fidanzato: “Ossessionata dall’essere il nulla…”

Proseguono le schermaglie tra Alba Parietti e Selvaggia Lucarelli. Le due donne di spettacolo se ne dicono di tutti i colori sulla pista da ballo più famosa della televisione italiana, ma anche sui social. La Parietti, concorrente di “Ballando con le Stelle”, ha pubblicato su Facebook un post dai toni pesanti. Record di insulti per la blogger giurata: “Discutere con la Lucarelli è mettere merda in un ventilatore.

Foto Stefano Colarieti / LaPresse Spettacolo Roma, 21.02.2017, Rai, Via Teulada, trasmissione Porta a Porta, presentato cast di 'Ballando Con Le Stelle' nella foto: Alba Parietti Foto Stefano Colarieti / LaPresse Entertainment Rome, 21.02. 2017 Rai, Via Teulada, Porta a Porta, presented the cast of 'Dancing With The Stars' in the picture: Alba Parietti

Dopo la trovi dappertutto… indagata e sotto processo, denunciata, calunniatrice, cafona, capace solo di infangare le persone con insulti, mitomane, megalomane, bugiarda”. E ancora: “Senza nessuna competenza né carriera da tutelare”, “sputtanatrice, bulletta da tastiera e video”. Non è finita: “zecca, sanguisuga inutile che si attacca a rompere gli zebedei. A proposito, dopo averla vista per la prima volta a figura intera, all’Arena ho finalmente capito il motivo della sua acidità”.. “Lei è ossessionata dall’essere il nulla, vorrebbe essere e non è, famosa solo per atti scorretti, volgari e macabre battute sue e del suo degno fidanzato che scherza su bambini morti e persone gravemente malate”.
Sempre su Facebook, infatti, la Parietti ha pubblicato un post di un Lorenzo di cui non si legge il cognome (il fidanzato della Lucarelli si chiama Biagiaralli). Si legge: “So che probabilmente nessuno leggerà questo stato, ma a volte, quando mi annoio, vado in giardino, mi ricopro di terra e fingo di essere Sarah Scazzi”. Non si sa se questo messaggio sia veramente opera del fidanzato della Lucarelli.

Mette alla prova la fedeltà della fidanzata col suo ex e se ne pente

Il rapporto con la sua fidanzata era tormentato dai continui paragoni tra lui e il suo ex. Inoltre, non poteva più sopportare i continui like e commenti alle foto dell’ex su Facebook. Per questo motivo un giovane statunitense di nome Andrew ha deciso di rivolgersi ad uno youtuber molto noto per organizzare dei perfetti test di fedeltà.

2084223_tradimento

Una volta trovato l’accordo con l’ex della ragazza di Andrew, si è passati all’azione: il ragazzo la sorprende in una caffetteria e bastano poche parole e soprattutto pochi istanti per far sì che i due si bacino, tra l’amara incredulità del giovane tradito davanti a centinaia di migliaia di utenti.
La reazione, pur comprensibilissima, è un lungo grido di insulti di ogni genere, debitamente censurati, ma alla fine Andrew sembra prenderla bene: «In fondo lo sapevo, lei era ancora innamorata del suo ex. Quindi va bene così, per me è una storia ormai chiusa, andiamo avanti».

Dalla, Villa, Bramieri: eredità contese a Domenica Live. E volano gli insulti

“Noi non accusiamo, questa legge che ci ha escluso dall’asse ereditario non la troviamo giusta, è una legge che spacca le famiglie. Noi abbiamo avuto solo il merlo di Lucio, l’aveva inizialmente un’altra cugina, non lo poteva tenere, allora lo abbiamo preso. Non abbiamo mai chiesto o preso soldi”. Le cugine di secondo grado di Lucio Dalla, escluse dall’asse ereditario, raccontano la loro storia a Domenica Live.

download (16)

“I nostri rapporti con Lucio – dicono – sono quelli che abbiamo avuto tutti con lui, sono quelli vissuti da cugine. Lo frequentavamo poco perché la vita di Lucio era diversa da quella di tutti noi, però siamo state sempre al corrente di quello che accadeva a Lucio e lui di quello che accadeva a noi”. Le eredità contese, spesso oggetto di approfondimenti nelle diverse puntate della trasmissione, tornano sotto i riflettori con una serie di casi e di famiglie divise. “Noi forse siamo quelli che non sono riusciti a pendere nulla – racconta Manuela Villa – Un mese prima della scadenza dei termini, ho provato con mio fratello a far aprire l’asse ereditario perché abbiamo dei figli. La mia eredità più grande ce l’ho nella voce e non è tassabile. Malgrado l’eredità fosse un diritto e tutti ci dicessero che facevamo male a non portare avanti la questione, noi abbiamo lottato per la verità e abbiamo tralasciato tutto il resto, mica potevano aspettare noi”. In studio i toni si fanno subito accesi. Filippo Facci attacca Manuela Villa, contestando il fatto che parli di un morto vestita con colori accesi. Patrizia De Blanck la difende e Facci attacca anche lei.
“Sono qua perché sono uno dei pochi che non vive di luce riflessa qui”, grida Facci. “Fatti un po’ i caz… tuoi”, dice Facci alla De Blanck. “A parlar di morti non si viene vestite così, va al diavolo”, prosegue Facci, parlando degli abiti di Manuela Villa. “Tu dici che uno vive di luce riflessa, può anche essere vero, perché no? – replica, cercando di smorzare i toni, la Villa – Anche una persona che ha il padre che lavora in acciaieria può essere fiera di suo padre. Sono orgogliosa di avere un padre che ha portato la musica nel mondo e lo faccio anche io da trent’anni”.

Gela contro Selvaggia Lucarelli, insulti su uno striscione allo stadio

«In radio giorni fa ho detto “Gela non è bellissima” e la curva del Gela ha risposto così. Che brutto mondo», è il tweet pubblicato da Selvaggia Lucarelli contro la protesta piuttosto forte che l’ha vista protagonista.I fatti si riferiscono a una puntata del programma radiofonico protagonistadurante la quale parlando di mete turistiche, la Lucarelli si è lasciata andare a commenti poco positivi sulla città di Gela.

selvaggia-lucarelli-cruciani-c-milano-bag-in-tulle

In collegamento telefonico con un’ascoltatrice delusa da Malta, la nota blogger, scherzando con la ragazza al telefono ha commentato: “L’hanno scaricata a Gela secondo me”, per poi rafforzare quanto detto sostenendo che “Gela non è proprio bellissima”. Un commento che a qualcuno in ascolto non è piaciuto e che, durante la diretta, ha deciso di intervenire difendendo la città con un messaggio. Fino allo striscione offensivo esposto allo stadio.