Grande Fratello Vip, Simona Izzo eliminata. Ignazio Moser nuovo capitano

Con il 64% delle preferenze Simona Izzo deve abbandonare la casa del Grande Fratello Vip. La regista, come avevamo anticipato prima dell’inizio della quinta puntata, saluta tutti e varca la porta rossa dove ad aspettarla c’è un taxi.

3291178_2317_simona_izzo

Ancora una volta Lorenzo Flaherty si salva e resta in gara.
I concorrenti hanno votato durante la settimana il concorrente preferito e a vincere è Ignazio Moser che viene eletto nuovo capitano. Ilary Blasi apre un televoto flash con il pubblico da casa per scoprire qual è il concorrente più amato del pubblico.

Diana, William ricorda l’ultima telefonata: “Fu troppo breve”. E quella volta che si ritrovò 3 top model a casa

Una telefonata breve, come quella che può esserci tra due adolescenti e una madre in vacanza. Loro volevano giocare con i cugini, non perdere tempo in chiacchiere, lei era in Francia. Ma sarà proprio la brevità della telefonata, quel 31 agosto del 1997, a perseguitare i principi William ed Harry: la loro mamma, la principessa Diana, morì quella stessa notte in un incidente nel tunnel dell’Alma a Parigi. William aveva 15 anni, Harry soltanto 12. Sono proprio i due fratelli a raccontare quel giorno in un documentario di ITV: “Diana, nostra mamma: la sua vita e la sua eredità”, che sarà trasmesso domani, a vent’anni dalla scomparsa della principessa. «Harry ed io avevamo una fretta dannata di salutarla… Se avessi saputo cosa sarebbe successo non sarei stato così indifferente», racconta William.

download (53)

Che aggiunge: «Ma quella telefonata mi si è conficcata in testa, anche in maniera pesante». Harry afferma che quella breve chiacchierata è qualcosa che rimpiangerà per il resto della sua vita. «Ricordando oggi quella telefonata, è veramente difficile. Dovrò affrontarlo per il resto dei miei giorni, non sapendo che quella sarebbe stata l’ultima volta che avrei parlato con mia madre. Come sarebbe stata diversa la conversazione se avessi avuto anche la minima idea che la sua vita sarebbe stata presa quella notte». Nel documentario, i due fratelli raccontano anche di una madre “divertente”. Diana li ha sempre incoraggiati a essere “monelli” e li “viziava” con i dolci. «Era una ragazzina lei stessa» che comprendeva «la vera vita fuori dalla pareti del Palazzo». Oltre al racconto della loro infanzia con Diana, il documentario mostrerà anche foto mai pubblicate della principessa con i due figli.
Tornare a casa e trovarsi davanti a Cindy Crawford, Naomi Campbell e Christy Turlington. È la sorpresa che la principessa Diana fece trovare ad un incredulo William, allora 13enne, che aveva in camera i poster di tutte e tre. «Le ho trovate sulle scale di ritorno da scuola», racconta il principe nel documentario di ITV, ‘ Diana, nostra mamma: la sua vita e la sua eredità’, che sarà trasmesso domani, a vent’anni dalla scomparsa della principessa. «Sono diventato rosso in volto e non sapevo cosa dire. Credo di aver balbettato qualcosa e di essere inciampato per le scale mentre salivo. È davvero un bel ricordo che vivrà con me per sempre», ha ricordato William.

Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli “sfrattati” dai figli: “Dormono in letti separati”

Letti separati per Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli.
La coppia infatti avrebbe perso quest’abitudine, non per questione di relazione, ma pe “l’invasione” dei piccoli nel lettone matrimoniale: “Per alcune celebrity il segreto per mantenere vive le relazioni con il proprio partner è quello di dormire in letti separati – fa sapere Carlo Mondonico per “Novella2000” – Una situazione che da un po’ di tempo sta vivendo anche Eros Ramazzotti, che lo sere non dorme più con lo moglie Marica Pellegrinelli.

Eros-Ramazzotti-e-Marica-Pellegrinelli_650x435

Durante una tournée di Eros, che lo ha visto per parecchio tempo lontano da casa, lo bella modella ha accolto nella sua camera matrimoniale i figli Raffaela Maria e Gabrio Tullio che hanno definitiva mente “rubato” il posto al papà. E così ogni sera il cantautore si ritira nella cameretta riservato ad Aurora, che ormai, vista l’età, non si ferma più a dormire da loro. Anche per questo motivo Ramazzotti e lo Pellegrinelli stiano cercando una nuova casa, più grande e con almeno due camere matrimoniali, in modo che a una certa ora i due coniugi possano ritrovarsi in intimità”.

Camilla racconta per la prima volta l’incubo vissuto con Carlo: “Prigioniera in casa mia”

Si avvicina il regno di Carlo III e a luglio sua moglie Camilla compie 70 anni. Buckingham Palace è dunque a lavoro per rendere sempre più popolare agli occhi del pubblico la donna che solo pochi anni fa era ancora considerata l’antipatica rivale di Lady Diana.

2468570_1436_camilla

Per tutti era la persona che aveva distrutto il matrimonio del secolo e portato alla morte della “principessa triste”. In un lunghissimo reportage del settimanale You del Mail on Sunday, Camilla ha confidato di aver vissuto momenti difficili: “Non potevo uscire, ero prigioniera nella mia casa, è stato davvero orribile. Non augurerei una cosa del genere nemmeno al mio peggior nemico”. I suoi figli Tom e Laura, avuti dal precedente matrimonio con Andrew Parker Bowles, dal quale ha divorziato nel 1995, l’hanno aiutata molto, andandola a trovare spesso. E lei ingannava il tempo dipingendo e leggendo.
Camilla racconta anche gli impegni pubblici a cui deve adempiere: “Al mattino ti svegli e pensi di non potercela fare, ma poi lo fai, devi farlo. Se sei una persona positiva è più facile. La gente è sempre come un bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Io penso positivo… Spesso, davanti a situazioni davvero particolari, quando qualcosa ad esempio non funziona come dovrebbe, faccio fatica a stare seria”.

Se leggi questo articolo non mangerai più cibo in aereo, parola di Gordon Ramsay

E se lo dice uno chef… La cosa peggiore di un volo a lunga distanza è, di solito, il cibo. Dimenticate le turbolenze, i bambini urlanti e i ritardi inspiegabili, i pasti consumati a bordo di un aereo sono quasi sempre non troppo buoni, si legge sul ‘Mail Online’. Nel migliore dei casi, il cibo è commestibile.

41125152

Nel peggiore dei casi, è una vaschetta di plastica con all’interno riso troppo cotto o carni di vitello e verdure a tal punto da essere irriconoscibili. Lo chef Gordon Ramsay non ne è certamente un fan. Recentemente ha rivelato che si rifiuta di mangiare ciò che gli viene offerto quando viaggia, preferendo portarsi il suo pasto da casa: “Ho lavorato per le compagnie aeree per 10 anni, quindi so dove è stato conservato il cibo e quanto tempo è trascorso dal momento in cui è stato preparato a quando è salito a bordo”, ha detto. C’è da dire però che Ramsay ha un suo interesse a dire certe cose, visto che il suo ristorante Plane Food, che si trova al Terminal 5 dell’aeroporto di Heathrow a Londra, vende scatole da asporto destinate a essere consumate sull’aereo. Ma quanto c’è di vero in ciò che dice? È davvero così terribile il cibo servito a bordo? Ecco qualche segreto sui pasti delle compagnie aeree. Sia che viaggiate in prima o in seconda classe, i piatti vengono preparati prima del decollo in una cucina industriale vicino all’aeroporto e quindi riscaldati a bordo. In Europa – riferisce il ‘Mail Online’ – la maggior parte dei pasti provengono da Gate Gourmet in Svizzera o da LSG Sky Chef in Germania, che servono più di 260 compagnie aeree. La maggior parte di queste cucine industriali prepara circa 25.000 pasti al giorno, mentre la più grande – che si trova a Dubai – ne prepara fino a 170.000, confezionando ogni anno 58 milioni di panini, cucinando 4.300 tonnellate di pollo e 3.6 tonnellate di aragosta. Nonostante gli adesivi che affermano che è stata appena preparata, la maggior parte dei piatti serviti su un aereo viene cucinata molto tempo prima di essere servita ai passeggeri, di solito tra le 12 e le 72 ore precedenti. Peter Jones, professore in pensione di ‘Travel catering’ presso l’università di Surrey, afferma che “può essere tenuto in fresco anche per 5 giorni senza rispettare gli standard di igiene alimentari riconosciuti a livello internazionale”. Insalate, dessert, panini, coltelli di plastica e tovaglioli vengono messi su vassoi mentre si è ancora a terra e poi impilati in carrelli pronti per essere trasportati lungo i corridoi dell’aereo. I piatti caldi vengono preparati in grandi pentole per poi essere raffreddati in contenitori di plastica coperti, prima di essere ‘raffreddati’ a circa 5 gradi in 90 minuti. Vengono poi impilati in scatole metalliche refrigerate finché non vengono portate a bordo dell’aereo. I passeggeri di prima classe pensano di mangiare pasti appena cucinati. Ma anche il loro cibo viene preparato a terra, per poi essere impiattati nella cabina di prima classe. Alcuni cuochi forniscono istruzioni per aiutare gli equipaggi a rendere più ‘attraenti’ i piatti.

Maria De Filippi: “Non ho pagato le multe per 12 anni, rubai l’argenteria a casa”

Maria De Filippi si presta ad una inaspettata confessione durante l’ultima puntata di ‘C’è posta per te’. “Non ho pagato le multe per 12 anni, ne arrivavano in continuazione e avevo fatto un patto col portiere che non le consegnava ai miei.

maria-de-filippi1

Poi ho preso un pezzo d’argenteria e sono andato a venderlo a un gioielliere perché stava arrivando l’ufficiale giudiziario. Mio padre mi ha preso per le orecchie, mi ha portato dal gioielliere, sono dovuta entrare e dire che avevo rubato in casa e me ne ha date anche tante”. Maria, reduce dal successo sanremese, ha raccontato l’aneddoto agganciandosi alla storia di un 30enne che non aveva pagato una multa. Le reazioni dei fan sono inaspettatamente positive, poche le critiche. Tra i commenti si leggono frasi come: “Maria non pagava le multe ed è diventata Maria. Allora io da domani non pago più il biglietto dell’autobus”, oppure “Maria non ha pagato multe per dodici anni e ha rubato l’argenteria. La amo”. Anche quando viola le regole Maria De Filippi riscuote consensi.

Michelle Hunziker operaia in casa, il video è virale

“Chi fa da sé, fa per tre…”, cinguetta un’ironica Michelle Hunziker, postando un video in cui appare intenta a trapanare il pavimento di casa… La showgirl svizzera e il marito Tomaso Trussardi hanno acquistato una villa a Bergamo e Michelle ci tiene a dare il suo contributo per la ristrutturazione.

poster_001 (12)

“Dice mio marito – scrive sul social – che ora sono ufficialmente cittadina Bergamasca…. ma infatti Bergamo è piena di svizzeri immigrati e pochi lo sanno! Io sono solo una in più! Evviva Berghem!!!”. Il video è diventato immediatamente virale, superando le 740mila visualizzazioni.

”Una casa degli orrori”. Maltrattava e umiliava fratello disabile, arrestata

“Una casa degli orrori, in cui l’unico linguaggio conosciuto è quello della violenza fisica, psicologica ed economica”. Sintetizza così, la dirigente del commissariato di Polizia di San Severo, Cristina Finizio, l’ambiente in cui da tempo era costretto a vivere un uomo di 50 anni, diversamente abile, vittima di continui maltrattamenti ad opera della sorella minore, con la quale divide da tempo la casa e la quotidianità.

IMG_8108-2

E’ quanto scoperto dalla polizia che, a seguito di un esposto anonimo, ha avviato le indagini che hanno portato all’arresto della donna, incensurata di 47 anni, per maltrattamenti in famiglia.Secondo quanto accertato dagli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Marco Gambardella, la donna maltrattava continuamente il fratello, schiaffeggiandolo e umiliandolo quotidianamente, con ingiurie e continui gesti di disprezzo, oltre che scimmiottandone le movenze impacciate, calpestandone continuamente la dignità. I due fratelli, è emerso, vivevano grazie al denaro percepito dalla vittima. Risorse che, però, venivano interamente gestite dalla donna, rendendo di fatto il fratello dipendente in tutto e per tutto dalla stessa. Ancora, quasi come una “carceriera”, la donna scandiva i tempi di vita del fratello, costretto a coricarsi alle 19 e a svegliarsi all’alba. Sulla scorta delle indagini, per la donna è stata richiesta la custodia cautelare accolta dal gip del tribunale di Foggia; gli ulteriori sviluppi processuali, però, sostituito tale misura con quella meno afflittiva del divieto di avvicinamento della stessa ai luoghi in cui vive e lavora il fratello.

Austria, arrestato sosia di Hitler: faceva selfie davanti alla casa dove nacque il dittatore

Un 25enne “sosia” di Adolf Hitler è stato arrestato a Braunau am Inn, nei pressi della casa dove il 20 aprile del 1889 nacque il dittatore nazista, mentre stava facendo delle foto. Gli agenti sono stati allertati da varie segnalazioni che riferivano di un uomo che si aggirava nelle strade della cittadina austriaca vicino al confine con la Germania, con il classico taglio di capelli, i baffi e l’uniforme caratteristica del capo del nazismo. Il giovane è ora accusato di apologia del nazismo, un reato punito penalmente in Austria.

2257110_hitler

«Sapeva esattamente quello che stava facendo», ha detto alla Bbc un portavoce della polizia, escludendo che il giovane avesse messo in atto uno scherzo o una qualche forma di provocazione artistica. Il giovane era stato avvistato anche nelle strade di Vienna e Graz. Lo scorso ottobre le autorità austriache hanno deciso di demolire la casa natale di Hitler per evitare che continui a essere considerata un luogo di pellegrinaggio per i neo nazisti. L’attuale proprietario ha però fatto ricorso in tribunale contro il provvedimento.

Marina La Rosa: da gattamorta a esperta di cronaca nera

C’era una volta la gattamorta Marina La Rosa, quella ragazzina di Messina che incantò tutti nella Casa. Chiunque avrebbe fatto carte false per avere la sua attenzione, dopo il reality si è laureata in psicologia, ha studiato recitazione, ha lavorato a teatro e poi è sparita. Ora mamma e moglie torna in tv, come opinionista per “Il giallo della settimana” di Tgcom24. Sorpresa per strada da Settimanale Nuovo è più in forma che mai.

C_2_fotogallery_3006550_35_image

“Sono pazza di quello che il cervello è in grado di creare” ha detto La Rosa, che ricopre un ruolo insolito ma come sempre cattura l’attenzione. Quando non è in onda, la ex gieffina si dedica ai figli Andrea e Gabriele e al marito, l’avvocato Guido Bellitti, sposato sei anni fa. Sui pattini a rotelle si diverte con il figlio di 5 anni e mostra una forma splendida. Per l’ex inquilina il tempo sembra essersi fermato.
Sono passati sedici anni dalla prima edizione del Grande Fratello, ma Marina La Rosa resta una tra “gieffine” per eccellenza. La ex “gatta morta”, sposata e mamma di due bambini, ora si occupa di cronaca nera…