Make up dell’orrore, tutte le volte che il trucco delle dive è stato disastroso

Una diva non si lascia mai sfuggire un bravo make up artist. Se è in grado di farla sembrare più giovane, in forma smagliante e sempre splendida, farà di tutto per ingaggiarlo nel suo staff, perché non esiste photoshop nel mondo reale.
Ma l’incidente imbarazzante è sempre in agguato e può sorprendere anche il make up artist più consumato e trasformarlo in un vero artista del peggior disastro!

2408052_Uma-Thurman

Ne sanno qualcosa star come Nicole Kidman, Angelina Jolie, Uma Thurman, Miley Cyrus e tante altre che hanno avuto la sfortuna di presenziare a premiere molto importanti con la faccia rovinata da un trucco sbagliato, eccessivo o approssimativo. Tutti ricorderete la troppa cipria di Nicole Kidman che non sfumata, la faceva sembrare quasi un clown (le è successo due volte a distanza di anni!), ma che dire dell’orrendo cerone di Christina Aguilera, applicato solo sul volto in contrasto con il collo bianco come un cigno? E il fard completamente sbagliato di Lindsay Lohan?
Ovviamente chiunque abbia compiuto tali scempi è stato licenziato in tronco e citato per danni all’immagine dagli avvocati della star e probabilmente non lavora più nell’industria dello spettacolo, ma resta da capire come una star possa fidarsi ciecamente di chi la prepara, senza darsi lei stessa un’ultima controllatina allo specchio prima di decidere, nel suo interesse, che sia tutto ok o che nessun altro del suo staff, se ne accorga, mandandola così allo sbaraglio e alla gogna mediatica. Spesso è troppo tardi per rimediare, quando ormai sono tutti sul tappeto rosso, ognuno è preso da se stesso e il disastro è servito.

Valerio Staffelli, grave lutto, è morto il fratello: “Alessandro, eri troppo giovane per scappare via”

Gravissimo lutto per Valerio Staffelli, celebre inviato di “Striscia la Notizia”.È morto oggi il fratello Alessandro. Originario di Sesto San Giovanni (Milano), Alessandro, 51 anni, era un odontoiatra molto noto nella zona anche per le numerose iniziative benefiche che lo vedevano sempre in prima fila, dagli aiuti per i terremotati dell’Aquila (2009) a quelli dell’Emilia Romagna.

valerio-staffelli-rubata-villa

La notizia della sua morte si è immediatamente diffusa sui social network, rilanciata soprattutto sulla pagina Facebook «Sei di Sesto se…». L’odontoiatra nel 2012 si era anche candidato come consigliere comunale con la lista “Sesto nel cuore”.
«Grazie a tutti per le condoglianze – ha scritto Valerio Staffelli sui propri profili Twitter e Facebook – mio fratello era un bravo medico e una brava persona, troppo giovane per scappare da qui. RIP Dando». Centinaia, in poche ore, i messaggi di condoglianze.

Valeria Golino dopo Riccardo Scamarcio bacia Fabio

A un anno dalla fine della sua storia d’amore con Riccardo Scamarcio, Valeria Golino esce allo scoperto con un nuovo fidanzato. Il settimanale Chi in edicola a partire da mercoledì 1 febbraio – e Tgcom24 in anteprima esclusiva – mostra le immagini dell’attrice mentre bacia Fabio Palombi, più giovane della Golino di 23 anni.

C_2_fotogallery_3008684_0_image

A quasi un anno di distanza dalla fine della sua lunga storia d’amore con Riccardo, Valeria scambia baci e carezze alla Casa di Cinema di Villa Borghese con il nuovo fidanzato, laureato in giurisprudenza ed esperto di Diritto d’autore e vicepresidente dell’Associazione Giovani per Roma. Alto, con la barba e non molto differente da Scamarcio, Fabio come Riccardo è molto più giovane della Golino.

Gina Lollobrigida esce dall’ospedale e va dalla D’Urso per parlare del falso matrimonio. Con lei il giovane Andrea

“Javier Rigau ce l’ha tanto con Andrea perché è Andrea che ha trovato le prove per farlo condannare”. Reduce da una polmonite che l’ha portata per tre volte in ospedale, Gina Lollobrigida torna a Domenica Live e stavolta porta con sé il suo giovane assistente, Andrea Piazzolla.

gina.520.360

Obiettivo, ancora una volta, contestare la storia di Rigau. L’uomo, circa trent’anni più giovane della Lollobrigida, sostiene di aver sposato la diva per procura il 29 novembre 2010. L’attrice ha però più volte definito quel matrimonio una “truffa in piena regola”. La procura di Roma ha chiesto una condanna a 8 mesi di reclusione per il catalano, sotto processo per il presunto falso matrimonio perché, secondo l’accusa, la procura sarebbe stata siglata in maniera fraudolenta. Rigau ha più volte sostenuto che l’assistente della Lollobrigida la starebbe manipolando.
“Se qualcuno crede che io possa aver fatto delle cose illegali, perché non c’è una denuncia? Perché non c’è qualcosa di concreto contro di me?”, domanda Piazzolla, contestando le dichiarazioni di Rigau.
“Io voglio vederlo in galera – dice la Lollobrigida, riferendosi al catalano – è un mascalzone, ha truffato tante persone, soprattutto in Spagna, è giusto che vada in galera”.
L’attrice difende Piazzolla da ogni attacco.
“Andrea è stato bravissimo perché tutte le prove delle truffe che ha fatto Rigau le ha trovate lui. È ovvio che lui ce l’abbia con Andrea”.
Piazzolla riferisce che alcune persone avrebbero chiamato entrambi affermando di essere state contattate per deporre contro di lui, sostenendo proprio che manipolerebbe Gina, arrivando perfino a drogarla.
A confermare l’isolamento di Gina, sostenuto da Rigau, sarebbero alcune passate dichiarazioni del nipote, che l’attrice ha sfrattato ma con cui, dopo il ricovero della diva, il rapporto sarebbe tornato alla normalità.
“Non stava molto bene, aveva la febbre, sarebbe dovuto venire qui – dice la Lollobrigida – è venuto in ospedale a trovarmi, era preoccupato. Siamo stati sempre molto vicini. Solo che ogni volta che doveva venire chiedeva il permesso ai suoi. Un’educazione strana un po’ strana. È un bravo ragazzo, io spero che, malgrado la crisi, abbia la fortuna di fare quello che vuole. Sa che gli voglio bene”.
In trasmissione vengono lette pure alcune dichiarazioni passate del figlio, secondo cui l’attrice avrebbe fatto spese strane e, contemporaneamente, avrebbe pressoché chiuso i rapporto con la famiglia. Proprio per questo, il figlio aveva chiesto al Tribunale che fosse affiancata da un amministratore di sostegno.
“Anche tuo figlio continua a dire che c’è qualcuno, che sarebbe Andrea, a manipolarti”, sottolinea Barbara D’Urso.
“È la mia vita – dice la Lollobrigida – io vivo come voglio vivere”. E ancora: “Andrea è un ragazzo intelligente, questa è la cosa principale. C’è un rapporto di lavoro perché è una persona capace, io ho bisogno di una persona capace e che mi voglia bene. Prima dicevano che era mio figlio, poi che è il mio fidanzato lasciamo chiacchierare questi chiacchieroni. Non posso metterli al loro livello”.