L’Eredità, gaffe hard in diretta: “Le donne nubili e mature si chiamano…”

ROMA – L’Eredità si fa bollente. Uno dei concorrenti del quiz di Rai1 si sarebbe reso protagonista di una gaffe “a luci rosse” e perfino Carlo Conti – che conduce il programma in attesa del ritorno di Fabrizio Frizzi – avrebbe perso il suo aplomb.

3352237_2130_carlo (1)

L’ingegnere Lorenzo alla domanda “Come vengono scherzosamente dette le donne nubili e mature?” ha risposto “milf” al posto di “zitelle”. Conti non sarebbe riuscito a trattenere la risata e avrebbe spiegato all’ingenuo concorrente che le “milf” sono un’altra cosa. Lo riporta il sito Blitz.
Per chi non lo sapesse il termine “milf” viene utilizzato in pornografia per definire le donne mature con figli ancora molto sexy..

Diana, William ricorda l’ultima telefonata: “Fu troppo breve”. E quella volta che si ritrovò 3 top model a casa

Una telefonata breve, come quella che può esserci tra due adolescenti e una madre in vacanza. Loro volevano giocare con i cugini, non perdere tempo in chiacchiere, lei era in Francia. Ma sarà proprio la brevità della telefonata, quel 31 agosto del 1997, a perseguitare i principi William ed Harry: la loro mamma, la principessa Diana, morì quella stessa notte in un incidente nel tunnel dell’Alma a Parigi. William aveva 15 anni, Harry soltanto 12. Sono proprio i due fratelli a raccontare quel giorno in un documentario di ITV: “Diana, nostra mamma: la sua vita e la sua eredità”, che sarà trasmesso domani, a vent’anni dalla scomparsa della principessa. «Harry ed io avevamo una fretta dannata di salutarla… Se avessi saputo cosa sarebbe successo non sarei stato così indifferente», racconta William.

download (53)

Che aggiunge: «Ma quella telefonata mi si è conficcata in testa, anche in maniera pesante». Harry afferma che quella breve chiacchierata è qualcosa che rimpiangerà per il resto della sua vita. «Ricordando oggi quella telefonata, è veramente difficile. Dovrò affrontarlo per il resto dei miei giorni, non sapendo che quella sarebbe stata l’ultima volta che avrei parlato con mia madre. Come sarebbe stata diversa la conversazione se avessi avuto anche la minima idea che la sua vita sarebbe stata presa quella notte». Nel documentario, i due fratelli raccontano anche di una madre “divertente”. Diana li ha sempre incoraggiati a essere “monelli” e li “viziava” con i dolci. «Era una ragazzina lei stessa» che comprendeva «la vera vita fuori dalla pareti del Palazzo». Oltre al racconto della loro infanzia con Diana, il documentario mostrerà anche foto mai pubblicate della principessa con i due figli.
Tornare a casa e trovarsi davanti a Cindy Crawford, Naomi Campbell e Christy Turlington. È la sorpresa che la principessa Diana fece trovare ad un incredulo William, allora 13enne, che aveva in camera i poster di tutte e tre. «Le ho trovate sulle scale di ritorno da scuola», racconta il principe nel documentario di ITV, ‘ Diana, nostra mamma: la sua vita e la sua eredità’, che sarà trasmesso domani, a vent’anni dalla scomparsa della principessa. «Sono diventato rosso in volto e non sapevo cosa dire. Credo di aver balbettato qualcosa e di essere inciampato per le scale mentre salivo. È davvero un bel ricordo che vivrà con me per sempre», ha ricordato William.

Facchinetti prende in giro Gianluca Vacchi in diretta tv

Francesco Facchinetti sta per cominciare una nuova avventura televisiva, stavolta insieme a papà Roby, membro storico dei Pooh. Il programma ha un titolo abbastanza esplicito: “50 modi per far fuori papà”, in onda su Raidue. I due infatti saranno in Lapponia, e si sottoporranno a prove pericolose.

francesco-facchinetti

Ospite a ‘Detto, Fatto’, Francesco parla del programma, quando la padrona di casa Caterina Balivo fa una battuta: “Ammettilo, lo hai fatto per l’eredità?” Facchinetti sta allo scherzo e risponde: “Il 7% dei Pooh è mio, quindi l’ho fatto per l’eredità….. farò come Gianluca Vacchi, spenderò tutto in vacanza, ballando, cantando e facendo enjoy”, e qui parte lo scimmiottamento di Vacchi da parte di entrambi, mentre la Balivo gli domanda ironicamente: “Chi è questo Gianluca Vacchi?”.

Dalla, Villa, Bramieri: eredità contese a Domenica Live. E volano gli insulti

“Noi non accusiamo, questa legge che ci ha escluso dall’asse ereditario non la troviamo giusta, è una legge che spacca le famiglie. Noi abbiamo avuto solo il merlo di Lucio, l’aveva inizialmente un’altra cugina, non lo poteva tenere, allora lo abbiamo preso. Non abbiamo mai chiesto o preso soldi”. Le cugine di secondo grado di Lucio Dalla, escluse dall’asse ereditario, raccontano la loro storia a Domenica Live.

download (16)

“I nostri rapporti con Lucio – dicono – sono quelli che abbiamo avuto tutti con lui, sono quelli vissuti da cugine. Lo frequentavamo poco perché la vita di Lucio era diversa da quella di tutti noi, però siamo state sempre al corrente di quello che accadeva a Lucio e lui di quello che accadeva a noi”. Le eredità contese, spesso oggetto di approfondimenti nelle diverse puntate della trasmissione, tornano sotto i riflettori con una serie di casi e di famiglie divise. “Noi forse siamo quelli che non sono riusciti a pendere nulla – racconta Manuela Villa – Un mese prima della scadenza dei termini, ho provato con mio fratello a far aprire l’asse ereditario perché abbiamo dei figli. La mia eredità più grande ce l’ho nella voce e non è tassabile. Malgrado l’eredità fosse un diritto e tutti ci dicessero che facevamo male a non portare avanti la questione, noi abbiamo lottato per la verità e abbiamo tralasciato tutto il resto, mica potevano aspettare noi”. In studio i toni si fanno subito accesi. Filippo Facci attacca Manuela Villa, contestando il fatto che parli di un morto vestita con colori accesi. Patrizia De Blanck la difende e Facci attacca anche lei.
“Sono qua perché sono uno dei pochi che non vive di luce riflessa qui”, grida Facci. “Fatti un po’ i caz… tuoi”, dice Facci alla De Blanck. “A parlar di morti non si viene vestite così, va al diavolo”, prosegue Facci, parlando degli abiti di Manuela Villa. “Tu dici che uno vive di luce riflessa, può anche essere vero, perché no? – replica, cercando di smorzare i toni, la Villa – Anche una persona che ha il padre che lavora in acciaieria può essere fiera di suo padre. Sono orgogliosa di avere un padre che ha portato la musica nel mondo e lo faccio anche io da trent’anni”.

Kurt Cobain, la figlia Frances Bean divorzia dal marito

Dopo meno di due anni dal matrimonio, Frances Bean Cobain, la figlia unica di Kurt Cobain e Courtney Love, ha deciso di divorziare dal marito, il cantante Isaiah Silva. La coppia aveva deciso di convolare a nozze in gran segreto 21 mesi fa ma la notizia era emersa solo nel settembre 2015.

C_4_foto_1312542_image

Secondo i documenti di divorzio le motivazioni fanno riferimento a “differenze inconciliabili”. Le nozze tra i due furono celebrate in gran segreto davanti a una manciata di parenti e amici nell’estate 2014, dopo una relazione che proseguiva già da tre anni. La coppia non ha avuto figli. I legali della Cobain hanno fatto capire che Silva non potrà attingere all’ingente eredità dell’ex moglie, stimata in 450 milioni di dollari.

Trieste, pittore lascia in eredità casa e atelier all'”amato” Silvio Berlusconi

Un fan talmente sfegatato da lasciare in eredità al suo beniamino una casa e il proprio atelier. Chissà come l’ha presa Silvio Berlusconi quando ha saputo che Glauco Dimini, pittore triestino scomparso due anni fa, gli ha lasciato in eredità l’appartamento al secondo piano di via Berlam 27 in zona signorile con terrazzo e vista mare.

berlusconi_lp-660x330

L’estimatore dell’ex premier, oltre alla casa, ha lasciato in eredità al Cavaliere anche l’atelier in zona Viale XX Settembre dove lo stesso Dimini in vita dava origine alle sue creazioni largamente apprezzate. Dimini, come riporta il quotidiano locale, ha sempre sostenuto a distanza l’operato di Berlusconi per il quale nutriva un’ammirazione profonda. Il pittore benefattore aveva anche spedito ad Arcore alcuni omaggi così come al principe Emanuele Filiberto. Ma per l’ex premier si è spinto oltre lasciando tutti di stucco: appartamento e atelier, se il Cavaliere lo desidera, sono suoi. Chiavi in mano.

David Bowie, il duca bianco lascia un’eredità milionaria: ecco a quanto ammonta

Con la sua morte, David Bowie lascia un patrimonio di circa 230 milioni di dollari. Al momento tuttavia non trapela nulla su un possibile testamento.

C_4_foto_1438127_image

Si presume che la fortuna sia divisa tra la seconda moglie, la top model di origini somale Iman, il figlio Cancun Jones, 44, regista, avuto dalla prima moglie Marie Angela Barnett, e una figlia di 15 anni, Alexandria Zahra Jones, nata dal secondo matrimonio.Intanto è boom di ricerche per la parola ‘androgino’ sul sito online del dizionario Merriam-Webster. Il vocabolo, che indica la combinazione di elementi o caratteristiche maschili e femminili in una stessa persona, è stato, infatti, spesso associato allo stile unico della rockstar, in particolare alla sua peculiarità di essere camaleontico.

Prete spende 100mila euro dei poveri: parte di un lascito da 15 milioni

Un farmacista di Legnaro, l’anno scorso alla sua morte, ha lasciato in eredità alla Caritas del paese 15 milioni di euro. Una fortuna destinata ai poveri.

803930-prete

Unico depositario, così come appurato dal notaio, un prete di 57 anni di una delle quattro parrocchie di Legnaro. Ma il religioso di quella montagna di denaro destinata ai bisognosi, ha sperperato 100 mila euro in viaggi, auto, moto, alberghi e ristoranti di lusso. Ora è indagato per il reato di appropriazione indebita aggravata.

Lady Gaga si confessa: “Emarginata e depressa sin da piccola. Col nasone nessuno mi voleva”

“Mi sono sentita emarginata sin da piccola e sono cresciuta con una buona dose di depressione, un’eredità familiare”. Lady Gaga parla della sua infanzia “Io Donna”.

Lady-Gaga

“Medicine, rimedi o terapie – ha confessato alla rivista – per certi problemi a casa mia non erano contemplati. La musica era l’unica via d’uscita per essere me stessa. Recitare era il mio sogno, ma quando ero più giovane a chi poteva venire in mente di farmi fare l’attrice? Ero troppo strana, col mio nasone e i capelli scuri”.
Oltre alla carriera le sorride l’amore, col suo fidanzamento con Taylor Kinney: “Pensavo che dopo mio padre non ci sarebbe più stato nessun uomo forte a occuparsi di me. Invece l’ho incontrato. L’amore è proprio questo. Abbiamo un forte legame spirituale