Kate in topless: chiesti 1,5 milioni di dollari di danni a Closer per le foto dello scandalo

Potrebbero costare molto care a Closer le foto in topless di Kate Middleton pubblicate qualche anno fa. Come riferito infatti da Paul-Albert Iweins, avvocato del settimanale francese, in occasione di un’udienza del processo in corso a Nanterre, il principe William e la duchessa di Cambridge, autori di una denuncia per violazione della privacy, hanno chiesto 1,5 milioni di euro di danni e di interessi alla rivista transalpina.

2416187_1121_katenuda2

Le origini della contesa risalgono all’agosto del 2012, quando un gruppo di paparazzi immortalò con un potente teleobiettivo la coppia reale nella terrazza di un resort di lusso della Provenza. A scandalizzare e irritare la stampa britannica e Casa Windsor furono soprattutto le immagini in désabillhé di Kate, finita in costume e a seno nudo in una serie di scatti diffusi non solo da Closer ma anche dal giornale regionale La Provence, a cui è stato chiesto un indennizzo pari a 50mila euro, e dai più importanti magazine di gossip europei.
“Le foto mostrano una immagine positiva della coppia”, è la difesa dell’avvocato Iweins, che ha voluto poi concludere la sua replica a sostegno di Closer mettendo l’accento sulla “propensione anglo-sassone per danni e interessi punitivi”.

Corona accusa il fidanzato di Nina Moric lui risponde così in diretta dalla D’Urso

Luigi Mario Favoloso replica alla pesante accusa mossa da Fabrizio Corona nei suoi confronti, durante il processo che vede l’ex paparazzo come imputato: “È un tentativo per far parlare di questo processo. L’ho presa con una risata, Nina ancora più di me, perché mi conosce e sa come sono andate le cose”.

corona-intervista-mcs

Corona ha indicato in Luigi Favoloso il suo «sospettato» per l’episodio della bomba carta che esplose, nella notte tra il 15 e il 16 agosto scorso, sotto la sua abitazione. Fatto da cui poi scaturì l’inchiesta che ha portato a trovare i soldi cash di Corona nascosti in un controsoffitto.
Il «movente» di quell’attentato ai suoi danni, secondo Corona, «era quello di ottenere la custodia del minore e toglierla a me, perché così si sarebbe dimostrato che vivevo in una situazione di pericolo e mio figlio non poteva stare con me».
Favoloso replica “Mi sono dato parecchie spiegazioni. Per prima cosa, credo che lui abbia sempre una sorta di competizione con Nina, gli è rimasto un sentimento nei confronti di Nina………. Poi sa come sono fatto. Magari immaginava una fortissima reazione social, sapeva che sarei venuto qui e ha fatto tutto questo per far parlare di sé”.

Anna Oxa avverte: “Se accade qualcosa a me o ai miei figli tutti sapranno la verità”

Anna Oxa torna a farsi sentire dopo le polemiche e i post seguiti alla finale di “Amici” di settimana scorsa. In un messaggi audio postato su Facebook la cantante commenta quella che a suo dire è un’opera di “diffamazione della stampa organizzata” e si riferisce poi a possibili pericoli per la sua persona dicendo che “se accadrà qualcosa a me o ai miei figli, tutti sapranno la verità”.

C_2_articolo_3011852_upiImagepp

La Oxa apre il messaggio sottolineando di non aver voluto fare nessuna polemica ad “Amici”. “Ogni cosa che dico i giornalisti la definiscono polemica perché ormai si sono disabituati alla verità – dice la cantante -. Non ho mai detto che voglio fare querele a Canale 5, non ho motivo di farlo e non mi risulta di non essere in buoni rapporti con Maria” e sostiene di sapere chi c’è dietro a certi articoli, “gente non sana che vive in modo alterato la verità e la propria vita”.
Il messaggio prosegue con alcuni riferimenti che sembrano poco chiari almeno a chi non è al corrente di qualche retroscena. I riferimenti più chiari della Oxa sono quelli per la stampa, “che non ha scrupoli per i soldi” e avverte che “prima o poi le autorità dovranno rispondere anche per quelli che hanno scritto commenti ai danni della mia persona”.
Infine il messaggio su possibili conseguenze alla sua persona. “Ricordate che se accade qualcosa all’incolumità dei miei figli, della signora Milly Milano, e l’incolumità mia, tutti sapranno la verità e nessuno nasconderà tutto ciò che volete nascondere quando mi attaccate. Non sono sola. Nel momento in cui toccherete uno di noi salterà fuori tutto quanto. E vi assicuro che non potrete fermarmi”.

Milo Coretti, l’ex Gf nei guai: è accusato ​di truffa ai danni dell’assicurazione

«In quel periodo facevo l’attore e per ogni cosa che facevo veniva chiesto il mio casellario. Mica mi rovino per 18 mila euro, non sono stupido». Con queste parole è iniziata la difesa, in aula, di Milo Coretti, l’ex vincitore del Grande Fratello 7, finito sotto processo per una presunta frode assicurativa da 21 mila e 600 euro. La vicenda risale al 2009 quando, racconta l’attore 38enne, «mi viene rubata la mia Audi A5».

312wgvn

Per questo, spiega l’ex concorrente del reality televisivo, «ho chiesto un risarcimento alla mia compagnia assicurativa». Secondo quanto riporta il capo d’imputazione, però, l’attore «trasmetteva alla propria assicurazione una fattura falsa, datata 6 marzo 2008» riportante «un valore di acquisto (della vettura, ndr) di 65mila euro, diverso dall’originario che era di 46mila euro». In questo modo, secondo l’accusa, si sarebbe consumato il tentativo di truffa, fallito per cause indipendenti dalla volontà dell’ex concorrente del GF7. Ma proprio in merito alla fattura, incalzato dal pm Andrea Iolis, Milo ha tenuto a precisare: «Non l’ho mai vista, di queste cose se ne occupava un legale in contatto diretto con l’assicurazione».